Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Domani la Virtus a Brindisi contro il fanalino di coda dell’Lba

Scritto da il 25 Novembre 2023

 

 

Nella foto per Virtus pallacanestro di Matteo Marchi : un’immagina festante Massimo Zanetti e Marco Belinelli presidente e capitano delle Vnere si complimentano per la vittoria sul Fenerbahce

Domani a Brindisi la Virtus in un classico testa-coda

La prima della classe contro il fanalino di coda del campionato. L’Happy Casa in questo momento non tiene fede allo sponsor perchè la Stella del Sud non è felice per niente. Dopo alcuni campionati da protagonista tutti con Frank Vitucci in panchina, la squadra del presidente Marino attraversa una crisi nerissima testimoniata dallo 0 nella classifica dei punti ottenuti. La squadra è passata da un cambio di guida tecnica ma Fabio Corbani predecessore di Dragan Sakota, l’attuale coach, è rimasto come assistente. Dopo alcune prove assolutamente insufficienti e sconfitte senza appello, domenica scorsa su un campo difficile come quello di Trento la squadra Puglieseha disputato un ottimo secondo tempo che è servito a limitare numericamente la sconfitta (81-71) ma non sufficiente tuttavia a consentire di conquistare i primi due punti.

Domani, (26 novembre 17.30 Palapentassuglia Brindisi, Dazn, Radio Nettuno Bologna Uno) come già con l’EA7, la società Brindisina ha chiamato a raccolta tutti i suoi tifosi per rendere caloroso l’ambiente e tentare, proprio contro la capolista, il colpaccio in grado di risollevarne le sorti.

La Virtus non dovrà ripetere gli errori dello scorso anno

La Virtus, che arriverà in serata in Puglia, dovrà giocare una gara assolutamente concentrata cercando di mantenere la durezza dimostrata fin qua. Il recente ricordo di Cremona (che però è una squadra più completa di Brindisi) ma sopratutto quello della sconfitta dello scorso anno, sullo stesso parquet, quando dilapidò  un vantaggio di oltre 20 punti finendo battuta all’ultimo tiro, debbono essere di monito a non sottovalutare un avversario che prima o poi un successo vorrà e dovrà ottenerlo.

La squadra di Banchi avrà ancora le tre assenze gravi che sappiamo, probabilmente qualcuno verrà risparmiato per il Bayern ma quelli che andranno in campo dovranno giocare al massimo delle loro possibilità. E’ probabile che vedremo in campo più a lungo Mascolo (ex della gara) e Menalo che a Trento nei pochi minuti d’impiego ha fatto ottime cose. Anche Devontae Cacok che dei lunghi è il più fresco potrà essere importante per far risparmiare energie a Dunston. Le alternative non sono tante viste le perduranti assenze di Cordinier, Mickey e Polonara, ad esempio un “4” vero da cambiare Shengelia non c’è e, se Banchi vorrà risparmiare un pò Toko, dovrà inventarsi quintetti più bassi adattando in quel ruolo Abass o Dobric.

Prima di partire per Brindisi, coach Luca Banchi ha rilasciato queste dichiarazioni :: “Ogni gara del nostro campionato nasconde delle insidie ed ogni avversario merita rispetto alla luce del talento, dell’organizzazione e della motivazione che ha nell’affrontare una squadra come la nostra. L’apporto di ogni giocatore, soprattutto i più esperti, sarà fondamentale per guidare l’approccio tecnico e mentale che la squadra dovrà avere contro un’avversaria così determinata ad invertire l’inerzia di un inizio stagione complicato da infortuni e cambio di guida tecnica. Conosco molto bene l’apporto che il Palapentassuglia sa dare ai propri giocatori, specialmente in occasione di gare così stimolanti e so come l’esperienza e le capacità di coach Sakota possano dare a Brindisi tutte le armi per competere, come già intuito dalle recenti uscite della squadra sia in campionato che in coppa.”

 

 

 

 

 

ccccccccccccc


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *