Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Orecchio sul Mondo Socio Sanitario – “Punti di forza e punti di debolezza dei principali sistemi di assistenza sanitaria nel mondo. L’assistenza sanitaria in Gran Bretagna”

Scritto da il 21 Gennaio 2024

Ascolta l’articolo: “Punti di forza e punti di debolezza dei principali sistemi di assistenza sanitaria nel mondo. L’assistenza sanitaria in Gran Bretagna”

 

 

Orecchio sul Mondo (50) – L’assistenza sanitaria inglese, NHS (National Health System), è stata introdotta come servizio completamente gratuito a favore del cittadino nel 1948. La modifica più importante dal punto di vista storico avviene nel 1989, quando è diventato opportuno distinguere l’acquirente (purchaser) dal fornitore (provider) per stimolare un ambiente più competitivo e mirato ad aumentare la qualità e migliorare i costi di tutti i servizi.

Il NHS è quindi completamente gratuito e interamente sovvenzionato dallo Stato. La Gran Bretagna è costituita da quattro nazioni: Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord, ognuna di queste nazioni amministra il proprio sistema di assistenza sanitaria pubblica, quindi il proprio NHS, che mantiene le stesse caratteristiche in tutte le nazioni.

È importante sottolineare che un cittadino del Galles può gratuitamente curarsi in Inghilterra e così via per le altre nazioni, non esistono quindi distinzioni tra gli stati.

Al mondo, l’NHS è il sistema di sanità pubblica e gratuita più grande del mondo e con oltre un milione di dipendenti è la terza più grande fonte di lavoro al mondo, dopo l’Esercito Popolare di Liberazione cinese e le ferrovie indiane.

Così come nel sistema sanitario nazionale italiano, anche in Gran Bretagna quasi la totalità delle finanze economiche per il sostentamento dell’NHS provengono dal gettito fiscale generale.

In Gran Bretagna un ruolo di incredibile importanza è dato al GP (General Practitioners) ovvero il medico curante. Il GP si occupa interamente della salute dei propri pazienti ed ha il compito di smistare tutti i pazienti in base alla problematica di salute.

Il GP viene assegnato in base alla zona di residenza, il cittadino fa richiesta ed accede ad una lista di GP presenti nella zona dove risiede. Un punto critico del sistema assistenziale della Gran Bretagna risiede proprio nel General Practitioners; infatti moltissimi cittadini trovano che spesso le diagnosi siano ritardate proprio a causa dell’inefficacia delle sue competenze o delle prescrizioni del GP.

Negli ultimi anni anche il sistema assistenziale della Gran Bretagna ha avuto modo di mettere in luce i suoi punti più critici. In primo luogo l’esigenza di moltissimi cittadini di affidarsi ad una assicurazione privata complementare, spesso pagata dalle aziende presso le quali si lavora, fa comprendere che i costi di gestione per le nazioni sono diventati troppo alti e non riescono a far fronte in tempi adatti a tutte le richieste.

Avere una copertura privata complementare permette di ridurre i tempi di attesa e di potersi rivolgere a specialisti privati. Degli ultimi studi hanno rilevato come l’andamento crescente della privatizzazione della salute ha incrementato dal 2013 al 2020 la mortalità per malattie, che se prese per tempo sarebbero state curabili.

L’allargamento, tramite appunto le assicurazioni, ai medici privati ha peggiorato il sistema sanitario della Gran Bretagna. “Questi risultati hanno chiaramente implicazioni per il dibattito sulla privatizzazione del servizio sanitario nazionale, suggerendo che un maggiore coinvolgimento del settore privato potrebbe portare ad un calo della qualità dell’assistenza fornita ai pazienti. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per determinare le cause precise del declino della qualità dell’assistenza sanitaria in Inghilterra, i nostri risultati suggeriscono che ulteriori aumenti delle privatizzazioni del NHS sarebbero un errore”, ha dichiarato Aaron Reeves, dell’Università di Oxford, principale autore dello studio.

In secondo luogo, i cittadini inglesi lamentano che spesso per motivi economici alcune categorie di persone (malati mentali, immigrati, anziani, malati cronici)
hanno più difficoltà ad accedere a tutti i servizi. In generale i fondi scarsi e i tagli economici hanno notevolmente colpito la sanità rendendo i servizi meno efficaci e sicuri per i cittadini.

Dal 31 gennaio 2020 il Regno Unito non fa più parte dell’Unione Europea, tale intervento è conosciuto come Brexit. Prima della Brexit il sistema sanitario nazionale inglese prevedeva il rilascio dell’EHIC (European Health Insurance Card) una tessera che copriva le spese mediche eventualmente affrontate in un
paese dell’unione.

Oggi tale tessera ha cambiato nome in GHIC (Global Health Insurance Card) e permette comunque di ricevere cure gratuite o con prezzi ridotti nei Paesi Europei.

 

Orazio Cassiani 

 

 

LM in economia e management internazionale delle aziende sanitarie, LM in SIO. Master e senior in gestione e management delle HR, MADIMAS. Esperto in modelli di gestione ed accreditamento, risk management. PSQM certificato RINA. Consigliere OPI Reggio Emilia e già vice CID ER. Albo esperti AGENAS ed OPI. Ufficiale (cdg) CRI.

 

“Strumenti di gestione delle Risorse Umane in un’azienda sanitaria” di Orazio Cassiani

 

 

Dopo questi mesi ed anni caratterizzati da una pandemia, una guerra, una grande crisi economica, ho il piacere di annunciare l’uscita del mio prossimo libro intitolato “La gestione delle Risorse umane in un’azienda sanitaria“.

Espressione del lavoro in TEAM di studenti e stagisti, si offre quale strumento utile agli studenti per acquisire competenze ed esperienza ed ai professionisti sanitari per tracciare il perimetro entro cui sviluppare ed applicare modelli organizzativi innovativi.

Anche con questo ultimo elaborato tutti i proventi saranno destinati a La Caramella Buona Onlus“.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *