Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Per la Staff Mantova arriva un brusco stop a Chieti

Scritto da il 22 Gennaio 2023

Chieti Mantova

Deciso passo indietro per gli Stings che, dopo le due vittorie consecutive con Nardò e San Severo, vengono fermati da Chieti, ultima in classifica, per 80-72.

Inizio positivo per la Staff che difende in modo intenso e concretizza con buona precisione. Grazie alle bombe di Miles e Calzavara, Mantova scappa subito sul 18-8 mettendo in discesa la partita. Nel momento più positivo degli Stings, però, Chieti cresce d’intensità. Vrankic e Roderick si dimostrano due spine nel fianco della difesa virgiliana, che va in difficoltà anche a causa dei tre falli fischiati a Morgillo in appena 80 secondi. La sofferenza mantovana si traduce in un parziale di 13-0 dei padroni di casa, prima che la bomba di Cortese fissi il risultato sul 21-21 a fine primo quarto.

L’avvio del secondo periodo di gioco è favorevole per la Caffè Mokambo che trova importanti contributi da Ancellotti e dal solito Roderick per il 9-2 dei primi tre minuti (30-23 al 13’). Il timeout di coach Zanco rimette benzina nelle gambe di Mantova che recupera fino a pareggiare a quota 34. Per la Staff, tornano a vedersi alcune disattenzioni difensive, punite cinicamente da Vrankic e compagni. Mantova riesce comunque a resistere con Calzavara e Veronesi, ma un parziale di 8-0 siglato in un minuto spezza l’equilibrio della partita. Allo scadere del quarto, è Miles (12 punti a fine primo tempo) a mettere dentro il -7 (47-40 al 20’).

Nella ripresa parte meglio Chieti che si porta in doppia cifra nei primi minuti. La reazione di Mantova non tarda ad arrivare, con la Staff che alza la fisicità e l’attenzione in difesa e accorcia fino al -5 (56-51 al 25’). L’attacco degli Stings, però, è sfortunato, con tanti tiri da 3 punti (spesso ben costruiti) che si spengono sul ferro. Di fatto, è in questo momento che si decide buona parte della gara, con Chieti che dopo i ripetuti tentativi falliti da Mantova torna a segnare con Thomas Reale. I due tiri liberi di Iannuzzi rendono meno amara la fine del terzo quarto sul 61-53.

Nell’ultimo periodo di gioco è sempre Chieti a condurre le operazioni, mentre la Staff litiga continuamente col canestro. Qualche speranza in più per i virgiliani arriva dal gioco sotto le plance di Iannuzzi e Ross che riescono a tenere in partita gli Stings. Chieti, però, non abbandona mai mentalmente la partita e sfrutta con grande precisione le occasioni a cronometro fermo (a fine partita sarà 22/24 dalla lunetta). Con fatica, gli uomini di Zanco si riportano a -6 (70-64 al 37’), ma ancora una volta l’imprecisione costa carissima. Ancellotti e Roderick danno lo strappo decisivo alla partita e condannano la Staff a una sconfitta molto pesante.

Domenica 29 alle 17 la Staff Mantova tornerà alla Grana Padano Arena per affrontare Pistoia.

Coach Zanco: “E’ una sconfitta che fa male. Ci tenevamo a dare seguito alle due vittorie di fila, soprattutto considerando che si trattava di due punti fondamentali per la classifica attuale e per la fase a orologio. Sono molto deluso dall’atteggiamento della squadra, nessun giocatore ha dimostrato quella voglia e quell’aggressività che si erano viste nelle ultime due settimane. Nelle difficoltà ci siamo disuniti, abbiamo perso il filo della partita. Chieti ci ha sfidato al tiro, avremmo dovuto avere più pazienza e prenderci qualche tiro libero in più. Poi le basse percentuali da tre punti hanno fatto la differenza. Ora ci aspetta Pistoia, è una squadra fisica e dovremo limitare il loro grande potenziale. Noi dobbiamo alzare il ritmo e pensare a noi stessi. E’ ancora tutto nelle nostre mani, dobbiamo sfruttare le gare casalinghe il più possibile”.

Riccardo Cortese: “Non abbiamo seguito il piano partita. Volevamo imporre il nostro ritmo e non ci siamo riusciti. Abbiamo limitato in parte i tiratori di Chieti e abbiamo sofferto troppo sotto canestro. Si è vista poca energia da parte nostra, questo aspetto ha indirizzato la partita. Con Pistoia ci aspetta tutta un’altra gara, con ritmi e gerarchie completamente diverse. Sarà durissima, servirà uno sforzo importante da parte di tutti per centrare l’impresa. Cancelleremo questa sconfitta e ci prepareremo a dovere per la sfida di domenica”.

 

Caffè Mokambo Chieti – Staff Mantova 80-72 (21-21, 26-19, 14-13, 19-19)

 

Caffè Mokambo Chieti: Roderick 20 (4/6, 0/2), Ancellotti 20 (8/11, 0/0), Reale 14 (3/4, 2/2), Vrankic 8 (3/6, 0/1), Serpilli 7 (2/3, 1/5), Spizzichini 4 (1/5, 0/0), Mastellari 3 (0/0, 1/5), Bartoli 2 (1/3, 0/0), Thioune 2 (1/1, 0/0), Gjorgjevikj ne, Febbo ne, Pichierri ne. Coach: Rajola.

Tiri liberi: 22 / 24 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Vrankic 9) – Assist: 14 (Roderick 4)

Staff Mantova: Miles 21 (4/7, 3/10), Iannuzzi 14 (6/8, 0/0), Veronesi 11 (2/5, 2/5), Cortese 10 (2/7, 2/5), Ross 8 (3/7, 0/2), Calzavara 8 (2/2, 1/4), Janelidze 0 (0/0, 0/2), Criconia 0 (0/0, 0/1), Morgillo 0 (0/0, 0/0), Vukobrat ne. Coach: Zanco.

Tiri liberi: 10 / 16 – Rimbalzi: 32 14 + 18 (Iannuzzi 10) – Assist: 12 (Ross 4)

 

Arbitri: Moretti, Marzulli e Tallon