Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Serie D, l’avversario dell’A.C. Carpi: focus sull’Aglianese

Scritto da il 5 Ottobre 2022

Il primo scontro diretto del Carpi sarà in Toscana contro l’Aglianese

 

Carpi

 

Rendimento 

La Aglianese dopo sei partite di Serie D occupa il 5° posto con 12 punti, frutto di 3 vittorie contro Corticella alla seconda giornata (4-2) e le ultime di fila contro Crema (3-0) e United Riccione (4-2 in Romagna); e 3 pareggi, 2 dei quali in trasferta contro Real Forte Querceta (1-1) e Lentigione (da 0-2 a 2-2) e uno contro il Ravenna in casa, rimontando questa volta il doppio svantaggio. Numeri alla mano, è un avversario molto umorale, che segna molto, rischia altrettanto e che lotta fino alla fine. I gol segnati sono 16 (miglior attacco insieme alla Giana Erminio) e i gol subìti sono 9.

In Coppa Italia di Serie D i neroverdi sono stati eliminati al Primo Turno perdendo per 2-1 in trasferta contro la Pistoiese.

Nella stagione 2021-2022 l’Aglianese si è piazzata all’8° posto nel Girone D con 50 punti, a -8 dai Play-off.

 

Organico

Il mercato estivo ha visto un cambiamento totale nella rosa dell’Aglianese. Tra i pali il titolare è il 23enne Spurio, terzo portiere del Modena promosso in Serie B. In difesa, dove sono partiti per esempio Colombini (Prato), Masi (Real Forte Querceta), Cesaretti (rientrato al Follonica Gavorrano) e Meucci (Tau), sono arrivati Baggiani (Pistoiese), Pantano (Sanremese), Prati (prestito dalla Fiorentina), Oliveri (prestito dall’Atalanta) e l’ivoriano Konatè (Hellas Verona).

Il centrocampo, orfano di Gemmi (Frascati), Artioli (Dolomiti) e Romeo (tornato alla Pro Vercelli), è stato rinforzato con il 31enne mediano Remedi (ex Livorno, Modena e Lentigione tornato al Bellucci dopo l’esperienza nel 2020-2021), Pardera (2 reti per l’ex Prato), Bigica (Trento), Perugi (Zenith Prato), Torrini (Grassina) e il 18enne regista Grilli dal vivaio.

In attacco, dove è partito il bomber Brega (Tau), hanno già segnato tutti. L’ala destra Veneroso (Ellera) comanda con 5 gol ed è seguito a quota 3 da Mariani (Atletico Ascoli) e Mattiolo (Gladiator), mentre a 1 ecco Vassallo (Luparense) e il franco-guadalupense Mirval (Solidaritè Scolaire).

 

Allenatore

Dopo una sola annata con Simone Venturi (ora al Real Forte Querceta), l’Aglianese ha scelto per la panchina Francesco Baiano. Nato a Napoli il 24 febbraio 1969, Ciccio è stato un attaccante dal 1984 al 2009 e vanta una carriera vissuta tra Serie B, Serie A, Premier League (due stagioni al Derby County dal 1997 al 1999) e Serie C1/C2 nel finale di carriera (Pistoiese, Sangiovannese e Sansovino). Cresciuto nel Napoli, ha costruito le sue fortune con le maglie di Foggia (vinse la cadetteria nel 1991 da capocannoniere con Zeman in panchina) e soprattutto Fiorentina, dove giocò dal 1992 al 1997 e fu la riserva di Batistuta: con la Viola vinse la B nel 1994, la doppietta Coppa Italia-Supercoppa nel 1996 e segnò 35 gol in 141 presenze. Nel 1991 raccolse 2 presenze con l’Italia allenata da Arrigo Sacchi.

In panchina Baiano ha fatto da vice a Giuseppe Sannino dal 2010 al 2013 (Varese, Siena, Palermo e Chievo). Tra il 2014 e il 2017 allenò in Serie D lo Scandicci e il Varese. Nel 2019-2020 guidò la Primavera del Pisa e poi è rimasto inattivo fino a luglio.

 

Precedenti 

Tra Carpi e Aglianese ci sono 2 precedenti che risalgono all’ultimo campionato di Serie D.

Il 5 dicembre 2021 l’Athletic pareggiò in Toscana per 2-2 (Ghizzardi al 34′ e Villanova al 60′) rimontando un 2-0 (Gemmi al 13′ e autogol di Montebugnoli al 22′) e sprecò al 71′ il rigore del sorpasso con Raffini. Dopo un ricorso da parte del Carpi, la gara fu invalidata dal Giudice Sportivo per un errore tecnico dell’arbitro Papale, reo di non aver espulso per doppia ammonizione il giocatore di casa Shehu intorno al 77′ (minuto in cui fu rimpiazzato da Cesaretti).

La ripetizione del 19 gennaio 2022 ha avuto un copione simile all’originale ma con un epilogo diverso: 2-0 neroverde tra il 2′ e il 6′ ad opera di Brega, rimonta emiliana firmata da Raffini al 12′ e Villanova su rigore all’87’ e colpo di scena finale al 94′ con la tripletta dello scatenato Brega.

Il ritorno al Cabassi, giocato il 14 aprile 2022, si chiuse sullo 0-0.

 

Probabile formazione

AGLIANESE (4-3-3): Spurio; Baggiani, Prati, Pantano, Oliveri; Remedi, Grilli, Pardera; Veneroso, Vassallo, Mariani.

 

Presenze

6: Baggiani, Grilli, Pantano, Perugi, Remedi, Spurio, Vassallo, Veneroso.
5: Prati, Mariani, Mattiolo, Torrini.
4: Konatè, Mirval, Oliveri, Pardera.

 

Gol

5: Veneroso (3 rig.).
3: Mariani, Mattiolo.
2: Pardera.
1: Mirval, Perugi, Vassallo.

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *