Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Carpi-Prato 2-2: bomber Boccaccini evita la sconfitta al 91′

Scritto da il 25 Gennaio 2023

Il Carpi rimedia al 91′ contro il Prato

 

Carpi

Fonte foto pagina Facebook dell’A.C. Carpi

 

Il Carpi spreca e rischia al Cabassi contro il Prato in un 2-2 pieno di emozioni. Il brutto primo tempo dei biancorossi, chiuso sull’1-0 dai toscani grazie al gol di Diallo al 24′, è stato seguito da una ripresa scoppiettante: pareggio di Castelli su rigore al 55′, sorpasso ospite del neoentrato Cela al 69′ e capocciata di Boccaccini al 91′. Da segnalare le varie occasioni cestinate per mancanza di mira da Castelli, Bouhali e Mollicone.

L’A.C. resta al quarto posto nel Girone D di Serie D con 38 punti e mantiene le distanze dalle squadre che gli stanno sopra, tutte bloccate sul pareggio da avversari di bassa classifica: -3 dal Forlì terzo (0-0 a Sorbolo contro il Lentigione), -5 dalla Pistoiese seconda (2-2 interno rimontando il doppio svantaggio contro il Sant’Angelo) e -14 dalla capolista Giana Erminio (beffata in casa sul 2-2 all’86’ dal Salsomaggiore ultimo).

Il prossimo impegno sarà domenica 29 gennaio 2023 alle 14:30 (di nuovo allo Stadio Cabassi) contro la Sammaurese, salvatasi all’86’ sull’1-1 a San Mauro contro la Correggese.

 

Formazioni ufficiali

Contini schiera il 4-3-3: in porta Ferretti; in difesa Casucci, Boccaccini, Varoli per Calanca e Dominici; a centrocampo Olivieri per lo squalificato Beretta, Yabrè e Bouhali; in attacco Castelli e Cicarevic ai lati di Stanco (panchina per Arrondini).

Brando presenta il 4-2-3-1: in porta Bertini; in difesa (dove manca al centro per squalifica Colombini) giocano Aprili, Cecchi, Angeli e Nizzoli; in mediana Trovade e Soldani; in attacco Ciccone, Kouassi (Mobilio, mezzo acciaccato, va in panchina) e Nicoli dietro Diallo.

 

Primo tempo

Al 3′ Castelli (bella combinazione con Cicarevic) e al 15′ Diallo in contropiede solitario calciano malamente a lato. La partita è combattuta nonostante i ritmi contenuti. Al 24′ il Prato, sostenuto in Curva Ospiti da 26 tifosi, si porta in vantaggio con un pizzico di fortuna: Trovade serve Diallo, il liberiano si gira in area (marcatura assente di Dominici e tardiva di Bouhali) e il suo destro rasoterra trova una deviazione di Boccaccini che spiazza Ferretti.

La reazione del Carpi si vede nella parte finale del primo tempo con una serie di corner infruttuosi. Al 39′ un colpo di testa di Boccaccini, su cross dalla destra di Casucci, viene parato a terra da Bertini. Il portiere ospite si esalta al 41′ in uscita su Cicarevic, liberato ottimamente da Stanco. Casucci, diffidato, riceve l’ammonizione al 43′ e salterà la Sammaurese. Non viene dato recupero, dunque si va all’intervallo sull’1-0 per il Prato.

 

Secondo tempo

Il Carpi comincia forte: al 50′, su cross di Dominici, lisciano tutti in area e Castelli in corsa tira centralmente sulle mani di Bertini. Un minuto dopo Castelli, servito da una sponda aerea di Stanco su cross dalla sinistra di Bouhali, spara sull’esterno della rete davanti a Bertini. Nell’azione seguente Ferretti si allunga bene su una botta di Nicoli.

Stanco al 55′ conquista un rigore dribblando Cecchi che, a terra, tocca la palla con il braccio. Castelli dal dischetto incrocia col destro, Bertini indovina ma non ci arriva per evitare l’1-1. Contini fa i primi cambi: fuori Casucci e Cicarevic, dentro Sabattini e Navarro che va a destra nel trio a supporto di Stanco. Al 60′ Bouhali sfrutta un break, scappa sulla sinistra e spreca il sorpasso calciando sul corpo dell’uscente Bertini.

Al 69′ il Prato torna avanti a sorpresa: Nicoli da sinistra crossa lungo e Cela (appena entrato per Kouassi) di testa batte a bruciapelo Ferretti saltando imperiosamente tra Bouhali e Dominici. Le mosse di Contini sono Arrondini e Mollicone per Stanco e Olivieri. Castelli è il più attivo e al 78′ impegna dal limite Bertini, bravo anche sulla ribattuta in fuorigioco di Dominici. Mollicone si divora il pareggio all’81’: salta Angeli con un bel numero, però il destro è troppo debole per Bertini. L’ultimo cambio di Contini è Calanca per Dominici all’88’.

Vengono dati 6′ di recupero. Al 91′ il Carpi raggiunge il 2-2: lancio lungo di Calanca, Arrondini dribbla sulla sinistra dell’area Soldani, crossa morbidamente, Angeli svirgola il rinvio e Boccaccini di testa da due passi non perdona. L’arrembaggio si spegne rapidamente perché il Prato gestisce senza rischiare e i biancorossi non forzano la mano. Le due squadre, applaudite dai loro fan, condividono una evidente delusione dopo il triplice fischio.

 

Carpi

 

Carpi

 

Post-partita di Carpi-Prato 2-2

. Matteo Contini, allenatore del Carpi.

Non guardo la classifica. Mi interessa la prestazione e i ragazzi hanno dato tutto: orgoglio, sangue, testa, cuore e attributi, cose che non si sono viste a Sant’Angelo nel secondo tempo. Oggi abbiamo preso il 2-1 nel nostro momento migliore, però nella difficoltà la squadra ha saputo esaltarsi e ha cercato il pareggio con tutte le forze. Olivieri e Stanco sono stati bravissimi. Mollicone è entrato con la cattiveria giusta e peccato per il gol che ha sprecato davanti al portiere. Il Prato è una squadra propositiva che sa giocare a calcio. L’1-0 con deviazione si poteva evitare, ma non ci siamo segnati da soli come è successo a Sant’Angelo“.

 

. Fabio Varoli, difensore del Carpi.

Nel primo tempo ci è mancata un po’ di testa e siamo stati molto passivi sui loro cambi di gioco. Il Prato ha delle ottime trame e ci ha messo in difficoltà con un modulo mobile. Sono fiducioso per come abbiamo iniziato il girone di ritorno e il mister è contento per l’approccio avuto nella ripresa. Dopo il 2-1 sembrava tutto finito e invece abbiamo avuto la forza di continuare ad attaccare. Tornare a giocare nel Carpi, dove sono cresciuto, e al Cabassi è stata una bella emozione“.

 

Carpi

 

TABELLINO (Serie D Girone D 2022-2023 – 4a giornata – Ritorno)
CARPI-PRATO 2-2 (0-1 p.t.)
Reti: 24′ Diallo (P), 55′ (rig.) Castelli (C), 69′ Cela (P), 91′ Boccaccini (C).

CARPI (4-3-3): Ferretti 5,5; Casucci 6 (58′ Sabattini 5,5), Boccaccini 7, Varoli 6, Dominici 6 (88′ Calanca s.v.); Olivieri 6 (74′ Mollicone 5,5), Yabrè 5,5, Bouhali 5; Castelli 5,5, Stanco 6 (70′ Arrondini 6), Cicarevic 5,5 (58′ Navarro 5). A disp.: Kivila, Laamane, Cestaro, Boadi. All.: Contini 6.

PRATO (4-2-3-1): Bertini 7; Aprili 5,5 (58′ Campaner 6), Cecchi 5, Angeli 5, Nizzoli 5,5; Trovade 6 (84′ Ba s.v.), Soldani 6; Ciccone 6, Kouassi 5,5 (67′ Cela 6,5), Nicoli 6; Diallo 6,5 (89′ Renzi s.v.). A disp.: Nucci, Bartolini, Giuffrida, Petronelli, Mobilio. All.: Brando 6.

Arbitro: Marco Maria Di Nosse di Nocera Inferiore.
Ammoniti: Trovade (P), Casucci (C), Cecchi (P).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 0′ p.t.; 6′ s.t.

 

Pagelle top

Bertini (Prato) 7: la sua difesa balla troppo e il 19enne portiere, arrivato a dicembre in prestito dalla Fiorentina, compie cinque parate importanti (tre delle quali favorite dalla mira sfocata dei carpigiani). Al 41′ e al 60′ vince in uscita i duelli contro Cicarevic e Bouhali. Inoltre aveva intuito il rigore di Castelli.

Boccaccini (Carpi) 7: rimedia allo sfortunato tocco che ha propiziato l’1-0 con la solita capocciata nei minuti di recupero quando il livello di difficoltà si alza. Sale a 5 gol in campionato (come Arrondini e Sall), 6 in stagione e 9 totali in biancorosso, raggiungendo Materazzi. Ora va all’inseguimento di Iaconi (15), Poli (12) e Gagliolo (10).

Diallo (Prato) 6,5: la possente prima punta della Liberia fa reparto da solo e firma (con l’aiuto di Boccaccini) la terza rete in 4 presenze da quando è stato prestato dall’Arezzo. Finora un rinforzo invernale azzeccato.

Cela (Prato) 6,5: il centrocampista albanese entra per Kouassi al 67′ e al 69′, su un cross parabolico dalla sinistra di Nicoli, realizza di testa il 2-1 dei Gigliati. Corre e aiuta nel vibrante finale.

 

Pagelle flop

La difesa del Prato 5: il grande limite di questa stagione altalenante. Dà l’impressione che basti poco per farla crollare, con o senza due top player come lo squalificato Colombini o l’infortunato Sciannamè. Bertini e gli errori del Carpi hanno evitato un risultato diverso.

Castelli (Carpi) 5,5: la cura Contini sta facendo effetto sull’attaccante prelevato a dicembre dal Villa Valle, a segno da 3 gare consecutive (questa volta su rigore, guadagnato dal generoso Stanco) dopo essere rimasto immischiato nel deprimente finale del girone di andata. Purtroppo si contano 5 occasioni, di cui 3 chiarissime fallite in area. Un voto di media tra il primo tempo opaco (5) e la ripresa sprint con poco cinismo (6). Poteva fare meglio, così come Bouhali e Mollicone.

 

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *