Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

SCARIOLO vs TRINCHIERI

Scritto da il 11 Ottobre 2022

Dei coach italiani in Euroleague, oltre al nostro Scariolo ed a Messina, è Andrea Trinchieri il terzo ad essersi recentemente affermato, l’ha fatto in Germania ed ora è uno dei migliori coach dell’EuroLeague.

Il suo Bayern, allestito per il 3° anno consecutivo in coppia col fido Daniele Baiesi, affronta il 2022/23 senza che nessuno creda possa arrivare ai Playoff, ma non è il caso che giovedì la Virtus si adagi su questa considerazione, visti i risultati delle le edizioni precedenti.

E sembra meno forte rispetto alle altre favorite della EuroLeague ed anche indebolito rispetto al roster dell’anno scorso. Infatti i tedeschi hanno perso  la guardia Hilliard, andato al Maccabi, che dava 25 min. e ben 13.8 ppp., l’ala ora a Milano Thomas, che in 23 min. dava 9.6 ppp. ed i 10 minuti che dava Đedović, ora a Malaga, ed i 13 di Radosevic, ingaggiato a Derthona .

Oggi i bavaresi hanno confermato nove giocatori e godono di un reparto di guardie senza prime donne ma molto solido fatto del play  Nick Weiler-Babb e Ognjen Jaramaz, una coppia in grande crescita, e delle guardie Corey Walden e di Zan Mark Sisko, 25enne sloveno di 1.90m. al 4° anno in Baviera.

Confermate anche le ali Vladimir Lucic, il cecchino Andreas Obst, Paul Zipser e dei lunghi  Augustine Rubit e Othello Hunter,  molto collaudati nella manifestazione europea.

A questi si sono aggiunti il play Cassius Winston, 24enne di 1,85 cm proveniente dalla NBDL e precedentemente da MSU di Tom Izzo. Winston nei 3 turni di campionato ha sinora viaggiato ad una media di 19 ppp, ma ha segnato solo 6 punti nell’esordio in EuroLeague contro le vecchie lenze Guduric e Calathes.

L’altro neo arrivato è il 25enne centro USA Gillespie, un 2,06 di scuola Baylor che ha trascorso l’anno scorso sulla panchina di Toronto dove segnava 5,5 ppp. e più di 10 punti nella NBDL . E proprio su questo ragazzo si concentrano le aspettative dei tedeschi, ma all’esordio col Fenerbahce ha realizzato solo 4 ppp ma ben 6 rimbalzi e 3 stoppate in soli 14 minuti.

Inoltre  la scommessa di Trinchieri di quest’anno sarò il ritorno in Germania della esile guardia ex Francoforte Skyliner Isaac Bonga ( due metri e poco più di 80 chili) scelto da Filadelfia nel 2018 con la 39° che nella NBA ha disputato circa 150 partite totali tra Lakers, Washington e Toronto. In EuroLeague, lega piuttosto fisica, non si sa quale ruolo gli assegnerà Trinchieri che lo considera un buon passatore con un’ottima visione di gioco ma anche scarso al tiro. Sinora non ha debuttato in entrambe le competizioni .

A roster sono indicati anche le ali  Elias Harris, USA proveniente dal campionato Giapponese, e  Jan Niklas Wimberg 2,06 tedesco preso da Chemnitz, ma per ora non pare che si alzino dalla panchina.

Domenica il Bayern ha reagito alla sconfitta casalinga in EuroLeague contro il Fenerbahce battendo in campionato il Chemnitz 88 – 74 con un ottimo secondo tempo ed una grande prestazione di squadra (22 assist e15-31 da 3 punti), in cui Rubit ha segnato 22 punti e 9 rimbalzi ai qualii Vladimir Lucic ha aggiunto 16 punti.

Nelle due precedenti di BundesLiga son giunte altre due vittorie. La prima per 87 a 80 su l’Ulm con 43 punti del duo Weiler Babb e Winston e la seconda 83 a 74 a Francoforte con 40 punti della stessa coppia.

L’anno scorso il Bayern ha realizzato una media di 74.8 ppp nelle 36 partite di EL, superando anche team con roster molto più attrezzati grazie all’ottimo coaching, ma i 62 punti realizzati in casa alla prima col Fenerbahce non potranno essere sufficienti in futuro e le 19 palle perse sono troppe per un team che gioca a media velocità . Ed i nuovi arrivati non potranno deludere, considerando anche l’età di Lucic, opaco al FIBA Eurobasket di settembre,  di Rubit e di Othello Hunter, il migliore in campo per i bavaresi con 18 punti giovedì scorso.

La Virtus è conscia che l’allenatore italiano ha fatto del Bayern una squadra che non si arrende mai e che si attiene alle tattiche impostate e ben preparate in palestra ottenendo il massimo dal roster a disposizione. Ed anche quest’anno vuole arrivare ai play off davanti a squadre che hanno budget almeno doppi e con la Virtus non intenderà fare eccezione, stimolato anche dal confronto col connazionale Scariolo.

 


Opinione dei lettori
  1. Maria Teresa Brintazzoli   Di   12 Ottobre 2022 alle 1:00

    Beh se fanno 15/31 da 3 anche contro la Virtus non sarà facile portarla a casa!

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *