Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Le interviste di Speak & Roll, le dichiarazioni di Luca Infante (Staff Mantova) e Andrea Renzi (2B Control Trapani)

Scritto da il 9 Marzo 2021

 

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, il capitano della 2B Control Trapani Andrea Renzi e il centro della Staff Mantova Luca Infante hanno raccontato le loro impressioni sulla sfida in programma mercoledì alle 12 tra Trapani e Mantova.

Andrea Renzi (capitano 2B Control Trapani): “Con l’Orlandina è stata una sfida particolare e in cui ha inciso l’assenza di Floyd. Siamo riusciti a contenerli molto bene tenendoli a 54 punti, forse potevamo fare meglio in attacco, ma l’importante era ottenere i due punti e ribaltare la differenza canestri. Abbiamo vinto la gara puntando sulla nostra difesa e anche per questo non è stata sicuramente la partita più spettacolare della stagione.

Abbiamo vissuto una stagione difficile tra infortuni, squalifiche e il cambio del nostro americano. Ci stiamo riprendendo nell’ultimo periodo riuscendo a limitare i danni e a ottenere delle vittorie importanti. Dobbiamo cercare di arrivare pronti alle fasi calde della stagione, sappiamo che la classifica è corta e può succedere di tutto. Per ora cercherei di evitare la zona retrocessione poi proveremo a guardare avanti.

Il gruppo di quest’anno vede tanti elementi confermati dalla passata stagione. Abbiamo tenuto con un importante sforzo della società Lamarshall Corbett. Avevamo il vantaggio di conoscerci, ma questo è stato annullato dalla serie di infortuni ad inizio stagione che non ci ha permesso di allenare al completo.

Essere una bandiera di una società per me è stato sempre un obiettivo. Mi è capitata l’occasione di andare in serie A, ma ho sempre preferito rimanere qui anche per stima personale e professionale nei confronti del presidente Basciano. Inoltre, i progetti tecnici competitivi hanno valorizzato la mia persona e i miei compagni di squadra.

Mantova? E’ una squadra esperta e competitiva con grandi giocatori di talento. Può colpire in attacco in vari modi ed è un roster molto profondo. Credo che si rialzerà presto a questo momento difficile, può essere guidata da giocatori di grande temperamento. Non credo che gli Stings meritino questo tipo di classifica. L’aggiunta di Veideman dà equilibrio alla squadra e potrà aiutare la squadra a risollevarsi.

Con la Staff sarà una partita molto importante per entrambe le squadre. Sarà una gara di grande intensità, spero che riusciremo a portare a casa i due punti”.

Luca Infante (centro Staff Mantova): “Con Torino è stata sicuramente una prestazione al di sotto delle nostre possibilità. Dopo i primi 15 minuti ci siamo sciolti completamente e questo non deve accadere in un momento chiave della nostra stagione. Dobbiamo reagire, il materiale umano e tecnico c’è. Serve portare a casa più vittorie possibili, la classifica è corta ed è importante riuscire a concludere al meglio il campionato per noi, la società e i tifosi.

Con Bergamo c’era stata una reazione, anche se la gara è stata decisa dagli episodi. Con Torino non c’è stata reazione e siamo stati superati da una delle squadre migliori del nostro girone. Fuori dal campo siamo un grande gruppo, ma non lo stiamo dimostrando sul parquet. È un peccato perché ci sono bravi uomini, ma abbiamo ancora un po’ di tempo per crescere nella nostra unità.

Dobbiamo trovare una soluzione al problema nel minor tempo possibile. Ognuno di noi deve rinunciare a qualcosa e metterlo a disposizione del gruppo. In questo momento serve essere umili, ma camminare a testa alta. Dobbiamo pensare a salvarci il prima possibile, poi faremo i conti a fine campionato. Dobbiamo analizzare gli errori commessi ed evitare di commetterli nelle prossime gare. Adesso bisogna stringere le maglie e vincere le prossime partite per non finire in una brutta posizione di classifica.

Veideman? È un giocatore più di sistema rispetto a James, non possiamo però aspettarci troppo da lui in questi giorni. Ci vorrà un po’ di tempo per inserirlo nei nostri meccanismi, sta a tutti noi aiutarlo a capire i nostri giochi.

Trapani? Ha vissuto un campionato altalenante, ma è una squadra molto tosta. Ha un gruppo di italiani esperto e un americano di valore come Corbett. Bisogna lottare ed entrare in campo per dimostrare l’attaccamento alla maglia e alla voglia di vincere”.

 

(Foto Federico Tamassia e Thomas Barea)

 

[metaslider id=”14514″]