Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Virtus : per i miracoli serve la sera giusta

Scritto da il 2 Dicembre 2023

Nella foto Virtus di Matteo Marchi : Jaleen Smith in forse nella gara di domani

La Virtus gioca a poker da domani

La Virtus inzia domani (domenica 3 dicembre ore 20.00 Virtus Segafredo Arena, Dazn, Radio Nettuno Bologna Uno) il poker più impegnativo della stagione. D’accordo che, come sosteneva Fulvio Bernardini allenatore dell’ultimo scudetto del Bologna “il calendario non conta nulla tanto prima o poi bisogna incontrarle tutte”, tuttavia nell’epoca del doppio impegno campionato ed eurolega il calendario conta eccome. In una settimana le Vnere affronteranno la Bertram Tortona, semifinalista Lba nella scorsa stagione, Barcellona mercoledì e Maccabi venerdi, per concludere il poker con la gita al Forum per il terzo derby d’Italia della stagione, questa volta in campionato. Un bel programma niente da dire che metterà a dura prova le ambizioni bianconere in entrambe le competizioni.

Banchi e i suoi giocatori oltre le attese

Terzi in Eurolega  con 7 vittorie su 11 e primi in Lba con 2 sconfitte su 9 gare, Banchi e i suoi ragazzi, dopo 1/3 di stagione,  hanno stupito tutti superando nettamente le previsioni e gli obiettivi iniziali. Tutto ciò nonostante che manchi dall’inizio l’ala della nazionale (Polonara) e per molte gare Cordinier e Mickey due colonne della squadra.  Fin qui la Virtus compiuto alcune imprese e addirittura dei miracoli sportivi considerando il roster disponbile. L’impronta di Banchi sulla squadra è stata evidentissima arrivando a trasformare in meglio il rendimento di molti protagonisti, nella stagione scorsa molto più impalpabile. Questa Virtus è una squadra vera con un volto già ben delineato e un’identità precisa.

Chiaro che la maggioranza dei tifosi vorrebbe sempre l’impresa (a star bene ci si abitua presto) ma questo è possibile solo ogni tanto. Il roster è costruito con tanti ottimi giocatori, 3-4 campioni che pagano purtroppo un’anagrafe impietosa, mentre altri come Dobric, Smith e sopratutto Cacok non sono ancora inseriti nei meccanismi di squadra e stanno offrendo un rendimento molto discontinuo ma certamente inferiore alle attese. Dobric che alla Stella Rossa in Eurolega (con vari coaches avvicendati su quella panchina)  era il giocatore coi minutaggi più ampi fin qui non è stato quasi mai determinante.

Alla vigilia della sfida con Tortona ha parlato coach Luca Banchi: “La gara contro Tortona ci oppone ad una squadra che sta vivendo un eccellente momento di forma, testimoniato dalle due recenti vittorie consecutive in campionato ed una striscia ancora intatta in BCL. I nostri avversari propongono un basket molto efficace, potendo sfruttare caratteristiche specifiche sia sul perimetro, con esterni estremamente aggressivi e creativi ed un reparto lunghi affidabile e versatile, che ha già dimostrato di trovare risorse successivamente alla partenza di Daum. Il momento attuale impone che la nostra attenzione sia prevalentemente dedicata a generare un rendimento più continuo nell’arco dei 40 minuti, per poter sfruttare tutto il potenziale a nostra disposizione, fattore indispensabile affrontando squadre di talento come Tortona.” 

Il ritorno di Kyle Weems

Domani il pubblico Virtussino riabbraccerà, anche solo per 40′, uno degli stranieri più amati nella recente storia delle Vnere, Kyle Weems ala piccola della Virtus per 4 stagioni, vincitore di uno scudetto, 1 Eurocup e 1 Supercoppa tutte da protagonista, fu l’mvp di gara 3 della finale con Milano 2021. Oggi Kyle è una colonna della Bertram e sicuramente cercherà di lasciare un buon ricordo nello scontro con gli ex compagni.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *