Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

L’Ora Rossa – Il Sindaco e Tributarista Riccardo Bizzarri a Radio 5.9: “Decreto Liquidità? Molte aziende in difficoltà condannate alla chiusura”

Scritto da il 10 Aprile 2020

A “L’Ora Rossa” di questa sera è intervenuto il Sindaco di Masi Torello, in provincia di Ferrara, e Coordinatore Nazionale Centro Studi Tributaristi, Riccardo Bizzarri, per fare il punto sulle misure messe in campo dal Governo per combattere, dal punto di vista economico, la crisi legata al coronavirus nell’ormai noto Decreto “Liquidità”:

“A Masi Torello restiamo un comune poco colpito, con soli tre casi, che stiamo gestendo con la semplice applicazione dei protocolli messi in campo dagli organi governativi e regionali. Ci tengo a ringraziare tutti i miei consiglieri comunali ed i miei collaboratori per aver agevolato al massimo l’emissione dei buoni spesi, avvenuta oggi, tenevamo a essere operativi su questo prima di Pasqua. 

Sul Decreto Liquidità ci sono varie cose da dire. Premesso che mi incuriosisce che tutti questi provvedimenti vengano presi di notte. Non possiamo non sottolineare la mancanza di liquidità in cui ci troveremo. Tutto il Decreto si basa in sostanza sull’indebitamento. Chi pensava di potersi recare in un rapido lasso di tempo in banca ad accendere questi prestiti garantiti, dovrà presto ricredersi. Non cambiano le regole di rilascio dei prestiti per le banche: chi non poteva richiedere un prestito prima magari per situazioni pregresse non lo potrà fare nemmeno ora.

Con la sola garanzia dello Stato in mano, le banche cercheranno di chiudere le vecchie posizioni di indebitamento in essere dei vari richiedenti. Basti pensare che il 90% delle aziende italiane hanno un indice di indebitamento nel 2019 superiore a “2”, che vuol dire che il capitale di terzi supera abbondantemente il capitale proprio per gli investimenti. Chi era in difficoltà, mi spiace dirlo, sarà destinato a chiudere.

Sul tema carceri una notizia di speranza. Oggi la nostra associazione è riuscita oggi a donare un’aula informatica completa alla Casa di Reclusione di Ferrara dove i detenuti da oggi avranno sette postazioni in più per potersi collegare con i propri cari in questi momenti difficili.”

Ogni giorno alle ore 19.00 e la domenica alle ore 15.00 “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa