Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

La Virtus prende una boccata d’ossigeno battendo l’Alba Berlino 85-76

Scritto da il 14 Dicembre 2022

nella foto Virtus : Kyle Weems finalmente impiegato con un grande minutaggio per l’assenza di Ojeleye ha disputato una prova convincente sia in difesa che in attacco, top scorer per i suoi con 16 punti

Virtus Segafredo Bologna – Alba Berlino 85-76 1° quarto 18-15 2° quarto 41-29 3°quarto 63-52 arbitri  Pukl,Foufis,Clivaz

Virtus Segafredo Bologna : Cordinier 4  Mannion n.e.  Belinelli n.e. Pajola 2  Bako 10 Jaiteh 15  Lundberg  2 Shengelia 9  Hackett  15  Mickey 5  Weems 16  Teodosic 11        all.  Scariolo

Alba Berlino : Lo   Maddo 4 Procida 5  Smith 14  Delow 3 Schneider n.e. Olinde 11 Koumadje 11 Thiemann 4  Sikma 16 Lammers 2 Blatt  0  Zoosman  6   all.re Gonzales

La Virtus torna a vincere con una prova di squadra

Sergio Scariolo aveva chiesto ai suoi una convincente prova di squadra in cui tutti i protagonisti si aiutassero per costruire la vittoria. Alla fine i suoi l’hanno ascoltato e hanno disputato una gara solida anche se priva di fuochi artificiali. I bianconeri sono convalescenti dalle recenti scoppole subite e ancora giocano con la paura di sbagliare ma, aver portato a casa questa gara, aiuterà certamente l’autostima dei meno esperti.  In attacco 5 uomini in doppia cifra Bako, Jaiteh, Hackett, Weems e Teodosic con Shengelia a quota 9 dicono in modo eloquente che le Vnere sono entrate in campo per arrivare al successo dando sempre la palla al compagno in grado di segnare.

In difesa tagliafuori problematico

L’Alba Berlino formazione con caratteristiche peculiari non usuali in Eurolega è rimasta per lunghi tratti aggrappata alla gara con i rimbalzi d’attacco e quindi con secondi quando non terzi tiri. Deficitaria nel tiro pesante (appena il 27%) la squadra di Gonzales ha conquistato ben 32 rimbalzi contro i 24 della Virtus con 10 rimbalzi d’attacco (4 quelli bianconeri). Grazie a questo la Virtus sempre in vantaggio ma di uno – due possessi non è mai riuscita a prendere il largo e quando l’ha fatto 42-29 inizio 3° quarto, si è fatta sorprendere spesso dal gioco in transizione dei tedeschi.

Negli ultimi 2 giri di lancette del cronometro la squadra di Scariolo (+ 11 a 1’26”) avrebbe potuto chiudere senza troppi patemi d’animo ma due palle perse consecutive di Daniel Hackett, autore comunque di un’ottima e autorevole prova, hanno costretto le Vnere a  rimettere la testa sul manubrio per condurre in porto la gara.

Shengelia e Teodosic due giganti della gara

Toko Shengelia sta ritornando pian piano alla migliore condizione e, insieme a Milos Teodosic, hanno tenuto a galla decisamente la Virtus nei momenti di difficoltà. Il Serbo si è messo completamente al servizio degli altri sfiorando una clamorosa doppia doppia (11 punti e 9 assist), questo ha permesso finalmente ai centri Bako e Jaiteh di ricevere palloni e trasformarli in punti.

Detto di Weems, Pajola e Cordinier in precarie condizioni hanno stretto i denti e alla fine sono rimasti in campo per 17 e 16 minuti rispettivamente. Ancora in difficoltà al tiro Lundberg come del  resto Jordan Mickey che tuttavia si sono resi utili in difesa e nel creare spazi per i compagni.

L’Alba una squadra in difficoltà tuttavia  sempre pericolosa

La squadra di Gonzales, ultima in classifica con 3 vittorie appena sopra a Milano per aver vinto al Forum, è in evidente difficoltà, gioca un basket un pò velleitario per l’Eurocup forzando il gioco in transizione anche quando le percentuali non lo consentirebbero. Però i tedeschi hanno grande fisicità sotto canestro, un giocatore di grande classe evergreen come Sikma, alcuni giovani emergenti come Delow e Procida, tuttavia le dieci sconfitte consecutive hanno probabilmente minato l’autostima e le certezze d’inizio torneo (aveva vinto le prime 3.

La cronaca

La Virtus ha in pratica condotto nel punteggio per quasi 40′ ma solo dal 2° quarto la formazione di Scariolo raggranellando punto su punto nei vari possessi ha iniziato a mettere più di due possessi tra sè e gli avversari. Una fiammata di Weems e un canestro di Mickey hanno issato le Vnere al 40-29 di fine 1° tempo.

Nel 3° quarto i possessi di vantaggio sono arrivati a 4 e nonostante i tedeschi ribattessero colpo su colpo il 3° quarto si èchiuso a 4 possessi 63 a 52.  Nell’ultimo quarto la zona dell’Alba ha complicato un pò la vita ai bianconeri, Sikma fin lì ben contenuto ha messo alcuni canestri e sopratutto alcuni assist per Koumadje e i tedeschi sono arrivati a -6 con la palla in mano, ma Scariolo mettndo Cordinier da 4 in un quintetto basso ha scombinato i piani di Gonzales, Weems ha messo due canestri fondamentali e la Virtus l’ha chiusa tornando alla vittoria

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *