L’Ora Rossa – Ristorazione, Lorella Grilli dell’Osteria La Cascina di Carpi a Radio 5.9: “Oggi il cliente cerca sicurezza, nel nostro parco abbiamo creato un angolo di serenità”

A “L’Ora Rossa” A “L’Ora Rossa” è intervenuta Lorella Grilli, ristoratrice e titolare dell’Osteria Cascina di Fossoli di Carpi, in Provincia di Modena, per un commento sulla fase due nel settore della ristorazione:

“Il lockdown lo abbiamo vissuto come tutti con grande difficoltà. Superato il momento iniziale, abbiamo cercato di concentrarci unicamente al futuro: avendo la fortuna di avere un grande parco adiacente al ristorante, abbiamo pensato di trasferire i tavoli all’aperto con la voglia di far passare qualche ora di svago ai nostri avventori, all’insegna della buona tavola nel pieno della sicurezza.

L’emergenza legata al coronavirus non ha inciso sulla nostra creatività e sulla voglia di far vivere ai nostri clienti esperienze uniche, non solo a livello culinario. Si tratta di coinvolgere le persone, con serate a tema, che fino a prima dell’emergenza hanno riscosso grande successo e che, d’ora in avanti, saranno realizzate nelle modalità consentite e nel pieno rispetto del bisogno di sicurezza dei nostri clienti. Posso far affidamento su uno staff eccezionale, unico: si è creato un clima familiare alla “Casina”, che traspare sia negli ambienti che nelle pietanze. 

Noi ristoratori ci siamo sentiti abbandonati dalle Istituzioni: la burocrazia ha continuato a fare da padrona e le tante risorse stanziate sono state in buona parte disperse o comunque rallentate, creando ulteriori difficoltà a noi imprenditori. Siamo armati dalla grande passione per il nostro lavoro: tuttavia avremo una necessità, nel prossimo futuro, di un filo diretto fra i fondi stanziati e le aziende, con possibilmente una dilatazione maggiore nelle scadenze dei pagamenti. Non dobbiamo scordare che, in mancanza di introiti e di lavoro, non abbiamo materialmente le forze per poter sostenere le spese. Voglio sottolineare come questa emergenza abbiamo radicalmente modificato le abitudini delle persone che, anche in presenza di distanziamento e spazi aperti, continua ad aver paura.

La nostra politica comunicativa  positiva, sviluppata a livello social, ci ha permesso di rimanere nella mente dei nostri clienti anche in pieno lockdown, continuando a trasmettere la nostro caratteristica voglia di far trascorrere qualche minuto di svago, seppur a distanza. Una ricetta, un pensiero o una semplice frase per ricordare che la normalità tornerà, e che noi ci siamo e ci saremo.

Stiamo sperimentando da qualche settimana gli aperitivi nel parco, che fanno da anticamera agli “apericena” ed alle cene vere e proprie, preparate in modalità “show cooking”: una novità molto gradita dai nostri clienti. Sempre per rimarcar la nostra vena creativa, abbiamo pensato di convertire e riadattare tre botti di grandi dimensioni a servizi: una peculiarità che sta incuriosendo tanti avventori…”.

Ogni giorno alle ore 19.00, dal lunedì al venerdì,  “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa