Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Serie D, l’avversario dell’A.C. Carpi (un girone dopo): focus sul Fanfulla

Scritto da il 21 Gennaio 2024

Il Carpi sfida a Lodi il Fanfulla

 

Carpi

 

Rendimento

Il Fanfulla occupa l’11° posto nel Girone D di Serie D con 25 punti, quindi si trova a -9 dai Play-off e a +2 sopra i Play-out. Il bilancio del Guerriero è molto contrastante: ha il quarto miglior rendimento in trasferta (19 punti) ed è ancora imbattuto fuori da Lodi; ma ha anche il peggior rendimento casalingo con solo 6 punti

Si contano dunque 6 vittorie (5 esterne) contro Carpi (1-2), Mezzolara, Progresso (doppio 0-1), Sammaurese (il 2-1 del 29 ottobre 2023 è l’unica gioia in casa), Certaldo (0-1) e Lentigione, battuto sempre di misura a Sorbolo (17 dicembre 2023); 7 pareggi (4 a domicilio) contro Victor San Marino (1-1 nella Repubblica del Titano), Aglianese (2-2), Forlì (0-0), Borgo San Donnino (3-3 a Fidenza), Pistoiese (0-0 al Melani), Prato (1-1) e Corticella nell’ultimo turno (0-0 al Biavati); e 6 sconfitte, tutte allo Stadio Dossenina contro Corticella (1-3), Ravenna (0-2), Imolese (0-1), Sangiuliano City (0-1), Sant’Angelo (pesantissimo 1-4 nel derby lodigiano) e Victor San Marino (0-1, 7 gennaio 2024). I gol segnati sono 17 i gol subìti sono 21.

In Coppa Italia di Serie D, dopo aver eliminato il Sangiuliano City (2-0), il Fanfulla si è fermato nei Trentaduesimi di Finale, persi per 1-0 contro la Casatese (18 ottobre 2023).

 

Organico

Il mercato invernale del Fanfulla per ora è rimasto immobile in uscita. In porta il titolare è il 29enne Libertazzi (PDHA). La difesa (schierata a 3) è composta dal capitano Bettoni (34enne arrivato dal Legnano nel 2022, salterà il Carpi per squalifica), Suardi (Brusaporto) e un Juniores tra Cabri e l’italo-brasiliano Souto.

A centrocampo spiccano il regista Cazzaniga (ex Vis Nova Giussano, l’altro confermato della rosa oltre a Bettoni e all’esterno scuola Cremonese Odalo) e il terzino sinistro Premoli, preso dal Fossano e autore di 3 gol (l’ultimo nell’1-0 al Lentigione). Completano il reparto Latini (Castanese), Spera (Stresa Vergante) e i prodotti del vivaio Vitanza, DonnemmaPelucchi e Zeneli (tornato a Lodi dopo lo svincolamento dal Sangiuliano City). Bove (Chisola) e De Milato (Inter) sono infortunati.

L’attacco di mister Omar Albertini ruota intorno al giocatore più esperto, ossia il 30enne Cocuzza (Castellanzese). Insieme a lui, a quota 3 reti, c’è l’italo-nigeriano Kakou, promosso dalla Giovanili come Izzo. Altre opzioni sono Cappadonna (Piacenza) e l’ultimo rinforzo Nori (Fermana).

 

Precedenti 

Tra Carpi e Fanfulla ci sono 27 precedenti divisi in 10 vittorie emiliane8 pareggi e 9 vittorie lombarde (6 in casa). Il conto dei gol vede i biancorossi avanti 40-39.

La partita di andata, giocata al Cabassi il 24 settembre 2023, fu vinta dal Fanfulla in rimonta per 2-1. Saporetti sbloccò su rigore al 48′, poi alcune occasioni sprecate permisero ai bianconeri di restare a galla e di prendere fiducia. Suardi pareggiò al 78′, poi Maini si infortunò al ginocchio all’88’ (i cambi erano già statu esauriti, quindi il Carpi finì in 10 uomini) e al 93′ Cocuzza sotto porta concretizzò l’assalto del Guerriero

Le 3 vittorie esterne del Carpi risalgono al 5 ottobre 1958 in IV Serie (1-0, gol di Onesti); al 10 gennaio 1965 in Serie C (2-0, Poletto e Berti); e al 30 marzo 2022 in Serie D, quando i ragazzi allenati da Bagatti vinsero una partita epica per 2-1 (reti di Calanca al 5′, Spaviero al 27′ e Raffini su rigore al 90′) in doppia inferiorità numerica (furono espulsi polemicamente Lordkipanidze al 13′ e Walker al 67′).

Le due squadre si sono affrontate svariate volte tra il 1923 e il 1980, anno dell’ultima sfida in Serie C2 a Lodi vinta dal Fanfulla per 3-0 il 6 febbraio (marcatori OngaroAmadei e Regonesi). Nella scorsa stagione le statistiche si aggiornarono: alla Dossenina, il 20 novembre 2022, il Carpi cadde malamente per 3-1 e iniziò la sua crisi di risultati (gol di Siani, De Angelis, Bignami e Laurenti su rigore all’87’).

Ci sono infine 4 pareggi in Lombardia. L’ultimo è il 2-2 del 9 giugno 1979 nella giornata finale di Serie C2: il doppio vantaggio emiliano di Gibertini Cumani tra il 50′ e il 65′ fu cancellato dalla rimonta di Amadei al 78′ e Regonesi su rigore all’85’.

 

Probabile formazione

FANFULLA (3-5-2): Libertazzi; Souto, Suardi, Cabri; Odalo, Cazzaniga, Donnemma, Latini, Premoli; Kakou, Cocuzza.

 

Presenze

19: Cazzaniga, Libertazzi, Premoli.
18: Latini, Spera, Suardi.
17: Cappadonna, Cocuzza.

 

Gol

3: Cocuzza (1 rig.), Kakou, Premoli.
2: Latini.
1: Bove, Cappadonna, Cazzaniga, Izzo, Souto, Suardi.

 

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *