Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Fanfulla-Carpi 0-2: D’Orsi e Saporetti regalano la prima gioia del 2024

Scritto da il 21 Gennaio 2024

Il Carpi passa a Lodi contro il Fanfulla

 

Carpi

Fonte foto: Torelli-A.C. Carpi

 

Il Carpi festeggia la prima vittoria del 2024 a Lodi contro il Fanfulla, battuto per 2-0 e fedele al disastroso rendimento casalingo della stagione: solo 6 punti raccolti allo Stadio Dossenina (1 vittoria) sui 25 punti totali. Dopo un primo tempo povero di emozioni, nella ripresa i biancorossi hanno espugnato il “non fortino” dei bianconeri trovando dopo pochi secondi il vantaggio con D’Orsi e blindando il risultato al 67′ con Saporetti, fermato dal palo nel finale.

L’A.C. resta al sesto posto nel Girone D di Serie D con 34 punti, a -9 dal Ravenna capolista con 43 punti (1-1 in trasferta contro il Sant’Angelo) e a -2 dalla zona Play-off (1-1 del Corticella in Lombardia contro il Sangiuliano City).

Il prossimo impegno sarà domenica 28 gennaio alle 14:30 allo Stadio Cabassi contro la Pistoiese, battuta in casa per 2-0 nel derby contro l’Aglianese.

 

Formazioni ufficiali

Albertini schiera il 3-5-2: in porta debutta Carriello al posto di Libertazzi; in difesa (dove è squalificato il capitano Bettoni) ci sono Cabri, Suardi e Premoli; a centrocampo Odalo, Cazzaniga, Donnemma, Latini e Spera; in attacco Cappadonna e Cocuzza.

Serpini si presenta con il 4-3-1-2: Lorenzi in porta; in difesa Verza, Rossini, Calanca e Cecotti; a centrocampo Bouhali per lo squalificato Forapani, poi Mandelli e D’Orsi; in attacco Larhrib a supporto di Saporetti e Sall.

 

Primo tempo

Il campo del Dossenina penalizza le due squadre nella costruzione di un gioco lineare, prediligendo uno più muscolare e sbarazzino. I ritmi sono buoni, c’è alternanza nella manovra, ma le difese sono attente e le occasioni chiare mancano.

Il Carpi si vede con alcune azioni dei suoi attaccanti. Il Fanfulla si rende pericoloso al 42′ con Spera che sfiora il secondo palo da fuori area. Si va all’intervallo sullo 0-0 dopo 1′ di recupero.

 

Secondo tempo

Dopo 40 secondi il Carpi passa in vantaggio: Larhrib recupera il pallone sulla destra e allarga per Saporetti, il 10 assiste D’Orsi che entra in area e segna in diagonale. Per l’ex Ravenna è la prima rete con la maglia biancorossa. La partita si incattivisce con alcuni contatti violenti ad opera di Cappadonna (scapa in faccia) e Cocuzza (gomitata) ai danni di Calanca, entrambi puniti soltanto con l’ammonizione.

Il Fanfulla non ha una reazione degna di nota e capitola al 67′: Saporetti inizia e conclude un contropiede sul primo palo su assist dal fondo sinistro di D’Orsi. Sapo, con 12 gol, è sempre più capocannoniere nel Girone D.

Dopo il 2-0 i due allenatori iniziano la girandola di cambi. Il Carpi spreca altre occasioni con Verza (77′) e Mandelli (84′, para Carriello). Serpini deve fare i conti con l’ammonizione di Cecotti: il terzino scuola Milan era diffidato e salterà la Pistoiese.

Vengono concessi 6′ di recupero, preceduti dal palo colpito da Saporetti su invito in profondità di Bouhali.

 

Post-partita di Fanfulla-Carpi 0-2

. Cristian Serpini, allenatore del Carpi. 

Oggi c’è stata una prova di carattere, cosa che non sempre abbiamo avuto. Questa è la strada, è un piccolo passo e dobbiamo rimanerci senza alzare i toni. Con questo terreno di gioco ogni fraseggio poteva creare un pericolo. Abbiamo preso le misure alla lunga, specialmente sulle seconde palle, facendo la prestazione maschia di cui c’era bisogno. Era importante non prendere gol. Larhrib e Verza hanno alzato il livello e, viste le qualità che hanno, spero che lo facciano sempre. In settimana dovrei recuperare Rossi, poi vedremo cosa succederà con gli altri indisponibili. Sotto il Ravenna c’è tanta roba e vincere non è mai scontato. Sarà un campionato duro e interessante fino alla fine“.

 

. Nicolò Verza, difensore del Carpi. 

Ringrazio il mister per i complimenti perché ho fatto fatica a riprendermi dopo l’infortunio. Sono contento per la vittoria e per la squadra. Ora c’è da pensare alla prossima partita. Nel primo tempo dovevamo adattarci alle condizioni del campo, però nella ripresa ci abbiamo creduto dall’inizio mettendo quel qualcosa in più che serviva. Non guardiamo la classifica. Pensiamo settimana per settimana e ad arrivare al prossimo impegno più pronti che mai“.

 

La conferenza stampa di mister Serpini e di Verza

 

 

TABELLINO (Serie D Girone D 2023-2024 – 3a giornata – Ritorno)
FANFULLA-CARPI 0-2 (0-0 p.t.)
Reti: 46′ D’Orsi (C), 67′ Saporetti (C).

FANFULLA (3-5-2): Carriello 6; Cabri 5 (73′ Izzo 5), Suardi 6, Premoli 6; Odalo 5,5, Cazzaniga 5 (92′ Longagna s.v.), Donnemma 5 (89′ Pelucchi s.v.), Latini 5 (71′ Kakou 5), Spera 5; Cappadonna 4 (89′ Nori s.v.), Cocuzza 4. A disp.: Cerami, Vitanza, Zeneli, Eranio. All.: Albertini 5.

CARPI (4-3-1-2): Lorenzi 6; Verza 6,5, Rossini 6, Calanca 6, Cecotti 6 (89′ Tcheuna s.v.); Bouhali 6,5 (95′ Laamane s.v.), Mandelli 6,5, D’Orsi 7 (86′ Zucchini s.v.); Larhrib 6,5 (82′ Ofoasi s.v.); Saporetti 7, Sall 6 (75′ Arrondini 5,5). A disp.: Viti, Malagutti, Pirondi, Montuoro. All.: Serpini 6,5.

Arbitro: Tommaso Alberto Vazzano di Catania.
Ammoniti: Rossini (C), Cappadonna (F), Cabri (F), Cocuzza (F), Cecotti (C), Lorenzi (C), Calanca (C).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 1′ p.t.; 6′ s.t.

 

Pagelle top

D’Orsi e Saporetti (Carpi) 7: gli ex Ravenna danno la scossa alla gara in apertura di ripresa, restituendosi i favori sotto forma di assist. Checco, tra i pochi salvarsi contro il Borgo San Donnino, finalmente si è tolto lo sfizio del gol dopo tanti suggerimenti vincenti ai compagni (con quello odierno per il 2-0 sale a 5). In assenza dello squalificato Forapani, ha integrato un centrocampo di soli over pronto a usare la clava. Sapo ha archiviato la pratica appoggiando da zero metri e il palo gli ha impedito di allungare in classifica marcatori.

Verza e Larhrib (Carpi) 6,5: il terzino scuola SPAL limita le avanzate di Spera e Premoli, insidioso negli sganciamenti nonostante l’arretramento nella difesa a 3 dovuto alla squalifica di Bettoni. Hamza si illumina nel secondo tempo dando il via all’azione dell’1-0 e partecipando ad alcune ripartenze che poteva essere sfruttate meglio.

 

Pagelle flop

Fanfulla 5: i lodigiani in trasferta sono imbattuti (5 vittorie e 4 pareggi), però in questa stagione non ingranano in casa. L’immagine simbolo di questo pomeriggio senza spunti sono le prestazioni da arti marziali miste degli attaccanti Cappadonna e Cocuzzi, visibili più per i grossolani falli in attacco (vittime Rossini e Calanca) che per le opportunità da gol. 

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *