L’Ora Rossa – Brescia, il Sindaco di Montichiari Marco Togni a Radio 5.9: “Vediamo la luce in fondo al tunnel ma non bisogna abbassare la guardia. Ripercussioni sull’economia devastanti”

A “L’Ora Rossa” di questa sera è intervenuto il Sindaco di Montichiari, in provincia di Brescia, Marco Togni per un aggiornamento sulla fase due dal suo comune:

La situazione a Montichiari, fortunatamente, continua a migliorare. La curva dei contagi è in grande diminuzione e le persone in osservazione ed isolamento sono trenta, con il nostro ospedale svuotato da pazienti Covid. E’ fondamentale il rigido rispetto delle regole per non incappare in un nuovo aumento dei contagi.

Mi trova d’accordo il poter riaprire i nostri confini regionali e nazionali. Una volta contingentata l’emergenza sanitaria, diventa fondamentale poter far ripartire la maggior quantità di settori possibili, fra cui il turismo. L’aver riaperto le serrande non significa assolutamente aver fatto ripartire la macchina economica del Paese: le imprese vanno accompagnate ed agevolate al massimo per poter ammortizzare al meglio una mole di lavoro praticamente annullata nei mesi di marzo ed aprile.

Anche i mercati sono stati riaperti a Montichiari: grazie anche alla supervisione dei volontari tutto si è svolto regolarmente con un aumento dei fruitori, senza mai creare assembramenti. La distribuzione delle mascherine, pur iniziata in ritardo, prosegue regolare e devo riscontrare, con mia grande soddisfazione, che i nostri cittadini stanno indossandole ogni volta che lasciano le loro abitazioni.

Stiamo ricercando volontari da assoldare nella nostra Protezione Civile. Ritengo che avere personale formato ed addestrato, anziché assistenti civici, sia la chiave per continuare a monitorare correttamente il territorio. Sono già partiti i corsi online che hanno visto un’ottima adesione: un bel segnale anche per il futuro.

Ogni giorno alle ore 19.00, dal lunedì al sabato,  “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa