Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Stavolta il finale è a tinte biancorosse: gli Stings tornano alla vittoria con Ravenna

Scritto da il 7 Dicembre 2022

Mantova Ravenna

 

Dopo due sconfitte consecutive, gli Stings ripartono alla grande superando Ravenna 78-71 al Carisport di Cesena al termine di una gara tirata e che ha visto la Staff protagonista di un finale in crescendo.

Ottima partenza per gli Stings che dopo appena tre minuti conducono le operazioni per 11-2 grazie ad un gioco fluido in attacco e attento in difesa. Il timeout di coach Lotesoriere interrompe la striscia della Staff, con Ravenna che si fa vedere in modo più insistente e continuo nella retroguardia biancorossa. I padroni di casa aumentano l’intensità e chiudono ogni spiraglio a Mantova rosicchiando qualche punto e arrivando ad un solo possesso di distanza. I virgiliani riescono comunque a stringere i denti e a mantenere il vantaggio fino alla fine del primo quarto (15-16).

La Staff torna in campo mostrando maggiore concretezza, anche con l’apporto di un positivo Thioune, presente a rimbalzo e aggressivo su ogni possesso. Per Mantova c’è da segnalare anche il contributo importante di Ross che a fine primo tempo sfiora già la doppia doppia (8 punti e 7 rimbalzi). Nonostante la mole di gioco costruita, però, la Staff non riesce a scrollarsi di dosso una coriacea Ravenna. Il canestro continua ad essere stregato nel tiro da tre punti, con gli Stings che sono costretti a inventarsi tiri complicati pur di tenere a distanza gli avversari. Finalmente, verso la fine del secondo quarto la Staff trova il break decisivo con due triple firmate da Veronesi e Criconia (quest’ultima arrivata sulla sirena) che valgono il 40-34 alla squadra di coach Valli.

In avvio di terzo quarto Ravenna ribalta subito la partita con un parziale di 7-0 che la porta in vantaggio per la prima volta dall’inizio della gara. Mantova non si scuote e riprende immediatamente la leadership dell’incontro con Veronesi. Si apre quindi una fase di botta e risposta, con gli Stings che creano una mini separazione con la bomba di Miles (45-49 al 26’). La reazione dell’Orasì non si fa attendere, con tre triple consecutive che rimettono i padroni di casa sul +5. Nel finale la Staff avvia la rimonta accorciando le distanze e arrivando sul 58-55.

Nell’ultimo periodo di gioco si segna col contagocce. A dominare la partita sono soprattutto le difese, in particolare quella di Mantova che concede appena due punti a Ravenna in sei minuti. L’ottima intensità difensiva consente agli Stings di andare sul +6 con la tripla di Calzavara al 36’. Con questa Ravenna, però, non è mai finita e un parziale di 7-0 cambia nuovamente la partita. Gli Stings assorbono il colpo e nel momento di maggiore difficoltà mostrano grande maturità: prima una grande entrata a canestro e poi due triple di Miles (la seconda da almeno otto metri) mettono i biancorossi sul +5. L’Orasì ricuce a -3, ma il canestro di Calzavara e i due liberi di Cortese archiviano l’incontro.

Domenica 11 alle 17 gli Stings torneranno alla Grana Padano Arena per il big match contro Cento.

 

 

 

Coach Valli: “Era una partita pesante per entrambe le squadre dal punto di vista psicologico e lo si è visto in diverse fasi dell’incontro. E’ stata una gara molto umorale, credo che alla fine abbia prevalso la nostra energia difensiva. Siamo stati anche lucidi in attacco trovando i nostri americani Ross e Miles, che hanno risolto la partita. Ma devo fare un plauso generale a tutta la squadra perché ogni giocatore ha dato un contributo importante, soprattutto in difesa dove siamo riusciti a sporcare le percentuali di Ravenna.

Sono davvero contento, venivamo da un periodo difficile e questa vittoria vale doppio per la classifica e per il morale. Mi fa piacere che il club ci sia stato vicino negli scorsi giorni. Ringrazio il presidente Paolo Cenna, il vicepresidente Paolo Mennini e il consigliere d’amministrazione Gianfranco Malavasi, oltre ai nostri affezionati tifosi che ci hanno seguito a Cesena. Non possiamo abbassare la guardia, però, perché domenica ci aspetta un’altra battaglia contro Cento”.

Giga Janelidze: “Venivamo da un periodo molto difficile in cui abbiamo rimediato delle sconfitte rocambolesche contro squadre alla nostra portata. Per questo motivo non era facile giocare contro Ravenna, devo fare i complimenti a tutta la squadra e allo staff tecnico che ha preparato benissimo la partita. La difesa è stato il nostro marchio di fabbrica, ci ha permesso di centrare l’obiettivo e di tornare a vincere”.

 

OraSì Ravenna – Staff Mantova 71-78 (15-16, 19-24, 24-15, 13-23)

OraSì Ravenna: Anthony 16 (3/11, 1/1), Lewis 14 (6/15, 0/0), Bonacini 12 (2/3, 2/6), Musso 10 (2/3, 2/6), Bartoli 7 (2/2, 1/3), Petrovic 5 (1/1, 1/3), Onojaife 4 (2/2, 0/0), Giordano 2 (0/1, 0/1), Oxilia 1 (0/2, 0/1), Bocconcelli 0 (0/0, 0/0), Giovannelli ne, Galletti ne. Coach: Lotesoriere.

Tiri liberi: 14 / 16 – Rimbalzi: 28 8 + 20 (Lewis 8) – Assist: 13 (Anthony 5)

Staff Mantova: Miles 24 (5/7, 3/4), Ross 14 (6/11, 0/1), Veronesi 14 (3/5, 2/6), Cortese 6 (2/5, 0/2), Calzavara 5 (1/3, 1/2), Janelidze 5 (2/2, 0/1), Thioune 5 (1/2, 0/0), Criconia 3 (0/0, 1/2), Morgillo 2 (0/2, 0/0), Palermo 0 (0/0, 0/0). Coach: Valli.

Tiri liberi: 17 / 20 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Ross 9) – Assist: 8 (Ross 3)

 

Arbitri: Maschio, Lupelli e Grappasonno