Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Stasera a Istanbul la Virtus trova l’Efes

Scritto da il 12 Gennaio 2024

Nella foto Virtus di Matteo Marchi : Ante Zizic qui al debutto contro il Bayern, a Belgrado contro il Maccabi ha dato segni positivi nell’inserimento nella squadra. Sarà con Dunston uno dei due ex di questa gara

Alla Virtus tocca l’Efes nobile decaduta

Trasferita ieri da Belgrado a Istanbul, la Virtus questa sera venerdì 12 gennaio, ore 18.30 Sinan Erdem Sports Hall (Istanbul), diretta: Sky Sport, DAZN, Euroleague.TV e Nettuno Bologna Uno.   troverà la più grande delusione, fino a questo momento, dell’Eurolega di quest’anno. Il ruolino di marcia dei turchi è impressionante in negativo per una formazione che ha vinto due delle ultime 3 Euroleghe. La squadra allenata da Erdem Can, si sconsiglia la facile ironia sul significato Italiano del cognome, viaggia si fa per dire dopo 20 giornate con 7 vinte e ben 13 perse, classifica che le vale il sedicesimo posto a pari merito con lo Zalgiris appena sopra Asvel e Alba.

Soltanto nella folle notte di Madrid del 5 gennaio, pur nella beffa della sconfitta finale, si è rivisto un pò della squadra campione d’europa 2021 e 2022. Magra consolazione aver costretto il Real Madrid al record di 4 tempi supplemementari in casa per cogliere il successo, alla fine il roboante 130 a 126 non può essere cibo per chi ha tanta fame. Tanto è vero che al turno successivo è arrivata, puntuale, la sconfitta contro l’ex Ergy Ataman ad Oaka, al termine di una gara a senso unico, seppur con vantaggi non incolmabili, per i padroni di casa e nonostante l’anomalia di 14 rimbalzi offensivi per gli ospiti contro i soli 3 dei padroni di casa.

La Virtus chiamata al riscatto

Si sa che in Eurolega vincere è sempre un’impresa e in trasferta ancora di più. Dopo due prove insufficienti (Reggio e Belgrado) la squadra di Banchi è chiamata ad un riscatto per riprendere il cammino verso i play off. Ancora non è dato sapere se Jordan Mickey potrà essere a referto Ante Zizic perfortuna a Belgrado ha dato segnali confortanti di miglioramento della conoscenza dei meccansmi virtussini. La squadra di Banchi è chiamata ad una prova solida e attenta, sopratutto molto “di squadra” cosi come nelle giornate migliori. Contro i Turchi sarà importantissimo ritornare alla difesa che ha consentito ai bianco neri il record di 14 vinte e 6 perse che consente loro di mantenere il secondo posto in classifica.

Curiosità nella sfida di stasera : i centri Virtussini Zizic e Dunston sono entrambi ex della gara, a questo punto che siano molto rimpianti, Zizic sopratutto che, in maglia Efes, disputò proprio a Bologna contro la Virtus, la sua miglior partita stagionale.

Le parole di Coach Banchi alla vigilia della sfida con l’Efes: “La gara di domani ad Istanbul contro l’Efes arriva in un momento nel quale entrambe le squadre cercheranno di centrare un successo che nel caso dei nostri avversari manca da sette turni consecutivi, a dispetto di un organico partito con l’ambizione di poter aspirare ai vertici della classifica. Rispetto alla gara di andata l’Efes ha apportato cambiamenti con l’arrivo di Daum e Oturu, in grado di aggiungere ulteriore versatilità e fisicità ad un roster già ben attrezzato dove spiccano le qualità realizzative di giocatori del calibro di Larkin, Beaubois, Bryant, Thompson e Clyburn. Indirizzeremo tutte le nostre energie per riuscire ad interpretare con criterio ed efficacia una partita che si prospetta complessa anche per il fortissimo desiderio dei nostri avversari di risalire una classifica che, ad oggi, non rende giustizia al loro indiscusso valore.”

Il prepartita del capitano Marco Belinelli: “L’Efes è sicuramente una squadra molto pericolosa, gioca una una bella pallacanestro ed è una squadra diversa rispetto alla gara di andata. Presentano un roster diverso, probabilmente con qualche infortunio, però giocano bene, una pallacanestro aggressiva e veloce. In trasferta le cose si faranno un po’ complicate per noi, ma nonostante ciò faremo di tutto per partire bene fin da subito, ci attende un match duro sia mentalmente che fisicamente. Cercheremo di dare il massimo per tornare a casa con una vittoria.”

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *