Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Le interviste di Speak & Roll, le dichiarazioni di Matteo Ferrara (Staff Mantova) e Marco Mollura (2B Control Trapani)

Scritto da il 16 Marzo 2021

 

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, la guardia della 2B Control Trapani Marco Mollura e l’ala della Staff Mantova Matteo Ferrara hanno raccontato le loro impressioni sulla sfida in programma mercoledì alle 12 tra Trapani e Mantova.

Marco Mollura (guardia 2B Control Trapani): “Siamo usciti da un momento molto complicato tra infortuni e tante partite ravvicinate. Abbiamo vinto 7 delle ultime 8 partite, non era facile trovare continuità durante le gare e gli allenamenti. Adesso stiamo tutti bene e speriamo di poterci confermare nelle prossime partite.

Con Orzinuovi è stata una gara importante e difficile vista la difesa a zona della squadra di coach Corbani. Non abbiamo mai mollato nella nostra metà campo, Orzinuovi si è dimostrata comunque un’ottima squadra nonostante le varie difficoltà legate al Covid. Aver portato cinque giocatori in doppia cifra significa che c’è stata intesa tra i compagni, le cose in attacco hanno funzionato bene. Ci tenevamo a trovare la giusta intesa, aspetto che ci era mancato all’inizio del campionato.

In questo campionato non ci sono partite semplici, è una stagione strana in cui intervengono diverse variabili. Non esiste una squadra materasso, bisogna sempre tenere alta la concentrazione. Speriamo di continuare a mantenere la nostra posizione di classifica.

Mantova arriverà molto carica dopo la vittoria a Tortona. Mi aspetto una squadra agguerrita e desiderosa di portare a casa lo scontro diretto contro di noi. Il rientro in squadra di Ghersetti sposterà tanto gli equilibri rispetto alla gara d’andata. Mi aspetto una gara davvero molto intensa”.

Matteo Ferrara (ala Staff Mantova): “La vittoria con Tortona ci serviva, è un successo costruito sulle due sconfitte precedenti. Venivamo dalla pessima gara con Torino, mentre con Trapani c’è stata una reazione anche se abbiamo commesso tanti errori. Con Tortona siamo partiti subito forte, abbiamo avuto un atteggiamento positivo sia in difesa che in attacco. Non sono mancati gli errori, ma abbiamo costruito tante ottime azioni. Dopo la partita con Torino c’era un senso di rabbia e delusione molto forte, non abbiamo dimostrato l’atteggiamento giusto.

Trapani si è poi dimostrata solida e ci siamo presentati alla sfida con Tortona con tanta voglia di emergere. Giocare in trasferta con una squadra così forte porta a dare il massimo. Al di là del risultato ci tenevamo a dare un segnale a noi stessi. I tanti rimbalzi offensivi? Il coach lo sottolinea spesso, dobbiamo cercare di migliorare l’attenzione e la concentrazione. Tanti comunque sono stati rimbalzi fortemente contesi.

Le prossime partite? Non mi piace fare pronostici, dobbiamo solo cercare di vincere quanto più partite possibile prima per salvarci e poi per sperare nei playoff. Con Trapani dovremo essere ordinati in difesa e cercare di muovere molto bene la palla. Nella gara d’andata i siciliani hanno cercato di limitare la nostra circolazione di palla, servirà essere più rapidi nella costruzione dell’azione”.

 

(Foto Federico Rossini e Federico Tamassia)

 

[metaslider id=”14514″]