Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Prato-Carpi 2-1: Trovade stende i biancorossi all’83’, il Ravenna vola a +9

Scritto da il 7 Gennaio 2024

Il Carpi cede contro il Prato all’83’ e si allontana dal primo posto

 

Carpi

Fonte foto: Torelli-A.C. Carpi

 

Il Carpi comincia il 2024 e il girone di ritorno con una sconfitta per 2-1 in trasferta contro il Prato. Allo Stadio Lungobisenzio, tra pioggia, fango e poco spettacolo, i toscani si sono presi la vittoria e la sentitissima rivincita dell’andata (3-2 dei biancorossi al 91′ con un polemico gol di Saporetti) grazie alle reti di Gori al 4′ e Trovade all’83’. Agli ospiti, complessivamente poco brillanti, non è bastato l’immediato pari al 14′ di Forapani su calcio di punizione.

L’A.C. scende dal quinto al sesto posto nel Girone D di Serie D e resta fermo a 30 punti, scivolando fuori dalla zona Play-off e a -9 dal Ravenna capolista (comodo 3-0 esterno contro una Pistoiese in crisi societaria e di organico). Il Prato sale a 23 punti ed esce dai Play-out.

Il prossimo impegno sarà domenica 11 gennaio alle 14:30 allo Stadio Cabassi contro il Borgo San Donnino ultimo in classifica.

 

Formazioni ufficiali

Novelli schiera il 4-3-3: in porta debutta l’ex Pistoiese Ricco (Fogli in panchina, Balducci in partenza); in difesa Stickler, Monticone, Angeli e Diana; a centrocampo Sadek (sostituisce l’influenzato capitano Cela), Gemignani e Trovade; in attacco Bigonzoni e Santarpia ai lati di Gori. 

Serpini si presenta con il 4-3-1-2: Lorenzi in porta; in difesa Tcheuna, Zucchini, il recuperato Rossini (Calanca è squalificato) e Cecotti; a centrocampo il capitano di giornata Bouhali (D’Orsi, influenzato, inizia da riserva), Mandelli e Forapani; in attacco Cortesi dietro Saporetti e Sall. 

 

Primo tempo

Si gioca in un campo bagnato e fangoso. Al 4′ il Prato passa immediatamente in vantaggio: Gemignani lancia lungo a destra per Gori che sfugge alla marcatura di Rossini, arriva davanti a Lorenzi e lo batte con un destro rasoterra a incrociare. 

Il Carpi in maglia nera è scosso, ma pareggia già al 14′ con una punizione perfetta dalla sinistra di Forapani: Mandelli tocca il pallone è il 21 è bravo a bissare, da quasi 25 metri (senza l’aiuto del palo), l’esecuzione violenta e bassa di Certaldo. L’intensità e l’agonismo non mancano, ma la partita non decolla.

Nel finale della prima frazione il Carpi spinge di più. Ricco al 40′ si oppone a Sall (smarcato da Saporetti) con una bella parata a terra, poi Cortesi in spaccata sul secondo palo non arriva sul cross dalla sinistra di Mandelli.  Al 43′, su un traversone di Tcheuna, Saporetti viene anticipato di testa da Angeli. Si va all’intervallo sull’1-1 dopo 2′ di recupero.

 

Secondo tempo

Il Prato alza i ritmi con gli ingressi al 51′ di Moreo e Limberti per Gori e Santarpia. Il primo cambio del Carpi è al 57′: fuori Bouhali, dentro D’Orsi. La gara è combattuta, nervosa e piena di errori su entrambi i fronti, causati anche da un terreno che non facilita il bel gioco.

Serpini al 73′ inserisce Larhrib per Cortesi, protagonista insieme a Sall di qualche diverbio con i centrali gigliati e affaticato all’inguine. Il Prato appare più propositivo e si vede specialmente a sinistra con la falcata di Limberti. All’80’ Monticone di testa manca la sfera sulla punizione avvolgente da destra di Trovade, uscita a lato di pochissimo.

All’83’ il Prato va sul 2-1 con una ripartenza, nata da una palla di Mandelli rubata in mediana da Preci: Trovade imposta la manovra passando da Limberti (slalom tra D’Orsi e Tcheuna) e Preci, poi la conclude in area raccogliendo la sponda all’indietro di Limberti e superando Lorenzi con un mancino basso in diagonale. La terza, disperata e ultima sostituzione del Carpi è Arrondini per Forapani all’89’.

Vengono dati 4′ di recupero. Al 91′, su un corner dalla sinistra di D’Orsi, Zucchini taglia sul primo palo e trova la parata sicura di Ricco. Risponde il Prato al 92′ con Limberti che, dalla stessa posizione di Trovade, tira malissimo su invito di Moreo. Finisce dunque 2-1 per i toscani. Dopo il triplice fischio Monticone e altri compagni, memori dell’andata, si sfogano dicendo qualcosa a Saporetti. L’arbitro Molinaro, grazie alla collaborazione di vari calciatori e degli staff tecnici, divide le squadre ed evita che la situazione degeneri.

 

Post-partita di Prato-Carpi 2-1

. Cristian Serpini, allenatore del Carpi.

Abbiamo un difetto molto molto molto grande: non portiamo a casa le partite quando giochiamo alla pari contro i nostri avversari. Non siamo riusciti a indirizzare gli episodi dalla nostra parte nel primo tempo, mentre nel secondo abbiamo creato poco. Anche loro non hanno avuto tante occasioni, però purtroppo si sono presi il bottino pieno. Oggi non ho visto quello che mi aspettavo da chi è entrato dalla panchina. Larhrib e D’Orsi sono giocatori forti e potevano darci una spinta in più. Siamo stati leggerissimi nei gol del Prato. Facciamo continuamente degli errori in difesa, li paghiamo a caro prezzo e così diventa dura risalire. Inoltre, a differenza dei nostri rivali, non concretizziamo davanti alla porta. Cortesi l’ho sostituito perché aveva accusato un infortunio all’inguine e non volevo rischiarlo“.

 

La conferenza stampa di mister Serpini

 

 

TABELLINO (Serie D Girone D 2023-2024 – 1a giornata – Ritorno)
PRATO-CARPI 2-1 (1-1 p.t.)
Reti: 4′ Gori (P), 14′ Forapani (C), 83′ Trovade (P).

PRATO (4-3-3): Ricco 6; Stickler 6, Monticone 6,5, Angeli 6,5, Diana 6; Sadek 6, Gemignani 6 (67′ Gargiulo 6), Trovade 7; Bigonzoni 5 (81′ Preci 7), Gori 6,5 (51′ Moreo 6), Santarpia 5 (51′ Limberti 7). A disp.: Fogli, Strada, Agrello, Sowe, D’Agostino. All.: Novelli 7.

CARPI (4-3-1-2): Lorenzi 6; Tcheuna 5, Zucchini 6, Rossini 5, Cecotti 5; Bouhali 5,5 (57′ D’Orsi 5), Mandelli 5, Forapani 6 (89′ Arrondini s.v.); Cortesi 5 (73′ Larhrib 5); Saporetti 5, Sall 5. A disp.: Viti, Pirondi, Verza, Laamane, Ofoasi, Rossi. All.: Serpini 5.

Arbitro: Martina Molinaro di Lamezia Terme.
Ammoniti: Monticone (P), Gemignani (P), Angeli (P).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

 

Pagelle top

Limberti e Preci (Prato) 7: ingresso dalla panchina con personalità per i prodotti della Juniores pratese. L’esordiente esterno Preci, entrato per Bigonzoni all’81’, è stato subito fondamentale nell’avventarsi su un passaggio corto di Mandelli per dare il via al contropiede della vittoria. Il terzino Limberti ha rimpiazzato l’ala Santarpia e ha spinto a testa alta sulla fascia sinistra. Nel 2-1 prima ha dribblato agilmente D’Orsi e Tcheuna, poi in area ha scambiato con Preci e appoggiato all’indietro per Trovade. Spreca pure il 3-1 nel recupero su assist di Preci.

Trovade (Prato) 7: il regista firma il successo iniziando e concludendo la giocata con un vero colpo da biliardo. Poco prima aveva quasi sorpreso Lorenzi su calcio di punizione. Non era semplice destreggiarsi in un manto erboso complicato come quello del Lungobisenzio. Lui invece ha trascinato (da vedere come lo seguono nel 2-1 i giovanissimi Limberti e Preci), recuperato, lottato e creato con generosità, qualità e semplicità.

Novelli (all. Prato) 7: lancia titolare Gori che aveva saltato per infortunio le ultime 7 partite e il ragazzo realizza di forza l’1-0 al 4′. I cambi nella ripresa gli hanno permesso di vincere una sfida delicata per la classifica e il suo futuro. Limberti e Preci, due Juniores entrati dalla panchina con gamba e fame, costruiscono il 2-1 insieme all’esperto Trovade.

Gori (Prato) 6,5: il 19enne scuola Fiorentina sblocca il risultato al 4′ eludendo Rossini (molto morbido e avvantaggiato dal posizionamento) su un lancio panoramico di Gemignani. Cinico nell’unica azione seria che gli è stato concessa. Si è fatto trovare pronto nonostante mancasse da metà novembre per infortunio.

Monticone e Angeli (Prato) 6,5: i centrali si alternano nella marcatura su Saporetti e Sall, pericolosi solo al 40′ (parata di Ricco sul senegalese) e al 43′ (Angeli di testa anticipa Sapo). Monticone, autore all’andata del liscio che portò al 3-2 di Saporetti, mancava per infortunio dalla nona giornata, è stato iper attento e ha tenuto alta la tensione con il 10 di Serpini.

 

Pagelle flop

Carpi 5: prestazione in generale troppo deludente contro un Prato avvelenato per l’andata e immischiato in zona retrocessione. La reazione all’1-0 è stata veloce, ma la punizione al 14′ di Forapani (cecchino anche a Certaldo da calcio piazzato) è stato un lampo nella pioggia che non ha aumentato la foga del Carpi. Ricco si è sporcato i guanti su Sall al 40′ e Zucchini al 91′, segno che l’attacco era spuntato, tra un Cortesi uscito mezzo acciaccato (problema all’inguine) e un Saporetti cancellato psicologicamente. Male quasi tutti. Da Rossini che si fa scappare Gori al 4′, ai terzini poco propositivi. Da Mandelli che fa partire il 2-1 sbagliando un passaggio a centrocampo, a D’Orsi e Larhrib che non hanno inciso dalla panchina.

Bigonzoni e Santarpia (Prato) 5: le ali titolari non supportano Gori e non riescono a fare la differenza. Ci riusciranno i loro sostituti.

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *