Io, la crisi, la speranza: torna sabato 12 Ottobre su Radio 5.9 il Prof. Giovanni Fighera

L’epoca contemporanea ha un triste privilegio. Nelle epoche passate la negazione dell’esistenza di Dio raramente si era accompagnata ad una presuntuosa tracotaggine e ad una gaia spensieratezza totalmente dimentica del limite umano e della morte. Quella di oggi è, invece, una gaia disperazione, propria di un uomo che, pensando di poter fare a meno di Dio, deve anche dimenticarsi del destino. Vuole vivere sereno, tranquillo, ottimista, anche se senza ragioni di speranza.

Chesterton ci ricorda: «La vita è la più grande delle avventure, ma solo l’avventuriero lo scopre». Com’è provocatoria questa frase in un panorama in cui l’abitudine principale è quella di lamentarsi, di vivere il lavoro e la scuola come carceri, luoghi tetri e pesanti da cui evadere o in cui stare solo se si guadagna adeguatamente o si può far carriera! La più grande delle avventure non è il viaggio nella solitudine dell’Alaska come nel film Into the wild, ma la vita che ora, in questo preciso istante, è data a me e a te da vivere.

Come può accadere ciò? La nuova trasmissione Io, la crisi, la speranza vuole indagare le ragioni della crisi dell’uomo d’oggi e proporre dei fondamenti da cui ripartire per una riscoperta più piena e più vera dell’umano.

Ci aspettiamo su Radio 5.9, sabato 12 Ottobre, dalle ore 10 con il Prof. di Radio 5.9 Giovanni Fighera. 

Per seguire la trasmissione collegati al sito www.radio5punto9.it
App ufficiale gratuita per Apple e Android “Radio 5.9″
App Tunein http://tunein.com/radio/Web-Radio-59-s189629/
Streaming facebook https://www.facebook.com/radio5punto9/app/402411266453495/
Twitter https://twitter.com/radio5punto9