Serie A2 Verde: Treviglio sbanca la GP Arena, Mantova paga un primo tempo troppo soft

 

Primo successo stagionale per Treviglio che s’impone alla Grana Padano Arena 73-67 resistendo all’assalto finale degli Stings.

Avvio complicato per Mantova che subisce la precisione di Treviglio nei primi minuti. I bergamaschi vanno sul 7-0 poi la Staff si sblocca grazie a David Weaver. I ragazzi di coach Cagnardi continuano a muovere bene la difesa degli Stings sfruttando bene la linea di fondo o i tanti metri concessi lungo l’arco. Gli Stings soffrono e non trovano ritmo nemmeno in attacco dove è sempre Weaver a tenere alta l’intensità con una doppia doppia sfiorata già a fine primo quarto. Mantova si riporta a -5, ma Frazier e Sarto puniscono ancora i biancorossi dalla lunga distanza. Al 10’ Treviglio è in vantaggio 28-18.

Il secondo quarto inizia con una Staff più battagliera in attacco. James si sblocca con cinque punti consecutivi e rimette i virgiliani a -7, ma Treviglio non perdona e con Nikolic rimane avanti in doppia cifra. Le difese alzano il ritmo e per diversi minuti si segna col contagocce finché Weaver non ritorna prepotentemente nella partita portando i suoi sul -3. Nel momento di maggiore sforzo di Mantova (la quale paga l’assenza di Bonacini, tenuto in panchina a causa del terzo fallo commesso al 13’), Treviglio non si fa trovare impreparata. Gli uomini di coach Cagnardi danno una forte spallata all’incontro staccando i biancorossi sul +14. Ferrara allo scadere fissa il punteggio all’intervallo sul 38-50.

Nel secondo tempo la Staff chiude le maglie in difesa e prova a lanciare l’offensiva per la rimonta. Ghersetti e Ferrara firmano i primi punti della ripresa, mentre Treviglio si sblocca con Frazier. Gli ospiti si riportano sul +13 con Mantova che però sembra avere più intensità difensiva. Con pazienza la Staff accorcia le distanze pur faticando a trovare continuità. L’ottima difesa di Treviglio complica le cose per i biancorossi che riescono però a riportarsi a -3 al 30’ (56-59). In avvio di ultimo quarto Mantova ha l’opportunità di mettere la freccia, ma sciupa numerose occasioni perdendo palloni importanti. Pepe punisce gli errori dei virgiliani con tre bombe che rimettono i bergamaschi sul +10. Gli Stings ci riprovano e tornano a -4 con uno straordinario Weaver (21 punti e 14 rimbalzi), ma anche in questo caso sono davvero troppe le opportunità sprecate. Treviglio può così esultare per la prima vittoria stagionale.

Staff Mantova – BCC Treviglio 67-73 (18-28, 20-22, 16-7, 13-16)
Staff Mantova: David Weaver 21 (9/16, 0/1), Christian James 15 (2/9, 2/7), Mario jose Ghersetti 10 (4/6, 0/2), Riccardo Cortese 7 (1/5, 1/7), Davide Bonacini 6 (2/6, 0/1), Matteo Ferrara 6 (2/4, 0/0), Lorenzo Maspero 2 (1/2, 0/3), Luca Infante 0 (0/0, 0/1), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0), Bogdan Mirkovski 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Ziviani 0 (0/0, 0/0), Franco Flan 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 22 – Rimbalzi: 37 15 + 22 (David Weaver 14) – Assist: 15 (Davide Bonacini 5)
BCC Treviglio: J.j. Frazier 20 (3/5, 3/9), Mitja Nikolic 15 (1/3, 3/6), Alvise Sarto 12 (0/1, 3/4), Simone Pepe 10 (0/1, 3/10), Davide Reati 5 (2/3, 0/4), Luca Manenti 5 (2/3, 0/0), Jacopo Borra 4 (2/5, 0/0), Matteo Bogliardi 2 (1/1, 0/1), Vincenzo Taddeo 0 (0/0, 0/1), Ursulo D’almeida 0 (0/0, 0/0), Davide Corini 0 (0/0, 0/0), Alessandro Amboni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 17 – Rimbalzi: 36 3 + 33 (Jacopo Borra 15) – Assist: 15 (J.j. Frazier 7)

(Foto Marco Donati)