Niente Palio di Siena: la nota corsa non veniva sospesa dai tempi della Seconda Guerra Mondiale

A Siena niente palio: nè quello previsto per il 2 luglio e nemmeno quello del 16 agosto 2020.

La decisione è arrivata alla fine della riunione in Palazzo pubblico tra il sindaco Luigi De Mossi, il magistrato delle contrade, i Priori delle 17 contrade, il decano e il suo vice dei capitani.

Vista l’emergenza Coronavirus e le disposizioni sulla sicurezza, è stata fatta la scelta di non correre le due Carriere inizialmente rinviate ad agosto e settembre.  Nel corso della storia non si era corso solamente in occasione di eventi straordinari: la prima volta fu quella del 16 agosto del 1723 per la morte del Granduca Ferdinando II di Toscana mentre nel 1855 fu annullato per l’epidemia di colera. L’ultima volta che a Siena non si corse fu nel 1940 e nel 1944 a causa della Seconda Guerra Mondiale.