Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Carpi, Motta e Bonzanini: “Rossi non rinnova. Faremo un mercato attento. Per la squalifica di Serpini vogliamo un trattamento equo”

Scritto da il 30 Novembre 2023

Motta e Bonzanini hanno parlato con la stampa, il portiere Rossi saluta, stangata per Serpini

 

Carpi

 

Riccardo Motta ed Enrico Bonzanini, rispettivamente direttore sportivo e direttore generale del Carpi, hanno parlato questo pomeriggio con la stampa per discutere sull’imminente calciomercato invernale (inizierà domani) e sulla situazione dell’allenatore Cristian Serpini, espulso nell’ultima partita contro il Progresso all’81’ per insulti all’arbitro e punito dal Giudice Sportivo con 4 giornate di squalifica.

 

. Riccardo Motta, direttore sportivo del Carpi.

Abbiamo offerto a Matteo Rossi di rinnovare il contratto oltre la scadenza di oggi. Siccome la nostra proposta non è stata accettata, Rossi non continuerà con il Carpi e il rapporto si interrompe qui.

Per gli altri ruoli o movimenti di mercato non poniamo limiti. Cambiare per cambiare non serve. Sarà un mercato attento, dove non bisognerà farsi prendere dalla parte soggettiva o emozionale. Non cambieremo per puro istinto 7-8 giocatori. 

Il gruppo si è confrontato in modo molto diretto con la Società. Prossimamente vedremo chi saprà usare meglio le orecchie.

Ragioneremo giorno per giorno con l’obiettivo di fare le cose migliori. Se siamo qui è perché si sono fatte delle sovrastime e degli errori. I primi responsabili siamo noi, ma non solo”.

 

. Enrico Bonzanini, direttore generale del Carpi.

Faremo ricorso per la squalifica di Serpini e cercheremo di ridurla. La Società continua a fare sforzi in questa stagione e lo conferma ogni giorno. Non è una accusa, però chiediamo un trattamento equo per il Carpi. Abbiamo avuto accesso agli atti e le motivazioni scritte nel referto dell’arbitro, che hanno portato a una sospensione così pesante, non hanno precedenti con situazioni simili, tra l’altro sanzionate in maniera più leggera.

Serpini ha protestato senza blasfemia, offesa personale o azione violenta. Vorremmo averlo in campo per domenica 10 dicembre contro il Forlì. Se non ho fatto male i conti, abbiamo ricevuto 12 giornate di squalifica in 13 partite, 3.200 euro di multa, una ammonizione per lo Stadio Cabassi che per fortuna è stata evitata e 2 mesi e mezzo di inibizione. Se uno venisse da Marte o non seguisse il campionato, penserebbe erroneamente che a Carpi non riusciamo a rispettare le regole. Chiediamo di essere trattati come tutti gli altri”.

 

Carpi

 

La conferenza stampa del direttore generale Bonzanini e del direttore sportivo Motta

 

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *