Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Serie D, l’avversario dell’A.C. Carpi (un girone dopo): focus sul Prato

Scritto da il 7 Gennaio 2024

Il Carpi inizia il girone di ritorno a Prato

 

Carpi

 

Rendimento

Il Prato occupa il 14° posto nel Girone D di Serie D con 20 punti, quindi si trova in piena zona Play-out, a -1 dalla salvezza e a +9 sulla retrocessione diretta. 

Il bilancio è di 5 vittorie contro Aglianese (3-0), Progresso (0-3), Sammaurese (2-1), Sangiuliano City (0-1) e Lentigione (2-1, 10 dicembre 2023); 5 pareggi contro Ravenna (1-1 allo Stadio Lungobisenzio), Forlì (2-2 in casa), Borgo San Donnino, Fanfulla e Victor San Marino (triplo 1-1 in trasferta); e 7 sconfitte (le ultime 4 in Toscana) contro Carpi (3-2), Mezzolara (1-0), Certaldo (1-0), Imolese (0-1), Pistoiese (1-3), Sant’Angelo (0-4) e Corticella (1-2, 20 dicembre 2023). I gol segnati sono 21 i gol subìti sono 23.

 

Organico

Il mercato invernale del Prato è stato caratterizzato dallo smantellamento del reparto offensivo, sulla carta uno dei migliori del Girone D. Mobilio (5 gol) e Tedesco (3) sono passati all’Altamura e alla Polisportiva Santa Maria. Marangon invece si è letteralmente sbloccato nel Dolomiti Bellunesi con 5 centri in 4 presenze. Per rimpiazzarli sono arrivati il gambiano Sowe (Cavese), Santarpia (Aglianese), Bigonzoni (Luparense) e Moreo dalla Pro Sesto in Serie C (nella stagione 2018-2019 fece 20 reti in Serie D con la maglia gigliata).

Un altro cambiamento radicale si è verificato in porta: da dicembre la riserva Fogli (Livorno) ha scalzato l’ex Carpi Balducci, mentre a fine 2023 è stato tesserato Ricco (svincolato dalla Pistoiese). In difesa Diana (San Donato Tavarnelle) e Bonetti (venuto dal Lentigione in cambio di Casucci) si sono uniti a Monticone, Lambiase (prestato dal Bari, salterà il Carpi per squalifica), Limberti (prodotto del vivaio) e Angeli (preso nel 2021 dal Monterosi Tuscia). De Pace e Demoleon sono finiti alla Gelbison e al Gallipoli. 

A centrocampo i volti nuovi Sadek (Imolese) e Gargiulo (Certaldo) affiancano i titolarissimi Stickler (Alessandria), Gemignani (Adriese), Trovade e il capitano Cela, giocatori prelevati nel 2022 da Pianese e Montevarchi. Il 27enne incontrista albanese, cresciuto nelle Giovanili del Prato, è il miglior marcatore con 6 gol ed è in dubbio per febbre. I problemi in attacco hanno concesso delle opportunità a D’Agostino (Adriese), Oliverio (Bologna), Gori (Fiorentina) e Carlesi dalla Juniores.

 

Allenatore

L’espulsione rimediata contro il Carpi (aggravata dal Giudice Sportivo con addirittura 4 giornate di squalifica) è costata la panchina a Lucio Brando, chiamato nell’ottobre 2022 al posto dell’esonerato Giancarlo Favarin.

Raffaele Novelli, salernitano di 58 anni, è il sostituto di Brando. Ex centrocampista di Nocerina e Paganese, da allenatore ha maturato esperienza in Serie C tra Salernitana, Manfredonia, Foggia, Sorrento, Pro Patria e Barletta. Dal 2016 è sceso in Serie D e ha diretto club come Campobasso, Messina (vinse il Girone I nel 2021) e Lamezia Terme. Nel 2011-2012 Novelli guidò la Primavera del Genoa e nel 2018-2019 ebbe una parentesi estera al Pau (Serie C francese).

 

Precedenti 

Tra Carpi e Prato ci sono in totale 36 precedenti, divisi in 11 vittorie biancorosse (3 in Toscana), 7 pareggi e 18 vittorie biancoblu. I gol segnati vedono i Gigliati avanti 61-45.

La partita di andata, giocata al Cabassi il 10 settembre 2023, fu vinta dal Carpi per 3-2 in modo polemico. Il 2-0 biancorosso di Verza al 27′ e Forapani al 54′ era stato vanificato da Tedesco al 71′ e Mobilio all’86’. Al 91′ Saporetti sfruttò una leggerezza di Monticone (si lasciò passare tra le gambe una palla restituita da Cortesi) e a gioco fermo battè Balducci. Nella conseguente rissa furono espulsi l’allenatore ospite Brando e l’ex Casucci, poi nell’infinito recupero Gemignani e Cela al 100′ si sono divorati il pari. 

Le ultime sfide in Serie D al Lungobisenzio hanno visto un successo a testa: 3-2 per il Prato il 6 ottobre 2021 in una folle rimonta da 0-2 (reti di Walker all’8′ e Ballardini al 51′) a 3-2 nei minuti di recupero (Renzi al 62′, Tomaselli al 92′ e Cestaro al 96′); e 2-0 per il Carpi il 21 settembre 2022 (Cicarevic su rigore a cucchiaio e Arrondini).

Le due squadre si scontrarono varie volte in Serie C1 tra il 1989 e il 1998. Il Carpi si impose in trasferta per 2-1 il 12 novembre 1989 (Aguzzoli e Ginelli al 90′ rimontarono Benini) e 1-0 il 27 maggio 1994 (Nitti). In questo periodo troviamo gli ultimi pareggi in Toscana: l’1-1 del 31 marzo 1996 (a Ivo Pulga rispose De Francesco su rigore) e lo 0-0 del 9 novembre 1997.

Altri successi casalinghi del Prato, entrambi per 2-1, risalgono al 30 dicembre 1994 (doppietta di Mascheretti e rete allo scadere di Beghetto) e al 4 maggio 1997 (doppietta di Falco e momentaneo pari di Enrico Sala). L’8 maggio 2011 il Carpi festeggiò al Lungobisenzio, nell’ultima giornata, la vittoria del Girone B di Lega Pro Seconda Divisione: perse per 1-0 (rete di Varricchio), ma fu sufficiente per tenere dietro l’inseguitrice Carrarese (65 punti contro 63).

 

Probabile formazione

PRATO (4-3-3): Fogli; Bonetti, Diana, Angeli, Limberti; Trovade, Gargiulo, Cela; Santarpia, Sowe, Stickler.

 

Presenze

17: Gemignani, Stickler.
16: Cela, D’Agostino, Trovade.
14: Angeli, Casucci, Limberti, Mobilio, Tedesco.

 

Gol

6: Cela.
5: Mobilio (1 rig.).
3: Tedesco.
2: Oliverio.
1: Angeli, Carlesi, D’Agostino, Gori, Trovade.

 

* in corsivo i giocatori ceduti durante il mercato invernale.

 

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *