Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

A Bologna arriva il Monacò per la Virtus

Scritto da il 8 Febbraio 2024

Con Monacò a ottobre la Virtus iniziò la sua cavalcata : Virtus Segafredo Bologna vs AS Monaco, palla a due domani, venerdì 09 febbraio, ore 20.30 Virtus Segafredo Arena. Diretta Sky Sport, DAZN, Euroleague.TV e Nettuno Bologna Uno.

Nella foto Virtus di Matteo Marchi : Luca Banchi coach delle Vnere da settembre, domani sera la sua Virtus giocherà per mantenere il terzo posto

Era ottobre, alla seconda di Eurolega, dopo l’inopinata sconfitta casalinga con lo Zalgiris, la Virtus  iniziò proprio a Montecarlo nell’impianto da operetta Gaston Medecine (ma non esiste l’obbligo in Eurolega dei diecimila posti ?) la sua cavalcata prodigiosa che l’ha portata alla 25a giornata ad essere terza dietro soltanto a Real e Barca. La Virtus quella sera schiantò i Monegaschi, finale 83-59 , tirando con un 51% da 3 contro un misero 18% dei padroni di casa. Da allora però la squadra di Obradovic, nemmeno parente del più famoso, si è rimessa in carreggiata e oggi si trova ad una sola vittoria di distacco dalle Vnere.

I Monegaschi hanno perso l’ultima volta ad Oaka contro il Panathinaikos (anche in quel caso sconfitta nettissima a -25), poi quattro vittorie consecutive con una gemma preziosa : 24 punti di scarto con cui ha battuto a Montecarlo nientemeno che il Real di Campazzo ma senza Tavares. La squadra di Obradovic è una formazione terribile da affrontare perchè capace di vittorie fantastiche contro grandi avversari come di sconfitte nette contro avversari sulla carta più abbordabili.

L’ago della bilancia del rendimento, inutile dirlo, è Mike James giocatore in grado di vincere quasi da solo le gare più difficili così come estraniarsi dal gioco combinando solo guai. All’andata il 55 giocò una partita svogliata pur chiudendo in doppia cifra, si diceva allora che se ne volesse andare, nelle ultime gare però ha sempre giocato partite all’altezza delle proprie possibilità risultando spesso il migliore dei suoi come valutazione. Insomma un gran brutto cliente per la difesa della Virtus, così come saranno Belinelli e Lundberg per il Monacò.

La Virtus in casa ha steccato solo la prima

La squadra di Banchi è in serie positiva in casa da ben 11 turni, l’unica sconfitta in casa, al Paladozza, contro lo Zalgiris. Da allora una striscia vincente che i  Virtussini non vorrebbero certo interrompere domani sera. Intendiamoci la maratona dell’Eurolega è lunghissima ed è appena entrata nel vivo ma in caso di vittoria le Vnere si troverebbero avanti di 2 vittorie che, col vantaggio nel confronto diretto, risulterebbero in pratica 3 vittorie in caso di arrivo a pari punti.

La prova di Treviso, pur valutando l’avversaria, ha mostrato una squadra in ripresa psico fisica rispetto a quella di gennaio e questo induce ad un cauto ottimismo in vista di un momento decisivo della stagione, esattamente tra una settimana la Virtus disputerà a Torino i quarti delle Final Eight di Coppa Italia contro l’Unahotels Reggio Emilia.

Nel pre partita le parole di Banchi e Shengelia

Le parole di Coach Banchi alla vigilia della sfida con AS Monaco: “Monaco è un’avversaria di altissimo livello e come testimoniato dai 4 successi consecutivi ottenuti nelle ultime gare, arriverà a Bologna in un ottimo stato di forma per una partita che si preannuncia estremamente importante per entrambe le squadre. Coach Sasa Obradovic ha saputo costruire una squadra solida, attorno alla creatività di grandissimi realizzatori e la consistenza di un organico molto profondo ed affidabile riproponendo questo club al vertice assoluto dell’Eurolega, dopo aver centrato le Final Four lo scorso anno. Viviamo questa vigilia con grande attesa e concentrazione, sapendo di dover garantire una prova di altissimo livello ed offrire ai nostri sostenitori un’altra serata che li renda orgogliosi del nostro impegno.”

Le parole alla vigilia di Toko Shengelia: “Ci aspetta una partita dura domani, il Monaco viene da 4 vittorie, sono tutti ad un buon livello e tutti vengono da un buon momento di forma. Dovremo andare in campo e dare il nostro 100%, essere concentrati al 100% sia difensivamente che offensivamente. Non ci sarà spazio per gli errori.”

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *