Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Mantova-Sangiuliano, Corrent: “Dobbiamo imparare ad essere più concreti”

Scritto da il 21 Dicembre 2022

Ventesima giornata di campionato e prima partita del girone di ritorno del Mantova che ospiterà a “Danilo Martelli” il Sangiuliano City di Andrea Ciceri. Dopo l’exploit di inizio campionato, tra cui la vittoria nella prima di campionato per 4-2 proprio contro i biancorossi, la formazione milanese ha perso qualche punto per strada, trovandosi in piena salvezza ma lontana dalla zona playoff, per cui saranno sicuramente a caccia di un risultato importante per evitare di scivolare sempre più giù e ritrovarsi in zona retrocessione.

Dall’altra parte il Mantova viene da due pareggi contro Pro Vercelli e Padova, squadre dal prestigio elevato ma in un momento di difficoltà, per cui ha ancora bisogno di ottenere delle vittorie per risollevare la propria stagione e dare continuità di risultati, oltre che per vendicare la sconfitta subita durante il match di andata. Di questo e altro ha parlato il tecnico virgiliano Nicola Corrent durante la conferenza di rito nella sala stampa del “Martelli”:

Nicola Corrent

“Inizia la seconda parte del campionato e la nostra volontà è quella di migliorare quanto fatto nel girone di andata. Contro il Sangiuliano non sarà facile, hanno un grande ritmo e giocatori intraprendenti, noi però dobbiamo pensare a noi stessi, a dare continuità e raccogliere una vittoria fondamentale.”

“La partita di Padova mi lascia l’amaro in bocca per il gol subito subito e per non avere raccolto quanto meritavamo, di positivo mi porto a casa un punto contro una squadra di livello. Nel secondo tempo la squadra si è difesa con ordine senza rinunciare a partire, facendolo anche meglio rispetto a quanto fatto ad Arzignano, nonostante la vittoria.”

“Mi aspetto una squadra che verrà a giocare a viso aperto, che fa del ritmo e dell’aggressione una sua qualità, loro attaccano e si prendono dei rischi, ci sarà un grande ritmo in campo.  Noi dovremo essere bravi qualitativamente a risolvere qualche situazione, l’ideale per noi sarà cercare di controllare la partita e sfruttare gli episodi a nostro favore.”

“Ultimamente abbiamo fatto tanti pareggi, ci manca ancora qualche cosa, dobbiamo migliorare, viverci meglio la partita ed essere più concreti. Ci sono momenti imprevedibili durante le partite dove la qualità dei giocatori fa la differenza, lo abbiamo visto durante la finale del Mondiale.”

“Il mio compito è quello di far rendere al meglio i miei giocatori e loro devono essere i principali protagonisti in campo, perché sono più determinanti in campo rispetto all’allenatore. Devono prendersi la responsabilità di gestire certe situazioni e diventare determinanti, fa parte della loro crescita.”

Foto: Mantova 1911


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *