Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Sammaurese-Carpi 1-0: bomber Merlonghi trascina, primo KO per i biancorossi

Scritto da il 28 Settembre 2022

Prima sconfitta del Carpi, Merlonghi esalta la Sammaurese

 

Carpi

Fonte foto pagina Facebook dell’A.C. Carpi

 

Si ferma alla quinta giornata di Serie D la striscia positiva del Carpi, caduto per 1-0 contro la Sammaurese che fa valere per il secondo anno consecutivo il fattore campo. Al Macrelli è andata in scena una prestazione sottotono da parte dell’A.C., costretto a inseguire già dal 16′ per via del gol del bomber giallorosso Merlonghi e poche volte in grado di essere pericoloso contro la prima difesa di ferro trovata sul percorso.

Il prossimo impegno dei biancorossi sarà domenica 2 ottobre alle 15:00 contro la Bagnolese al Cabassi.

 

Formazioni ufficiali

Martini schiera la Sammaurese con il 4-3-3: in porta Piretro; in difesa Masini, Benedetti, Maggioli e Canalicchio; a centrocampo Casadio, Scarponi e Gaiola; in attacco Bonandi e Misuraca sulle fasce con Merlonghi punta centrale.

Bagatti, per la terza volta di fila, presenta il Carpi con gli stessi interpreti nel 4-3-1-2: in porta Balducci; in difesa Casucci, Boccaccini, Calanca e Navarro; a centrocampo Beretta, Yabrè e Ranelli; in attacco Cicarevic dietro Sall e Arrondini.

 

Primo tempo

La Sammaurese spezza l’equilibrio al primo colpo: al 16′ Scarponi crossa dalla destra, nel cuore dell’area Misuraca lascia scorrere il pallone e premia l’inserimento di Merlonghi che, grazie anche all’aiuto del palo, supera Balducci con un sinistro rasoterra in diagonale.

I padroni di casa giocano con sveltezza, molta aggressività a centrocampo e concedono pochi spazi al Carpi, salvato da Balducci che si esalta al 23′ su una botta di Bonandi destinata all’incrocio.

Al 32′ recupero Merlonghi si ritrova davanti a Balducci, ma preferisce servire Misuraca che cestina il raddoppio calciando altissimo e tiene aperto il risultato. Si va all’intervallo dopo 2′ di recupero.

 

Secondo tempo

Bagatti inizia la ripresa sostituendo l’ammonito Ranelli con il più offensivo Laurenti. Gli spazi e le idee continuano a scarseggiare e la Sammaurese flirta con il raddoppio al 51′ ancora con Merlonghi in contropiede (destro in diagonale a lato di pochissimo su imbucata di Bonandi).

Il Carpi non gira fluidamente come nelle giornate precedenti e non bastano le giocate singole di Beretta e Cicarevic, seguiti con attenzione e cattiveria da Casadio e Gaiola. Qualche segnale di reazione arriva tra il 74′ e il 79′ con un colpo di testa fuori di Stanco (entrato al 56′ per uno spento Sall) e Cicarevic che con un destro al volo costringe Piretro a salvarsi in corner. Nel frattempo entra pure Villa per Arrondini, ma anche Martini fornisce forze fresche cambiando tutto l’attacco (più l’onnipresente Scarponi, sostituito da Haruna) e chiudendosi con un 4-1-4-1.

Nemmeno l’ingresso di Olivieri all’85’ per Beretta riesce a dare una spinta per acciuffare almeno il pareggio. Vengono dati 6′ di recupero dove non succede nulla di rilevante. Come un anno fa, la Sammaurese al Macrelli si dimostra troppo compatta e si impone di nuovo con merito.

 

Post-partita di Sammaurese-Carpi 1-0

. Massimo Bagatti, allenatore del Carpi.

L’importante è che questa sconfitta ci serva da lezione. Tutte le partite in Serie D sono difficili, giustamente contro il Carpi tutti daranno il 110%, quindi noi dobbiamo dare il 120% per riuscire a prevalere. Se non andiamo al massimo dal primo minuto, possiamo andare in difficoltà contro chiunque. Oggi ci è mancata l’intensità che finora ci aveva distinto. Oggi non avevamo linee di passaggio, loro si difendevano a tutto organico negli ultimi 30 metri e abbiamo creato poco, facendo girare la palla senza velocità. Non siamo riusciti né a giocare con qualità e nemmeno a fare spizzate vantaggiose“.

 

. Abdoul Yabrè, centrocampista del Carpi.

Il risultato parla chiaro ed è giusto. Ci sarà da lavorare, ma se non si tira qualcosa in più è difficile vincere incontri come questo. Faccio i complimenti alla Sammaurese perché ha giocato con sacrifico e sostanza. L’importante è reagire, però non si può perdere così. Ci siamo incapponiti molto per cercare giocate centrali quando forse era meglio aggirarli. Alla lunga ci è mancata la lucidità nella manovra. Se vogliamo ambire a qualcosa di importante, dovremo imparare ad adeguarci all’avversario: a volte si può giocare con scioltezza, a volte si deve giocare sporco e dobbiamo farlo tutti insieme“.

 

TABELLINO (Serie D Girone D 2022-2023 – 5a giornata – Andata)
SAMMAURESE-CARPI 1-0 (1-0 p.t.)
Reti: 16′ Merlonghi (S).

SAMMAURESE (4-3-3): Piretro 6,5; Masini 6,5, Benedetti 7, Maggioli 6,5, Canalicchio 6,5; Casadio 7, Scarponi 7 (76′ Haruna 6), Gaiola 7; Bonandi 6,5 (79′ Maltoni s.v.), Merlonghi 6,5 (90′ Cremonini s.v.), Misuraca 6,5 (65′ Barbatosta 6). A disp.: Zavatti, Manfroni, Bolognesi, Bonafede, Romano. All.: Martini 7.

CARPI (4-3-1-2): Balducci 6; Casucci 5, Boccaccini 5, Calanca 5,5, Navarro 5 (65′ Laamane 5); Beretta 5,5 (85′ Olivieri s.v.), Yabrè 6, Ranelli 5 (46′ Laurenti 5); Cicarevic 5,5; Sall 5 (56′ Stanco 5), Arrondini 5 (78′ Villa 5). A disp.: Kivila, Ferraresi, Sabattini, Semprini. All.: Bagatti 5.

Arbitro: Guido Verrocchi di Sulmona.
Ammoniti: Benedetti (S), Ranelli (C), Masini (S), Casadio (S).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 2′ p.t.; 6′ s.t.

 

Pagelle top

Il centrocampo della Sammaurese 7: ha pressato con ogni interprete facendo giocare molto male il Carpi. Ottimo Scarponi in cabina di regia (visionario l’assist per la rete di Merlonghi), supportato ai lati dai mastini Casadio e Gaiola che si sono appiccicati a Beretta e a Cicarevic, gli avversari più insidiosi per quanto riguarda la creazione di occasioni.

Merlonghi (Sammaurese) 7: nella scorsa stagione, con 19 gol, solo Saporetti del Ravenna segnò più di lui. Dopo aver trasformato 3 rigori, il 34enne bomber di Monterotondo ha coronato il suo grande inizio di campionato con la prima marcatura su azione. Poteva sfruttare meglio alcune occasioni in veste di finalizzatore o assist-man, però si prende il 7 per la solita generosità e le spalle larghe che gli permettono di reggere l’attacco.

Benedetti (Sammaurese) 7: non era facile far restare a bocca asciutta l’attacco più prolifico del torneo. L’ex Correggese invece trascina la retroguardia con spigliatezza e fa trascorrere a Piretro un pomeriggio tutto sommato tranquillo.

Piretro (Sammaurese) 6,5: al 79′ nega con una grande parata il pareggio a Cicarevic, dando un senso a un pomeriggio inoperoso e fin lì da senza voto.

 

Pagelle flop

Carpi 5: prestazione troppo deludente se si pensa a quanto fatto mercoledì scorso a Prato. In nessun momento c’è stato un cambio di ritmo in grado di complicare la vita alla Sammaurese. Sall e Arrondini non hanno creato problemi alla difesa, mentre si sono visti pochi guizzi di qualità dai giocatori più validi tecnicamente (Ranelli, Beretta e Cicarevic, costretto spesso ad arretrare vicino a Yabrè per sfuggire al pressing). Pochissima anche la spinta dei terzini, con un Navarro messo in difficoltà da Bonandi.

 

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *