Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

La Virtus si è allenata al completo domani rientrano Mickey e Cordinier

Scritto da il 29 Novembre 2023

Nella foto Virtus di Matteo Marchi : Isaia Cordinier rientra domani, insieme a Jordan Mickey, nel roster Virtussino

La Virtus è in Baviera domani affronta il Bayern

La Virtus è arriviata a Monaco di Baviera dove (domani giovedì 30 novembre Bmw Park ore 20.30, Sky sport, Dazn, Euroleage.tv, Radio Nettuno Bologna Uno) affronterà il Bayern di Pablo Laso. I tedeschi hanno un record di 4 vinte e 6 perse, si trovano al 15° posto della classifica di Eurolega in un plotone di squadre dal 12° al 15° posto di cui fanno anche parte l’Olimpia Milano, lo Zalgiris Kaunas e il Partizan Belgrado.

I tedeschi sono reduci da una vittoria rocambolesca e sudatissima, nella nuova Arena di Villeurbanne, che ha richiesto ben due supplementari e ha dato origine a parecchie polemiche, decisa al secondo overtime da una decisione arbitrale vivacemente contestata da Gianmarco Pozzecco ma che i suoi uomini avevano gettato al vento sia alla fine dei 40′ che del 1° supplementare. Le informazioni sugli avversari li potete trovare al link seguente : https://www.radio5punto9.it/la-virtus-a-monaco/

Rientrano Cordinier e Mickey

Dopo quasi 2 mesi la Virtus ha potuto ieri allenarsi al completo. infatti sono rientrati dai rispettivi infortuni Isaia Cordinier (spalla) e Jordan Mickey (caviglia). Anche Achille Polonara ha ripreso gli allenamento con la squadra e quindi, almeno negli allenamenti, il roster è al completo. Vedremo come procederà il reinserimento dell’ala azzurra visto che il problema ben noto lo ha costretto a cicli di chemioterapia e la risposta dell’organismo a queste terapie è molto individuale. Quindi lo staff tecnico e Medico Virtussino dovranno monitorare la situazione costantemente. Intanto però la buona notizia per coach Banchi e la Virtus è il rientro in gruppo anche di Isaia Cordinier e Jordan Mickey, notizia particolarmente positiva non tanto e non solo per il match di domani, peraltro estremamente difficile, quanto per la settimana terribile che attende i bianconeri che dal 3 al 10 dicembre si troveranno a incontrare nell’ordine Tortona, Barcellona, Maccabi e in trasferta l’Olimpia tutto in soli otto giorni.

Resta il dubbio di quanti minuti potranno garantire i due rientranti ma, nella situazione attuale di soli due giocatori che possono giocare vicino a canestro, avere alcuni minuti di riposo per Dunston e Cacok  può essere considerato un lusso.

La Virtus che affronterà domani il Bayern dovrà essere completamente diversa da quella di Brindisi dove la concentrazione è completamente mancata, anche perchè il Bayern è un’ottima squadra ha avuto un innesto importante in regia come Ibaka. Dalla gara di una settimana fa in terra di Francia è uscito malconcio però il play italo argentino Leandro Bolmaro, uno dei protagonisti della squadra di Pablo Laso. Alla vigilia della gara di domani coach Luca Banchi e Jaleen Smith hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni :

“Il Bayern Monaco è certamente una squadra molto ambiziosa che in estate ha fatto profondi cambiamenti a cominciare dalla guida tecnica, ingaggiando un coach titolato come Pablo Laso, e giocatori di indubbio talento ed esperienza. L’asse play-pivot è costituito da giocatori del talento di Bolmaro, Francisco ed Ibaka, che gara dopo gara si sta rivelando essere un giocatore sempre più dominante, in una squadra che pare in crescita. Dovremo cercare di reggere l’urto della loro fisicità. Penso a quale impatto possano avere in avvicinamento a canestro e a rimbalzo, oltre che ad uno stile difensivo che ci obbligherà a giocare un basket corale, fatto di distribuzione di responsabilità e che ci permetta di centrare una vittoria in trasferta, preziosissima per il proseguo del nostro cammino.”

Le parole di Smith nel pregara: “Affrontiamo il Bayern, squadra che conosco molto bene. Ho giocato contro di loro negli ultimi quattro anni e si sono sempre dimostrati una squadra tosta. Dovremo restare concentrati per 40 minuti perché non si arrenderanno mai e dobbiamo tenerli lontani dal canestro, perchè sono davvero una delle migliori squadre della competizione per quanto riguarda i rimbalzi offensivi e difensivi.”

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *