Sul finire della sera: testimonianze dal e del Covid: “Il virus inasprisce la solitudine. A 10 giorni dal vaccino nessun effetto collaterale”

In questa sesta puntata di “Sul finire della sera: testimonianze dal e del Covid” Orazio Cassiani ci porta la propria riflessione su questa fase dell’emergenza coronavirus.

Da un lato il lavoro da casa in ambienti sempre più ristretti, dall’altra lunghi turni di lavoro fuori casa e si palesa il fenomeno della solitudine nella popolazione fragile. A che età fareste attraversare la strada a vostro figlio?

L’influenza colpisce cinque volte di meno dell’anno scorso. “Ringraziamo mascherine, igiene e distanziamento. Abitudini da conservare anche dopo il Covid”.

A dieci giorni dal mio V-Day: nessun effetto collaterale! Al 31 dicembre 131mila notifiche all’Inail per infortunio sul lavoro. Infermieri, operatori socio-sanitari e medici i più colpiti. Fondi di solidarietà. Diverse iniziative locali e nazionali da marzo di questo anno.


Ogni lunedì alle 11:00 e alle 16:00 Orazio Cassiani sarà ospite di Radio 5.9 per raccontare in una decina di minuti esperienze lette, vissute ed interpretate. Per condividere emozioni, sensazioni e ciò che ci sta accadendo in un podcast dal titolo “Sul finire della sera: testimonianze dal e del Covid“.

Orazio Cassiani è laureato magistrale in Economia e Management Internazionale delle Aziende Sanitarie. LM SIO. Master di secondo livello in Direzione e Management delle Aziende Sanitarie – Strumenti di Controllo, Responsabilità Professionali e Analisi del Rischio. PSQM certificato RINA. Albo esperti AGENAS. Albo esperti OPI. Ufficiale (cdg) CRI. Autore di diverse pubblicazioni.