Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

La Staff ci prova fino alla fine, ma alla GP Arena passa Cento

Scritto da il 11 Dicembre 2022

 

La Staff Mantova cede il passo alla Tramec Cento seconda in classifica. Alla Grana Padano Arena finisce 81-66 per gli emiliani.

L’avvio è molto equilibrato, con Mantova trascinata da un inarrestabile Giovanni Veronesi, efficace sia al tiro che nel creare occasioni per i compagni. Per Cento rispondono Marks e Ulaneo, con la Tramec che riesce a mantenere il vantaggio per buona parte del primo periodo di gioco. Nella seconda metà del quarto, però, la Staff aumenta l’intensità difensiva e la fiducia in attacco, con un 4/5 da tre punti che permette ai virgiliani di mettere la freccia e andare al primo mini riposo sul 17-14.

La striscia positiva della Staff prosegue nel secondo quarto, con un parziale di 10-3 che vale il +10. In questa fase Mantova sembra avere il controllo della partita, ma il timeout di coach Mecacci ridà slancio alla Tramec. Cento alza la pressione difensiva e rosicchia qualche punto dalla lunetta, poi Archie e Tomassini entrano definitivamente in partita e riprendono del tutto gli Stings. I virgiliani vanno in difficoltà e subiscono psicologicamente la rimonta, con gli ospiti che al 20’ conducono per 35-30.

Nel terzo quarto Cento riparte a cento all’ora lasciando indietro una Mantova comunque propositiva in zona d’attacco. Le basse percentuali dentro l’area però non consentono alla Staff di costruire un break importante, con la Tramec che scappa sul +15. A dare ossigeno agli Stings è la buona prestazione di Ross che si rende utile sia in fase offensiva che difensiva e che firma anche la bomba del -12 allo scadere del quarto (45-57 al 30’).

Nell’ultimo periodo di gioco Cento arrotonda il risultato arrivando sul +17, nonostante i ripetuti tentativi della Staff con Miles e Calzavara. Per la Tramec si distinguono soprattutto Marks e Ulaneo, autori di canestri difficili e messi a segno nei momenti cruciali della partita. Negli ultimi cinque minuti, Mantova avvia la rimonta affidandosi a Miles e Cortese. Azione dopo azione la Staff prende fiducia e arriva al -7 (62-69 al 37’), ma nel momento di maggiore sforzo dei virgiliani Cento torna a pungere e ricaccia indietro i padroni di casa. Nell’ultima parte di gara, gli emiliani segnano ancora e chiudono sul +15.

Domenica 18 alle 18 gli Stings torneranno in campo a Ferrara per l’ultima trasferta del 2022.

Coach Valli: “E’ una partita che ha evidenziato le differenze tra le due squadre, soprattutto in termini di esperienza. Cento si conosce bene e lo si è visto soprattutto in difesa, dove le rotazioni arrivavano in modo puntuale e preciso. Noi siamo una squadra totalmente rivoluzionata dall’anno scorso e abbiamo bisogno di conoscerci ancora bene, questo aspetto rende le cose più difficili in tante partite. C’è poi da dire che alcuni giocatori non sono al massimo a livello fisico e che non avevamo molte energie dopo il tour de force delle ultime due settimane. Abbiamo comunque avuto un buon approccio alla gara e abbiamo resistito finché le energie ce l’hanno concesso. Tuttavia, quando ci sono durezza fisica e tanti contatti facciamo fatica. È chiaro però che il metro arbitrale non cambierà e che dovremo adeguarci nelle prossime partite.

Non è stato facile contrastare una squadra di questo livello, quando Cento è entrata in fiducia ci ha tolto intensità anche a livello mentale. Dobbiamo continuare a lavorare e migliorare i nostri automatismi”.

Alessandro Morgillo: “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile. Cento è in una posizione di classifica nettamente migliore della nostra e l’ha dimostrato sul campo stasera. Abbiamo disputato un primo tempo positivo, poi siamo calati. Al tempo stesso, si è vista tutta la qualità del roster emiliano che ha segnato con percentuali elevate dall’arco, mentre noi abbiamo faticato tanto sotto canestro. Abbiamo subito diversi contatti al limite, il metro arbitrale è cambiato un po’ nel corso della gara. Di positivo c’è comunque l’approccio alla partita: come con Ravenna abbiamo iniziato col piede giusto e non dobbiamo più rincorrere gli avversari come succedeva fino a qualche settimana fa.

Le prossime gare? Ferrara è una squadra alla nostra portata, ci serve una vittoria. Forlì è un’ottima squadra, ce la siamo giocata alla pari all’andata e mercoledì 21 dovremo far valere il fattore casalingo”.

 

Staff Mantova – Tramec Cento 66-81 (17-14, 13-21, 15-22, 21-24)

Staff Mantova: Veronesi 13 (2/3, 3/6), Ross 12 (3/8, 1/5), Miles 12 (1/4, 1/4), Cortese 12 (2/4, 2/5), Janelidze 7 (0/2, 2/3), Criconia 4 (0/0, 1/4), Calzavara 2 (1/10, 0/2), Morgillo 2 (1/3, 0/0), Palermo 2 (1/1, 0/1), Thioune 0 (0/2, 0/0). Coach: Valli.

 

Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 29 9 + 20 (Ross 9) – Assist: 13 (Miles 4)

Tramec Cento: Marks 20 (5/10, 1/4), Archie 20 (4/5, 3/7), Tomassini 14 (2/3, 2/6), Ulaneo 13 (5/6, 0/0), Berti 6 (2/3, 0/0), Moreno 4 (1/3, 0/0), Toscano 2 (1/1, 0/1), Kuuba 2 (1/2, 0/0), Baldinotti ne, Zilli ne. Coach: Mecacci.

 

Tiri liberi: 21 / 24 – Rimbalzi: 33 3 + 30 (Berti 8) – Assist: 18 (Tomassini 6)

 

Arbitri: Lucotti, Barbiero e Cassina