Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

L’Ora Rossa – Coronavirus, il Notaio Daniele Boraldi a Radio 5.9: “Servizio notarile garantito solo per servizi improrogabili. Cura Italia? Perfettibile”

Scritto da il 16 Marzo 2020

A “L’Ora Rossa” di oggi è intervenuto  Daniele Boraldi, Notaio in Carpi, per analizzare, dal punto di vista legale e non solo tutte problematiche legate all’emergenza coronavirus che ci sta così duramente colpendo:

“Ci troviamo in un contesto di difficile applicazione normativa. Siamo pubblici ufficiali, e per questo abbiamo il dovere di proseguire nella nostra funzione in favore dei cittadini. Non possiamo tuttavia esimerci dallo sconsigliare di usufruire del nostro servizio se non per improcrastinabile urgenza. Tutto ciò che può essere posticipato, deve essere fatto.

Detto questo, il Notaio può stipulare, in perfetta osservanza del Decreto dello scorso 9 marzo a patto che gli studi debbano essere adattati alle norme vigenti per quegli esercizi ai quali è stato permesso di proseguire l’attività. Questo mantenendo le distanze previste, prevedendo l’utilizzo di apposite mascherine e chiedendo a chiunque frequenti gli uffici di lavarsi le mani prima di iniziare l’atto di stipula senza aver nessun tipo di contatto.

Il Notaio ha inoltre il dovere di attestare la presenza fisica di entrata dello stipulante (con una mail di conferma appuntamento) e di uscita con un certificato di avvenuta stipula. Va specificato che tale stipula deve essere considerata da entrambe le parti un’esigenza urgente ed improrogabile, circostanza della quale solo le parti stesse dovranno assumersi l responsabilità, non potendo il notaio entrare nel merito dell’essere o meno circostanza d’urgenza.

Lo spirito italico d’impresa, dimostrato a più riprese nel corso della storia, mi fa vedere il futuro con sincera positività. Il timore invece è legato al rischio di grande speculazione da parte di sovrastrutture della finanza internazionale, che potrebbero approfittare della situazione per gravare ulteriormente sulla popolazione già duramente provata. Il Decreto “Cura-Italia” lo trovo interessante in determinate parti, specialmente inerenti al capitolo della prima casa, ma decisamente perfettibile. Serviva un intervento più energico in favore delle imprese.”

Ogni giorno alle ore 19:00  e la domenica alle ore 15.00 “L’Ora Rossa” vi terrà aggiornati sulle novità riguardanti l’emergenza dando voce ad amministratori locali, medici, imprenditori e giornalisti che ci racconteranno, da tutte le parti d’Italia, ciò che stanno affrontando in questo momento.

Riascolta l’intervista completa