Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Mantova, Museo MACA di Palazzo San Sebastiano: “Recycling Beauty. Il Trono di Virgilio”

Scritto da il 23 Novembre 2023

Lombardia, Mantova – Mercoledì 29 novembre, alle ore 18:00, presso il Museo MACA di Palazzo San Sebastiano si terrà l’ultimo incontro della rassegna Flash d’arte per il 2023.

L’evento, organizzato con gli Amici di Palazzo Te, sarà dedicato al Trono di Virgilio, un’opera densa di significato che ha attraversato i secoli con uso e interpretazioni molteplici.

 

Il Trono di Virgilio

La prima parte dell’incontro verrà condotta da Salvatore Settis poiché il “Trono di Virgilio” era uno dei pezzi-chiave di Recycling Beauty, la prima mostra dedicata al tema del riuso di antichità (Milano, Fondazione Prada, 17 novembre 2022 – 27 febbraio 2023), co-curata da Salvatore Settis e da Anna Anguissola, con allestimento di Rem Koolhaas.

Nonostante la sua rilevanza culturale, il reimpiego di materiali antichi è stato tematizzato solo da poco, approfondendo la relazione visuale e concettuale fra gli elementi antichi riusati e il loro nuovo contesto post-antico.

Ripercorrendo il concetto-base e il racconto della mostra, Salvatore Settis cercherà di mostrare che il “classico” non è solo un’eredità del passato, ma un elemento vitale in grado di incidere sul nostro presente e futuro.

La mostra ha proposto questo approccio interpretativo valendosi di modalità espositive sperimentali, tali da suggerire che il patrimonio antico, e in particolare quello greco-romano, può diventare  una chiave di accesso alla molteplicità delle culture del mondo contemporaneo.

Nella seconda parte dell’incontro Carmine Ampolo entrerà nel vivo delle ultime scoperte scientifiche dedicate all’opera poiché la lettura dell’iscrizione greca presente nella parte anteriore del Trono marmoreo – anche se danneggiata – consente di individuarne con certezza la collocazione originaria.

Il Trono era un sedile d’onore del teatro di una importante città portuale d’Asia Minore (Notion / Colofone sul Mare), dedicato a Dioniso e al popolo in età tardo-ellenistica. Lo mostrano bene i confronti con un trono iscritto quasi gemello dallo stesso teatro e ora al Museo di Smirne e con altri, sia da aree vicine che dal mondo greco.

La sua provenienza è particolarmente interessante per vari aspetti, compresa una curiosa coincidenza ‘mitistorica’, e in particolare per la circolazione in occidente di questo genere di sedili, spesso riutilizzati in età medievale come troni vescovili (e a Roma anche pontificali).

La partecipazione all’incontro è libera siano ad esaurimento posti. Per prenotazioni 0376 367087 o Informazioni maca.museimantova.it

 

Foto Ufficio Stampa Comune di Mantova

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *