Politica, Zingaretti shock: “Dopo le elezioni in Emilia Romagna sciolgo il PD

La politica italiana continua a regalare perle di inestimabile valore. Il Segretario del Pd Nicola Zingaretti ha dichiarato, al qutidiano Repubblica, di aver intenzione, dopo la tornata elettorale del prossimo 26 Gennaio che stabilirà chi governerà l’Emilia Romagna per i prossimi 5 anni, di sciogliere il partito per costituire un nuovo soggetto politico.

Zingaretti ha spiegato la necessità di una nuova forza politica in grado di dialogare con le piazze e con le nuove richieste che stanno pervenendo, specialmente da mondo giovanile (ovvio riferimento alle “sardine”).

Una presa di posizione forte, intrisa di personalismo, che potrebbe comportare ripercussioni negative anche sulle sopracitate elezioni emiliano romagnole, nonchè sulla tenuta dell’attuale Esecutivo. Difficile a questo punto non ipotizzare l’ennesima scissione a sinistra degli ultimi vent’anni. Un’ulteriore frammentazione che andrebbe a tutto vantaggio del ricostituito (anche se non ancora ufficialmente) “Polo del Centrodestra” con Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia vicini al superamento della soglia del 50% dagli ultimi sondaggi.