L’Ora Rossa – Il direttore del Primato Nazionale Adriano Scianca a Radio 5.9: “Famiglie in grande difficoltà economica. Giusto salvare Silvia Romano, bisogna normare settore ONG. Valutare blitz militari al posto di pagare i riscatti”

All’Ora Rossa di questa sera è intervenuto il giornalista Adriano Scianca, direttore del periodico sovranista Il Primato Nazionale, per un commento sulla gestione dell’emergenza coronavirus e sulle principali notizie di cronaca degli ultimi giorni:

“Criticare il Governo e fare domande sull’origine del virus è importante. Il Governo non ha risposto praticamente a nulla, trattando i cittadini con paternalismo, mi aspettavo invece un messaggio chiaro, la comunicazione istituzionale è stata disastrosa, superando l’emergenza sanitaria appare sempre più evidente la gravità della situazione dal punto di vista economico. Migliaia di famiglie italiane rischiano di non arrivare alla fine del mese. 

In una prima fase il modo di fare di Conte ha dato un’immagine psicologicamente confortante ma ora il malcontento dal punto di vista sociale, imprenditoriale e lavorativo è fortissimo. 

Matteo Salvini sembra aver accusato il colpo di un improvviso cambio di comunicazione, prima dell’emergenza usava toni forti ma ora gli italiani hanno prediletto un tono più suadente, dal punto di vista fattuale servirebbe più grinta. Mi pare di poter dire che Giorgia Meloni stia gestendo meglio la comunicazione in questa situazione. 

La battaglia contro le fake-news mi pare una grande truffa perché con la scusa di combattere le falsità, cosa giusta, si finisce per censurare le opinioni legittime. Non servono nuove leggi per contrastare questo fenomeno. 

Sul tema delle regolarizzazioni dobbiamo dire che su tematiche come l’immigrazione si tende a procedere per “cavalli di Troia”, si inizia con decisioni apparentemente di buon senso che, in questo caso, potrebbero finire per sfociare in una grande sanatoria di massa. 

Su Silvia Romano ho criticato duramente gli insulti che le sono stati rivolti, ha passato un’esperienza che non conosciamo e sulla conversione non possiamo dare un giudizio, Silvia Romano andava salvata e lo Stato ha fatto bene ad attivarsi per salvarla. Sul piano della politica servirebbe invece un’analisi sull’attività di quelle ONG che lavorano in modo opaco, il Governo dovrebbe legiferare, sulle modalità di sicurezza e operative di queste realtà. Sul pagamento del riscatto dovremmo riflettere sul fatto che pagando potremmo creare ogni volta precedenti, si potrebbe invece pensare di reagire con blitz militari, come fatto da altri stati, evitando di lanciare il messaggio che siamo sempre pronti a pagare.” 

Ogni giorno alle ore 19.00 e la domenica alle ore 15.00 “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa