Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Correggese-Carpi 1-0: Davighi al 94′ serve la beffa al Borelli

Scritto da il 6 Novembre 2022

La Correggese stende il Carpi in pieno recupero

 

Carpi

Fonte foto pagina Facebook dell’A.C. Carpi

 

Il Carpi perde al 94′ per 1-0 al Borelli contro la Correggese, fino ad oggi penultima forza del Girone D di Serie D, e si strappa i capelli per la terza sconfitta stagionale, sempre in trasferta e sempre col minimo margine. Dopo aver sciupato con Villa due chance nel primo tempo e aver faticato contro un avversario rognoso e ben trincerato, la traversa colpita all’87’ da Laurenti (Tzafestas ci ha messo la mano) è stato il preludio al terribilmente fortunoso gol subìto in pieno recupero del subentrato Davighi.

L’A.C. scende al terzo posto nel Girone D con 23 punti, gli stessi dell’Aglianese (2-2 incassato a Pistoia al 96′) e a -2 dalla capolista Giana Erminio (bloccata sull’1-1 a Sorbolo dal Lentigione). La Correggese sale a 9 punti ed entra in zona Play-out.

Il prossimo impegno dei biancorossi sarà domenica 13 novembre alle 14:30 al Cabassi contro il Lentigione.

 

Formazioni ufficiali

Soda debutta in campionato con la Correggese schierando un 4-3-3 come il suo predecessore Graziani: in porta Tzafestas; in difesa Mattia Bassoli, Pupeschi, Gozzi e Cavallari; a centrocampo Manuzzi, Messori e Galli; Simone Bassoli Palma ai lati di Ferretti. Assenti per squalifica Gomis, Villanova e Simoncelli.

Bagatti non cambia quasi nulla nel 4-3-1-2: in porta Balducci; in difesa Sabattini, Boccaccini, Calanca e Navarro; a centrocampo Beretta, Yabrè e Ranelli; in attacco Cicarevic dietro Villa (preferito a Stanco e a Sall che torna in panchina) e Arrondini.

 

Primo tempo

Il Carpi inizialmente tiene il pallino del gioco, ma il primo tiro in porta lo fa Palma al 10′ e Balducci smanaccia. Al 14′ la Correggese spreca un’occasione interessante: il terzino destro Mattia Bassoli spara altissimo nel cuore dell’area un cross basso dalla sinistra di Palma.

L’equilibrio sembra potersi rompere nella seconda metà del primo tempo, però il Carpi difetta clamorosamente la mira in due opportunità: al 27′ Arrondini recupera palla e serve Villa, salta un avversario, arriva davanti a Tzafestas e apre troppo il diagonale senza inquadrare la porta; al 30′ Cicarevic verticalizza per Beretta, Tzafestas fa un miracolo e sulla respinta Villa a porta vuota si cimenta nel rugby alzando troppo sopra la traversa. Si va all’intervallo sullo 0-0 dopo 1′ di recupero.

 

Secondo tempo

Bagatti inizia la ripresa sostituendo l’impreciso Villa con Stanco, ben anticipato in rovesciata al 50′ da Pupeschi su invito di Yabrè. Le difese sono abbastanza attente (specialmente quella delle Tigri, spesso sostenuta dai centrocampisti) e i portieri non sono chiamati in causa seriamente. Al 60′, su un corner basso di Ranelli, Arrondini di tacco serve Boccaccini che quasi dal dischetto la butta col sinistro direttamente nel parcheggio. Soda fa le prime modifiche dopo l’ora di gioco inserendo Valeriani a centrocampo per Simone Bassoli e soprattutto De Luca con Palma. Il subentrato crea due brividi tra il 68′ e il 69′, entrambi disinnescati da Balducci in uscita e Calanca con un intervento risolutore. Intanto Bouhali rileva Yabrè.

Nella seconda parte Bagatti prova a cambiare marcia con tre cambi offensivi: Laurenti per Ranelli, Olivieri per Cicarevic e Sall per Beretta. Laurenti, galvanizzato dalla rete contro lo United Riccione in Coppa Italia, si mette sulla trequarti e all’87’ Tzafestas con una super parata gli devia il destro da lontano (sporcato da Manuzzi) sulla traversa.

Vengono dati 5′ di recupero. La Correggese, dopo il pericolo corso, si affida solo al contropiede e a strappare un risultato utile. Al 94′ arriva per il Carpi la grande beffa: Gianelli (appena entrato per Mattia Bassoli) vince di rabbia sulla trequarti un doppio contrasto su Navarro e Laurenti, apre a destra per il terzino Davighi (entrato all’85’ per Galli) che da posizione defilata in area si inventa un cross surreale e supera Balducci con una traiettoria diretta sotto l’incrocio del palo più lontano, facendo esplodere il tifo locale. Per Calanca e compagni non c’è più tempo nell’allungo concesso dall’arbitro Aldi. Dagli spalti ci sono applausi per le due squadre dopo il triplice fischio, ma quelli per il Carpi hanno un retrogusto di pura amarezza.

 

Post-partita di Correggese-Carpi 1-0

. Massimo Bagatti, allenatore del Carpi.

Ci dispiace molto per i tanti tifosi che ci hanno seguito. L’abbiamo persa perché volevamo vincerla fino in fondo e perché avevamo creato i presupposti per farlo. Loro hanno fatto una grande partita difensiva, si sono difesi con un muro in area di rigore e sono riusciti a trovare quel gol fortunoso nel finale. Abbiamo cambiato anche sistema di gioco, ma oggi la palla non voleva entrare e si può perdere anche con un cross sbagliato che va in porta. Ai ragazzi non posso dire niente perché ci abbiamo provato in tutti i modi a segnare“.

 

. Alessandro Calanca, difensore del Carpi.

Siamo molto delusi e arrabbiati per la sconfitta perché non abbiamo portato a casa un risultato importante che desse continuità alla grande vittoria contro la Giana Erminio. Secondo me la partita l’abbiamo approcciata bene, ma non sono state concretizzate delle occasioni che potevano indirizzare il risultato in un altro modo. Nel secondo tempo siamo stati confusionari, ma volevamo vincere anche andando all’arrembaggio e rischiando qualcosa nelle ripartenze. I tifosi li ringraziamo per l’affetto e l’amore incredibile che ci stanno dimostrando. Ci scusiamo per come è andata oggi e cercheremo di fare punti nel prossimo turno“.

 

TABELLINO (Serie D Girone D 2022-2023 – 12a giornata – Andata)
CORREGGESE-CARPI 1-0 (0-0 p.t.)
Reti: 94′ Davighi (Co).

CORREGGESE (4-3-3): Tzafestas 7; M. Bassoli 6 (90′ Gianelli 6,5), Pupeschi 6,5, Gozzi 6,5, Cavallari 6; Manuzzi 6,5, Messori 6, Galli 6,5 (85′ Davighi 7); S. Bassoli 5 (dal 67′ Valeriani 5), Ferretti 5,5, Palma 5,5 (61′ De Luca 6). A disp.: Mazzi, Giorcelli, Bradarskiy, Davoli, Boccaletti. All.: Soda 6,5.

CARPI (4-3-1-2): Balducci 6; Sabattini 5, Boccaccini 6, Calanca 6,5, Navarro 5,5; Beretta 5 (81′ Sall s.v.), Yabrè 6 (62′ Bouhali 5), Ranelli 6 (70′ Laurenti 5,5); Cicarevic 6 (70′ Olivieri 5); Villa 4 (46′ Stanco 5), Arrondini 5. A disp.: Kivila, Casucci, Ferraresi, Dominici. All.: Bagatti 5,5.

Arbitro: Ciro Aldi di Lanciano.
Ammoniti: Yabrè (Ca), Manuzzi (Co), Beretta (Ca), Tzafestas (Co), Messori (Co).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t

 

Pagelle top

Davighi (Correggese) 7: il terzino ex Fanfulla entra all’85’ e decide il derby con un destro magico e fortunato. Aiuta Gianelli nel pressing su Navarro e conclude l’azione nella maniera più inattesa.

Tzafestas (Correggese) 7: il portiere greco compie due ottime parate su Beretta a tu per tu al 30′ (sulla comoda ribattuta Villa gli fa un regalo di Natale in anticipo) e all’87’ su un missile da 20 metri di Laurenti, deviato con una mano sulla traversa nonostante il leggero tocco di Manuzzi.

Gianelli (Correggese) 7: entra al 90′ per Mattia Bassoli e si merita un voto alto perché è stato decisivo nell’azione del gol. Davvero impressionante la cattiveria inaudita con cui ha sradicato, anche da terra e senza equilibrio, il pallone prima a Navarro e poi a Laurenti.

Pupeschi e Gozzi (Correggese) 6,5: si è ricomposta la solida coppia centrale che ha dato un contributo notevole al quarto posto di un anno fa. A parte la rischiosa voragine nell’occasione di Beretta, non hanno fatto passare nulla. Da evidenziare il salvataggio acrobatico di Pupeschi su Stanco al 50′.

Calanca (Carpi) 6,5: comanda la difesa e la tiene in piedi nelle rare sortite della Correggese. Purtroppo non è bastato.

Galli (Correggese) 6,5: sacrificio e ordine. Dà man forte in fase difensiva e si danna fino al cambio con Davighi.

 

Pagelle flop

Villa (Carpi) 4: nel primo tempo spreca due gol che sembravano fatti, soprattutto il secondo a porta spalancata dopo la parata di Tzafestas su Beretta. Un errore talmente grosso che Bagatti non lo ha voluto confermare per la ripresa.

Beretta (Carpi) 5: al 30′ Cicarevic lo lancia in porta, nell’unica falla centrale della Correggese, e calcia addosso a Tzafestas. Rivedendo l’azione, l’unica degna di nota della sua partita, avrebbe anche potuto servire l’accorrente Villa. Poco ispirato contro un centrocampo battagliero.

Navarro e Laurenti (Carpi) 5,5: al 94′ perdono con sufficienza due contrasti sanguinosi sulla trequarti contro l’indemoniato Gianelli. Laurenti aveva sfiorato il colpaccio all’87’, ma Tzafestas e la traversa gli hanno negato la soddisfazione.

 

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *