Von der Leyen ammette: “Ue chiede scusa a Italia. Assenti quando aveva bisogno”

“È vero che molti erano assenti quando l’Italia ha avuto bisogno di aiuto all’inizio di questa pandemia”. Ad ammetterlo è la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen che, nel suo intervento al Parlamento Ue in merito al coronavirus, ha posto le proprie scuse al nostro Paese.

“L’Ue ora deve presentare una scusa sentita all’Italia, e lo fa. Ma le scuse valgono solo se si cambia comportamento”, ha sottolineato la Presidente della Commissione Europea e membra della CDU tedesca.