Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Teatro, “La lettera” con Paolo Nani dal 13 al 16 maggio al Fabbri di Vignola

Scritto da il 10 Maggio 2021

La lettera con Paolo Nanni foto di Rosalba Amorelli

La lettera con Paolo Nanni foto di Rosalba Amorelli (Ufficio Stampa Emilia Romagna Teatro Fondazione)

Uno spettacolo diventato un classico intramontabile che, con le sue oltre 1800 repliche, è in tournée in tutto il mondo dal 1992: La lettera, con la regia di Nullo Facchini e l’interpretazione di Paolo Nani arriva al Teatro Ermanno Fabbri di Vignola da giovedì 13 a domenica 16 maggio.

Solo sul palco con un tavolo e una valigia di oggetti, Paolo Nani, maestro di teatro fisico riconosciuto a livello internazionale, riesce a dar vita a quindici microstorie, tutte contenenti la stessa trama ma interpretate ogni volta in modo diverso.

Ispirato al libro dello scrittore francese Raymond Queneau Esercizi di Stile, La lettera è un piccolo e perfetto meccanismo che continua a stupire con la sua semplicità.

«Un uomo entra in scena – afferma Paolo Nanisi siede a un tavolo, beve un sorso di vino che però poi spunta, chissà perché, contempla la foto della nonna e scrive una lettera. La imbusta, la affranca e sta per uscire quando gli viene il dubbio che nella penna non ci sia inchiostro. Controlla e constata che non ha scritto niente. Deluso, esce. Tutto qui.

Questa storia si ripete quindici volte in altrettante varianti: all’indietro, con sorprese, volgare, senza mani, horror, cinema muto, circo…

La lettera nasce come studio sullo stile, sulla sorpresa e sul ritmo, che vengono portati all’estremo della precisione ed efficacia comica, nella costante evoluzione dello spettacolo, in replica da gennaio 1992».

Paolo Nani si muove con precisione e abilità fra diversi registri scenici, spaziando dall’immaginario collettivo del cinema fino al linguaggio dei clown. Uno spettacolo estremamente semplice la cui magia si basa sul virtuosismo dell’attore, profondo conoscitore della scena e delle sue leggi.