Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

FIFA 23: 5 squadre più una per la carriera

Scritto da il 16 Settembre 2022

L’attesa sta per finire per i grandi appassionati di calcio ed in particolare di Fifa 23. L’ultimo capitolo nominato “Fifa” prima del nuovo corso griffato esclusivamente “EA Sports” sarà disponibile in tutto il mondo dal 30 settembre 2022 su PlayStation®5, PlayStation®4, Xbox Series X|S, Xbox One, PC e Stadia. Un cambio di nome che comporterà, però, anche un cambio di filosofia. Essendo EA SPORTS FC una piattaforma indipendente, ciò consentirà a Electronic Arts ed EA SPORTS di aumentare le collaborazioni con propri partner. Tornando al presente, in attesa del gioco e di tutte le info che riguarderanno il 2023, ho stilato una classifica con le 5 squadre (scelta personale) con cui iniziare una carriera a FIFA23. Andiamo a scoprirle nel dettaglio, siete daccordo?

1 NOTTINGHAM FOREST

Lo scorso 30 Maggio vi ho raccontato l’impresa del Forest, ritornato in Premier League dopo 23 anni di assenza. Bene, l’estate appena passata ha visto la dirigenza della squadra 2 volte campione d’Europa, letteralmente scatenata per rinforzare la rosa. 148,05 mln spesi, terza società in Europa per questo dato dietro a Chelsea e Barcellona, il Forest è la classica avventura dalla buona base con un pizzico di romanticismo. L’obiettivo è quello di riportare l’Europa che conta al “City Ground”. La presenza di questo stadio che sarà disponibile da Novembre su FIFA 23 vale, senza esagerare, il gioco intero.

2 COMO

Fabregas, Cutrone e la presenza di Dennis Wise e Thierry Henry nella dirigenza. Questi nomi dovrebbero bastare per scegliere il Como come avventura su FIFA 23. La proprietà più ricca d’Italia, si è davvero così, ha ambizioni importanti e il progetto Serie A renderà il tutto molto accattivante. Inoltre l’arrivo della licenza ufficiale di tutta la Serie B porterà ulteriore realismo al vostro campionato. Nella realtà la squadra non ha iniziato nel migliore dei modi la stagione, quindi sarà compito nostro invertire la rotta almeno “virtualmente”.

3 EINTRACHT FRANCOFORTE

La Champions che ritorna dalla finale persa contro il Real Madrid dalla stagione (udite udite) 1959/60 addirittura come testa di serie grazie alla vittoria della scorsa Europa League è indubbiamente un discreto biglietto da visita per iniziare un progetto ancora più europeo con la squadra tedesca. Ceduto Kostic alla Juve, l’obiettivo è quello di consolidare una posizione del club tornata al top nelle ultime stagione. Inoltre il Deutsche Bank Park è un gioellino dove giocare a calcio anche con un joystick in mano.

Francoforte

4 RCD MAIORCA

Tra gli anni ’90 e l’inizio di quelli 2000 il Maiorca ha vissuto un epoca d’oro, culminata dalla partecipazione in Champions League e con le vittorie in Supercoppa di Spagna e soprattutto Coppa del Re. Inoltre Samuel Eto’o è diventato il calciatore fenomenale che tutti abbiamo visto proprio alle Baleari. Trovare un top player come il camerunense, in una realtà totalmente diversa rispetto a quella di 20 anni fa, fatta oggi di retrocessioni e risalite in Liga è un obiettivo non semplice ma accattivante. Provare non costa nulla, anche perchè “non ci sono tanti soldini” cit. Maiorca sta vivendo una sorta di riscatto bomber Muriqi, totale meteora alla Lazio ma grande protagonista in Spagna (e idolo dei tifosi)

5 BRUGES

I dirigenti del Bruges sono stati i più chiaccherati di tutta la stagione estiva 2022. La trattativa infinita che ha portato oltre 30 milioni in cassa con la cessione di Charles De Ketelaere al Milan ha sicuramente aumento l’attenzione verso la squadra belga e ovviamente rimpolpato le finanze del club. Inoltre l’avvio clamoroso in Champions e la presenza del futuro “crack” Noa Lang sono motivi di grande interesse e speculazione. Lanciare giovani e crescere il brand tramite successi, in patria di sicuro e con belle prestazioni in Europa, sono l’obiettivi anche “virtuali”. Non sarà semplice ma a Bruges si lavora bene e ci si diverte.

BONUS TRACK

GENT: Altra squadra belga ma con meno “visibilità” e soprattutto “potenza” rispetto al già citato Bruges. Il Gent però punta a diventare ancora una top del campionato belga dove ha trionfato per la prima e unica volta nella stagione 2014/15. La Conference League sarà una interessante vetrina europea mentre la campagna acquisti ha portato una vecchia conoscenza del campionato italiano che ha voglia di rilanciarsi: Hans-Petter Hauge.

Ora la palla, anzi il joystick passa a voi per le vostre carriere su Fifa23. Siete d’accordo con i miei suggerimenti?


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *