Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

“I giganti del Quirinale”: disponibile la colonna sonora, il documentario questa sera su Rai 1

Scritto da il 27 Dicembre 2023

 

 

Musica – Da oggi, mercoledì 27 dicembre, è disponibile in digitale la colonna sonora originale, a firma del compositore Antonio Fresa  ed edita da Edizioni Curci de “I GIGANTI DEL QUIRINALE” (https://orcd.co/igigantidelquirinale-ost), documentario che sarà trasmesso in prima tv assoluta oggi su Rai1 in seconda serata.

Il documentario, diretto da Fabrizio Marini e scritto da Marco Dell’Omo, racconta la vita delle guardie del Presidente della Repubblica: per la prima volta le telecamere entrano nella Caserma del Reggimento Corazzieri “Alessandro Negri di Sanfront”, per restituire il ritratto di una professione militare dall’alto valore simbolico che da oltre settant’anni è simbolo dello Stato italiano.

Prodotto da Gloria Giorgianni per Anele con la collaborazione di Rai Documentari e realizzato grazie alla collaborazione dell’Ufficio per la stampa e la comunicazione della Presidenza della Repubblica e del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, “I Giganti del Quirinale” mostra le inedite testimonianze del Tenente Colonnello Emiliano Zatelli, del Maresciallo Walter Cimmino, del Corazziere Scelto Matteo Camuffo e del Corazziere Riccardo Procida, oltre a suggestive riprese e filmati di repertorio che vedono i militari durante lo svolgimento del loro incarico a servizio del Capo dello Stato; il tutto raccontato dalla voce narrante di Massimo Popolizio.

Le musiche suggestive del Maestro Antonio Fresa accompagnano scene che rappresentano la quotidianità dei corazzieri fatta di dedizione, disciplina, sacrificio e forte senso di collettività e momenti di riflessione interiore. Il documentario si conclude con il racconto della ricorrenza più importante dell’anno per i Corazzieri, il 2 giugno, la Festa della Repubblica, coronamento del grande lavoro di preparazione svolto nei mesi precedenti.

«La scrittura della colonna sonora originale del documentario parte dall’idea di esplorare un mondo in qualche modo misterioso, con abitudini e tradizioni molto particolari. Convivono tante anime, dalle moto fino ai cavalli, dal cerimoniale fino alle operazioni di sicurezza  racconta Antonio Fresa − La sfida è stata quella di rappresentare musicalmente tutti questi mondi».

I GIGANTI DEL QUIRINALE, tracklist

  1. Divise e corazze
  2. Le guardie del Presidente
  3. Calcio balilla
  4. Villa Rosebery
  5. Moto Guzzi
  6. Pausa caffè
  7. Addestramento
  8. Ferro battuto
  9. La notte
  10. Repubblica

 

 


Ascolta la colonna sonora: clicca QUI


 

 

Antonio Fresa (foto Ufficio Stampa Edizioni Curci)

 

Antonio Fresa è un pianista, direttore d’orchestra e compositore di oltre 20 colonne sonore tra cui “Zeffirelli – conformista ribelle” (2022 festival di Cannes, Rai3) di Anselma Dell’Olio, “I cacciatori del cielo” di Mario Vitale con Beppe Fiorello (2023 Rai 1 prima serata), “La scelta di Maria” con Sonia Bergamasco e per i lungometraggi in animazione “Gatta Cenerentola” (2018 Rai 3), “L’arte della felicità” (2014 Rai 3) di A. Rak, “La Parrucchiera” (2017 Sky, Rai 3) di S. Incerti, “Non è giusto” (2011 Festival del cinema di Locarno) di A. De Lillo, “El campo” (2011 Festival del cinema di Venezia) di H. Belon, “Cor’ & sang’ ” di L. Fiorentino, “Fellini degli Spiriti” (2020 Rai 3) di A. Dell’Olio e “Terra Bruciata” (2018 History Channell) di L. Gianfrancesco.

Ha collaborato con numerosi artisti, tra cui Stacey Kent, Omara Portuondo, Carl Anderson, Ornella Vanoni, Raiz, Joe Barbieri, Bungaro e Nino Buonocore. Nel 2018 è stato nominato come miglior musicista ai David di Donatello e ai Nastri D’Argento per il film “Gatta Cenerentola“.

Ha diretto l’Orchestra di Sanremo come arrangiatore e autore del brano “Imparare ad Amarsi” con Ornella Vanoni, Bungaro, Pacifico. Ha inciso, suonato e diretto più volte l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia. Tra i suoi lavori ricordiamo “Il labirinto di Borges“, “Vatican Chapels” e “The Pantheon soundtrack experience“.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *