Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Sanità, Costi e Maletti (PD): “Ospedale Mirandola, Punto Nascita, Pronto Soccorso e Cardiologia chiediamo risposte alla Regione”

Scritto da il 4 Novembre 2022

Interrogazione delle consigliere regionali: “Garantire la continuità dei reparti e la qualità del servizio sanitario per tutta l’area Nord”

 

Sulla piena funzionalità dell’Ospedale di Mirandola, le Consigliere regionali Palma Costi e Francesca Maletti interrogano la Giunta, chiedendo in particolare garanzie su punto nascita, pronto soccorso e ripristino della piena funzionalità di cardiologia.

Nell’interrogazione si mettono in luce diversi punti che chiedono risposte (e risorse) certe per un investimento strutturale sul presidio sanitario della Bassa modenese. In particolare, si chiede di garantire personale adeguato per assicurare continuità al Punto nascita e sopperire al carico di lavoro del Pronto Soccorso.

 

Punto Nascita e mancanza di personale 

Il Punto Nascita – rilevano le Consigliere Palma Costi (prima firmataria) e Francesca Maletti – pur avendo una struttura accogliente e funzionale, un percorso nascita territoriale di qualità, pur in presenza di un Primario dedicato,  ha nella mancanza di personale stabile il punto di penalizzazione, che rischia di far aumentare processi di mobilità passiva verso strutture della vicina Lombardia.

Così come il Pronto Soccorso, nonostante il ruolo fondamentale che riveste per la popolazione e pur in presenza del nuovo Primario, ha carenze di personale medico e infermieristico: su quattro medici in servizio uno è prossimo alla pensione e ha ferie arretrate e il restante personale non potrà (anche per vincoli di mansioni) sopperire all’intensa attività del punto di primo soccorso. 

 

Carpi e Mirandola 

Inoltre, nel periodo di massima pandemia si sono operate scelte organizzative quali lo spostamento temporaneo dei letti di cardiologia dell’Ospedale di Mirandola sull’ospedale di Carpi, anche in forza del primariato a scavalco tra i due reparti, ad oggi superato a seguito delle dimissioni del primario sulla sede di Mirandola e della nomina del Primario facente funzioni, in attesa di espletare il concorso già bandito“.

Pertanto nell’atto ispettivo si chiede alla Giunta “se intenda sostenere attivamente la nuova Direzione  ASL di Modena affinché siano adeguati i parametri di personale alle esigenze del Pronto Soccorso dell’ospedale di Mirandola;  se è a conoscenza della scelta della Regione Lombardia di adeguare il punto nascita di Pieve di Coriano e se non ritiene urgente ed inderogabile provvedere assieme alla Direzione della Asl di Modena a provvedere ad adeguare con soluzioni stabili il personale del punto nascita di Mirandola, come previsto dalla programmazione.

Se intenda sostenere, come più volte asserito in occasioni pubbliche, il ripristino dei posti letto di cardiologia al fine di dare piena ed adeguata funzionalità alla Cardiologia di Mirandola già oggi rafforzata sul piano ambulatoriale e di raccordo con i servizi distrettuali“.

 

L’importanza di una struttura ospedaliera completa per l’Area Nord

È molto apprezzabile – sottolinea la Consigliera regionale Palma Costi, prima firmataria dell’interrogazione  il lavoro svolto dalla Direzione aziendale per il potenziamento dell’ospedale di Mirandola, su cui sono previsti finanziamenti importanti, ma oggi non si regge con organico risicato poiché un ospedale è fatto soprattutto dal personale sanitario che deve leggere in positivo il proprio futuro professionale e da una organizzata collaborazione tra i reparti. 

Come sottolineato in diverse occasione – chiosa Costi – l’ Area Nord necessita di una struttura ospedaliera completa delle specialità fondamentali ed operative per i programmi già concordati dalla Azienda ASL con gli enti territoriali e in CTSS“.

 

Pronto Soccorso Ospedale di Carpi (Foto Radio 5.9) 

 

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *