Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Teatro Comunale di Carpi: Jordi Savall ed Hespèrion XXI portano sul palco la musica basca e catalana

Scritto da il 10 Febbraio 2024

Domani al Teatro di Carpi suona Jordi Savall

 

Savall

Fonte foto: teatrocomunale.carpidiem.it

 

Domani, domenica 11 febbraio alle 17:00, il violoncellista e compositore spagnolo Jordi Savall sarà protagonista della rassegna di musica classica del Teatro Comunale. Accompagnato dalla sua formazione, il quartetto Hespèrion XXI, verrà proposto un concerto intitolato Folías & Canarios – Dall’Antico al Nuovo Mondo, con antichi brani della tradizione basca, catalana e dell’Inghilterra settentrionale.

Oltre a Savall, sul palco saliranno Xavier Díaz-Latorre (chitarra), Andrew Lawrence-King (arpa barocca spagnola) e David Mayoral (percussioni).

 

Carriera di Jordi Savall

Nato il 1° agosto 1941 in Catalogna a Igualada e formatosi tra Barcellona e Basilea, Jordi Savall è uno dei massimi studiosi e interpreti mondiali di musica classica e storica, spaziando dall’Antichità al Medioevo, dal Rinascimento fino al XVIII secolo, quasi sempre nel doppio ruolo di direttore-musicista.

Nel 1974 diede vita al gruppo Hespèrion con la moglie Montserrat Figueras, soprano scomparsa nel 2011. Il nome deriva da Esperia, una regione transnazionale mediterranea comprendente Italia, Francia meridionale e penisola Iberica. Nel corso degli anni il repertorio musicale dell’ensemble ha toccato altre zone del mondo: Nord Europa, America Latina, Nord Africa, Armenia, Medio Oriente ed Estremo Oriente.

La consacrazione di Savall arrivò nel 1991 quando curò la colonna sonora del film francese Tutte le mattine del mondo, diretto da Alain Corneau e incentrato sulle vite dei musicisti settecenteschi Monsieur de Sainte Colombe e Marin Marais, ritratti sul grande schermo da Jean-Pierre Marielle e Gérard Depardieu. Nel 1998 Savall fondò la sua etichetta discografica Alia Vox.

 

Prossimi concerti in Italia

Con all’attivo una immensa attività concertistica in giro per il mondo, dopo la tappa carpigiana Savall suonerà a Firenze (lunedì 12, Teatro Niccolini), Roma (martedì 13, Aula Magna dell’Università La Sapienza) e Verona (giovedì 15, Teatro Ristori).

Il tour continuerà in Spagna, Francia, Belgio, Svizzera, Germania, Stati Uniti (10 date ad aprile), Austria e di nuovo Italia tra il 13 e il 15 maggio (concerti incentrati su Franz Schubert a Bergamo, Milano e Brescia).

 

Curiosità

Jordi Savall si era già esibito nel Teatro di Carpi l’11 marzo 2012 insieme a Díaz-Latorre e Lawrence-King. Il concerto era intitolato L’Europa musicale dal Rinascimento al Barocco.

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *