Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Tutto esaurito al Paladozza per il ritorno di Milos

Scritto da il 19 Ottobre 2023

  in una città che vive di basket può succedere anche questo : domani sera i tifosi Virtus saluteranno con affetto uno dei giocatori più amati degli ultimi 20 anni

Domani sera il tributo a Teodosic ma cercando una vittoria

Un vero peccato per tutti ma sopratutto per il cassiere della Virtus che la gara di domani (20.30 Paladozza, Sky sport, Dazn, Radio Nettuno Bologna Uno) non si possa disputare alla Segafredo Arena in Fiera, avrebbe raddoppiato spettatori e guadagni. Sarà dunque il “vecchio” palazzo di Piazza Azzarita ad ospitare la 4° giornata della stagione regolare di Eurolega che vedrà di fronte la Virtus e la Stella Rossa Belgrado. Due ex, uno per parte : il cobra Ognjen Dobric ora alla Virtus e Milos Teodosic ora alla Stella Rossa. I Serbi hanno allestito una formazione senza punti deboli rinforzandosi, tra gli altri, con Napier, Tobey, Bolomboy, Giedraitis, Hanga, Simnovic e appunto Teodosic. Nelle prime 3 gare la squadra di Ivanovic non ha brillato vincendo solo al debutto in casa contro l’Asvel e perdendo a Kaunas e ieri sera a Belgrado col Monacò.

Al contrario la Virtus, fin qui, è andata oltre le attese dei più ottimisti dei suoi tifosi e ha invece confermato i giudizi positivi espressi alla vigilia di campionato ed eurolega da molti addetti ai lavori. Ieri sera nella vittoria sull’Alba Berlino la squadra di Banchi ha tenuto il pallino del gioco e del punteggio per tutti i 40′ e in pratica il risultato non è mai stato in discussione. Bisogna ricordare che la Virtus ha un roster con tante novità e sopratutto uno staff tecnico completamente nuovo. Inoltre deve fare a meno di un giocatore da primo quintetto in azzurro come Achille Polonara.

Tra i tifosi Virtussini un cocktail di emozioni

Tutti vorranno applaudire, prima della palla a due di domani sera, l’uomo simbolo del 16° scudetto e dell’Eurocup nonchè di tante altre magie ed imprese. Però che piaccia o no nei 40′ sarà un avversario da battere, alla Virtus i due punti sono indispensabili sia perchè gioca in casa dove ha già compiuto un passo falso contro lo Zalgiris alla prima e sia perchè ha tutta l’intenzione di disputare un’eurolega da protagonista e le prime 3 partite hanno dimostrato che è assolutamente  possibile.

Grande serata per Pajola che sfiderà uno dei suoi mentori

Non è un segreto che Stefan Markovic e Milos Teodosic siano stati fondamentali nella sua maturazione tecnica nel ruolo di play maker. Domani sera per il play Anconetano sarà come discutere una tesi di laurea, in palio ci sarà però non un diploma ma una vittoria importantissima della sua squadra e la possibilità di dimostrare al suo maestro tutte le sue qualità. Inoltre dal confronto Pajola Teodosic dipenderà una percentuale del successo finale perchè come sanno bene i tifosi Virtussini in qualsiasi squadra giochi Teodosic lui è l’uomo che accende la luce per gli altri, bloccare lui significa lasciare gli altri al buio.

L’altro ex della gara “il cobra” Ognjen Dobric

In maglia Virtus ci sarà anche un altro ex, Ognjen Dobric “il cobra”,  nove anni con la maglia biancorossa uomo da primo quintetto coi vari allenatori che si sono succeduti sulla panchina di Belgrado (e anche della nazionale) sta inserendosi nei meccanismi della Virtus di Banchi fin qui frenato dall’incidente alla caviglia che gli ha impedito di giocare la finale del Mondiale. Sia Banchi che Dobric hanno rilasciato alcune dichiarazioni in vista della sfida di domani.

Le parole di Coach Banchi alla vigilia della sfida europea: “C’è grande attenzione su come saremo in grado di gestire le nostre energie in questo back-to-back. Affrontiamo la Stella Rossa, una delle squadre che in estate ha impressionato maggiormente per il mercato operato, non nascondendo le ambizioni di voler essere una assoluta protagonista in EuroLeague. Questo offrirà grande stimolo, insieme al ritorno di Teodosic che ha rappresentato per tutto il popolo virtussino un punto di riferimento cestistico nelle ultime 4 stagioni, contribuendo insieme a Club, Staff e compagni a centrare una impressionate serie di successi. Vogliamo regalare al nostro pubblico una serata di grande basket ,misurandoci con avversarsi di straordinario talento ma replicando con la consapevolezza di avere armi e risorse per competere.”

Le dichiarazioni di Ognjen Dobric nel pregara: “Sulla carta la Stella Rossa è forse la migliore versione degli ultimi anni. Sicuramente lotterà per i primi 8 posti in classifica in Eurolega perché è una squadra di grande talento. Per noi sarà sicuramente una partita tosta da affrontare con la massima concentrazione”.

La Stella Rossa non ha punti deboli ma la Virtus ci proverà

La Virtus si troverà di fronte una corazzata, perfortuna la squadra di Dusko Ivanovic ha cambiato moltissimo, anche più della Virtus, normale quindi che, in questo momento, faccia molta fatica e fin qua ha vinto una sola volta al debutto. Domani però c’è da scommettere che cercheranno di fare un deciso passo avanti sul piano dell’organizzazione di squadra. La Virtus dovrà riuscire a trovare la possibilità di creare problemi ai Serbi che, al momento, potrebbero faticare a risolverli.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *