Serie A2 Verde: Mantova stende l’Orlandina e si regala la prima vittoria stagionale

 

Primo successo in stagione per la Staff Mantova che regola Capo d’Orlando 81-70 alla Grana Padano Arena. Gara sempre condotta dagli Stings che chiudono i conti nel finale con una prova molto positiva di Christian James.

La partita inizia su ritmi bassi. Gli Stings sembrano confermare il proprio momento di difficoltà a livello realizzativo, ma dopo il primo vantaggio dell’Orlandina i biancorossi si scuotono. La riscossa dei padroni di casa è guidata da Ghersetti e James che si rendono protagonisti delle azioni successive. James è ovunque, cattura rimbalzi, subisce falli, serve i compagni e segna. Mantova ne approfitta così per andare sul +7. Capo d’Orlando resiste, ma anche Cortese si iscrive alla partita. L’ala emiliana segna 12 punti nel primo quarto e contribuisce a portare i suoi fino al +14. La Staff si rilassa nell’ultimo minuto e subisce il rientro degli ospiti. Al 10’ è 27-18 Mantova.

Il secondo periodo di gioco vede le difese protagoniste. Mantova non riesce più a trovare continuità in attacco dopo il +12 di inizio quarto (32-20 al 12’) e l’Orlandina recupera terreno. Le penetrazioni di Floyd e la reattività a rimbalzo di Floyd fanno la differenza coi ragazzi di coach Sodini che accorciano fino al -3. La Staff ritrova il feeling col canestro con James e verso la fine del primo tempo allunga nuovamente fino al 40-33.

La ripresa comincia con Capo d’Orlando che si avvicina nuovamente alla Staff. Gli Stings sembrano ancora fare fatica nel trovare continuità realizzativa, ma riescono comunque a rimanere in vantaggio. L’Orlandina aumenta il ritmo e va a -3 con Floyd, il quale sembra inarrestabile per la difesa mantovana. L’inerzia della partita cambia con l’infortunio al polso di Bellan con la Staff che cambia ritmo portandosi sul 50-41. Taflaj e Johnson firmano la nuova offensiva di Capo d’Orlando, ma Mantova resiste e al 30’ è avanti 58-49. Nell’ultimo quarto gli ospiti mettono paura agli Stings avvicinandosi a -4 con le difese che alzano la fisicità e l’intensità. Si segna col contagocce e ogni canestro assume un’importanza doppia. Mantova va a +10, i ragazzi di coach Sodini seguono, e la partita si spezza definitivamente con le bombe di Cortese e James.

Dopo il +13 Mantova amministra il vantaggio distendendosi in attacco con Maspero e James che arrotondano il punteggio finale e regalano così la prima vittoria stagionale ai virgiliani.

 

Staff Mantova – Orlandina Basket Capo d´Orlando 81-70 (27-18, 13-15, 18-16, 23-21)
Staff Mantova: Christian James 24 (5/11, 2/7), Riccardo Cortese 17 (3/4, 3/4), David Weaver 12 (5/6, 0/0), Davide Bonacini 11 (4/10, 0/2), Mario jose Ghersetti 10 (2/7, 2/4), Luca Infante 3 (1/1, 0/1), Matteo Ferrara 2 (1/3, 0/0), Lorenzo Maspero 2 (1/2, 0/1), Lorenzo Ziviani 0 (0/0, 0/0), Bogdan Mirkovski 0 (0/0, 0/0), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0), Franco Flan 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 19 – Rimbalzi: 41 11 + 30 (Christian James 10) – Assist: 19 (Christian James 5)
Orlandina Basket Capo d´Orlando: Jordan Floyd 24 (7/10, 3/6), Abdel pierre Fall 14 (6/9, 0/1), Xavier Johnson 13 (5/11, 0/1), Celis Taflaj 9 (4/7, 0/3), Flavio Gay 7 (2/3, 1/5), Samuele Moretti 2 (1/1, 0/0), Simone Bellan 1 (0/3, 0/0), Matteo Lagana 0 (0/1, 0/6), Andrea Del debbio 0 (0/0, 0/1), Alberto Triassi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 14 – Rimbalzi: 30 9 + 21 (Abdel pierre Fall 7) – Assist: 10 (Matteo Lagana 6)

 

(Foto Marco Donati)