Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

L’avvocato è di colore, il giudice gli chiede il tesserino. Il racconto di Hilarry Sedu: “Non è razzismo, è solo idiozia”

Scritto da il 4 Febbraio 2021

L’avvocato è di colore, il giudice gli chiede il tesserino. Il racconto di Hilarry Sedu: “Non è razzismo, è solo idiozia”

Napoli, 4 febbraio 2021 – Come riportato dall’Ansa ieri mattina l’avvocato Hilarry Sedu, italiano di origine nigeriana, consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, che alle ultime Regionali in Campania si candidò per il Partito Democratico, si trovava al Tribunale per i minorenni di Napoli, dove un giudice onorario, non credendo che potesse essere un avvocato, gli avrebbe chiesto di esibire il tesserino e domandato  se fosse laureato.

Sedu ha raccontato il triste episodio attraverso un post pubblicato ieri sulla propria pagina facebook dove ha commentato: “Non è razzismo, è solo idiozia – ha commentato l’avvocato, che ha poi concluso scrivendo – Comunque, cara giudice (onorario) sono anche Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli”. 

Il post di Hilarry Sedu

Tribunale per i minorenni di Napoli, stamattina, giunto il mio turno per la discussione di una causa, il neo magistrato onorario mi chiede di esibire il tesserino di avvocato, lo faccio. Stupita o stupida, mi chiede se sono avvocato, poi ancora, mi chiede se sono laureato.
Vi giuro che non è una barzelletta. Impulsivo come sono, ero tentato di insultarla, ma ho voluto mettere avanti il bene della causa da trattare, perché ne vale della vita della mia assistita e della sua bambina. No, non è razzismo, è solo idiozia. È la incompetenza di un organo amministrativo che non sa scegliere i componenti privati in ausilio della macchina giustizia. Comunque, cara giudice (onorario) sono anche Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli.
Sedu ha raccolto in poche ora la solidarietà di moltissime persone che sui social hanno espresso la propria indignazione per la vicenda.

[metaslider id=”14514″]