Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Mantova-Trento, parla Corrent: “Trento squadra che punta a stare al vertice, sarà una partita difficile”

Scritto da il 16 Settembre 2022

Non un buon periodo per il Mantova, uscito nuovamente sconfitto dalla trasferta di Busto Arsizio contro la Pro Patria. La squadra di Nicola Corrent è ancora alla caccia dei primi punti del campionato e sabato non sarà semplice trovarli: al “Danilo Martelli” i biancorossi ospiteranno il Trento di Lorenzo D’Anna.

La formazione trentina è reduce anch’essa da una sconfitta contro il Sangiuliano (sino ad ora sorpresa del campionato) e a detta del tecnico virgiliano si tratta di una squadra che punta alle zone alte della classifica, per cui sarà una partita molto combattuta sulla carta, con entrambe le squadre che cercheranno di ottenere la vittoria.

Mantova quindi chiamato a riscattarsi nonostante le evidenti difficoltà mostrate fino ad ora, come spiegato dal mister quest’oggi:

 

Mantova deve rispondere sul campo con una partita diversa dall’ultima. Complicato analizzare e commentare il match precedente, abbiamo regalato due episodi chiave, detto questo affronteremo una squadra forte ma dovremo avere la mentalità lucida per poter portare a casa il risultato. Stiamo valutando gli interpreti migliori per affrontare questa partita anche per creare più occasioni da gol, martedì siamo stati un po’ sterili. Quando si fanno tre sconfitte bisogna analizzarle, a Busto mi aspettavo una partita simile a quella col Novara ma così non è stato.

Sono deluso, ci aspettavamo un inizio diverso, gli episodi poi determinano le partite e non siamo stati abbastanza bravi a portarli dalla nostra parte. In questo momento dobbiamo avere più fiducia in noi stessi e nelle nostre qualità, fino ad oggi non lo abbiamo dimostrato ma giocare col timore è la cosa peggiore da fare, avere l’autostima è fondamentale. Sono concentrato su ciò che c’è da fare domani, sono consapevole di aver perso tre partite, però non mi resta altro che fare quello che so in maniera lucida e razionale, con presidente e dirigenza ho un rapporto trasparente e mi lasciano lavorare. Abbiamo subito diversi colpi, principalmente quello di Gaetano (Monachello, ndr.), per noi è un giocatore importante e ci mancherà, detto questo la squadra deve avere coraggio e voglia di lottare.

Trento squadra costruita per stare ai vertici, mi aspetto una partita difficile perché ha i valori del Novara, vengono da una sconfitta pure loro e avranno voglia di fare punti come il Mantova. Sicuramente la società si sta muovendo per colmare le nostre difficoltà, siamo consapevoli di ciò e dobbiamo riuscire a mettere in condizione giocatori che non scendevano in campo da tanto.”

 

Foto: Mantova 1911


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *