Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

LA VIRTUS CHIAMATA AD UNA IMPRESA A VITORIA

Scritto da il 13 Dicembre 2023

 

Il Baskonia ha vinto 7 delle ultime 8 giocate e la Virtus ha perso le ultime 6 trasferte. Per invertire questa tendenza serve un’impresa.

Il BASKONIA al via della stagione 2023/24 è una squadra nuova che deve gestire un cambiamento importante dopo l’uscita di Hommes, A.Kurucs, Enoch ma soprattutto della solida coppia alla base  della stagione passata, Darius Thompson e Rokas Giedraitis

Sono 5 i nuovi arrivi, con le intriganti prese della corpulenta guardia Miller-McIntyre dal Gaziantep che disputava l’EuroCup, di Chima Moneke (14,4 ppp e 7,3 reb) frettolosamente rilasciato dal AS Monaco e il centro 21enne di 2,13 Khalifa Diop dal Gran Canaria vincitore dell’EuroCup. Inoltre due giovani, l’ala greca del 2001 Rogkavopoluos e Mannion (6ppp ed 1,3 ass) .

Ma scontenti di quest’ultimo da Novembre è stato ingaggiato l’ex NBA Chris Chiozza, che lo scorso anno con la maglia del Murcia in otto partite ha tenuto una media di 9,9 punti, 5,4 assist e 3,5 rimbalzi, ma sinora non ha fatto meglio dell’ex Virtus ora in aria di cessione.

In panchina Luca Banchi fu vicinissimo, ma alla fine si decise di proseguire con Joan Penarroya, ma dopo 4 sconfitte, di cui 3 in casa, ed una sola vittoria è stato esonerato e annunciato il ritorno di Dusko Ivanovic, pochi giorni dopo l’esonero ricevuto dalla Stella Rossa.

Dai primi di Novembre col coach montenegrino sono state 7 vittorie ed una sola sconfitta . Di queste 5 sono state disputate a Vitoria e vinte col Barcellona, Stella Rossa, Fenerbahce e Partizan mentre solo l’AS Monaco ha portato a casa i due punti.

Con Miller-McIntyre da play (oggi 10,4ppp e 4,6 ass) lo spot di guardia è di Markus Howard (18,5 ppp col 38% da tre) che nelle ultime 8 ha prodotto in serie 14, 11, 26, 35, 18, 24, 28 e 17 punti, con 35/80 dall’arco, ma con un PIR basso rispetto allo score, solo 11,5.

Ottimi invece i PIR di Chima Moneke (14,4 ppp tirati col 46% da tre, 7,3 reb e 20 PIR) e dell’altra ala Tadas Sedekerskis, 25enne lituano cresciuto nella cantera basca quest’anno esploso nei numeri (10,1ppp, 8,4 reb e 17,8 PIR) col 52,3 da tre, che resta in campo per 30 minuti. A dargli fiato il 30enne 2,03 spagnolo Daniel Diez che apporta 3 punti ed altrettanti rimbalzi in 15 minuti.

Il serbo di 1,98 Vanja Marinkovic è l’ala piccola titolare, preso dal Valencia e cresciuto a Vitoria oggi  porta 10,2 ppp e tanta difesa in 23minuti.

Al centro il 26enne estone di scuola USA dalle dimensioni importanti (2,11 e 122kg) Maik Kotsar porta tanta intimidazione ma numeri modesti (6,5ppp e 3,3 reb in 20min),  a differenza dell’esperto 30enne di 2,08 e 110kg Matt Costello, visto ad Avellino (7,9ppp 4,1reb in 22 minuti) pericoloso anche da oltre l’arco.

Dietro di loro il centro 21enne senegalese di 2,13 Khalifa Diop che contribuisce con 11,7 minuti e tanta acerba vigoria.

GUARDIE

Miller-McIntyre, Chiozza, Howard

ALI

Marinkovic, Diez,  Rogkavopoulos, Sedekerskis, Moneke

CENTRI

Costello, Kotsar, Khalifa Diop

Coach : Dusko Ivanovic

La tipologia di pallacanestro con l’arrivo di coach Ivanovic ora è work in progress, si basa sulla transizione e sulla pressione sulle guardie avversarie, dando per scontato che quelle basche soffriranno fisicamente il raffronto con le guardie bolognesi.  E l’entusiasmo per le vittorie ed il crederci sino in fondo sono le caratteristiche che in questo momento accumunano i baschi e la Virtus.

Al momento il Bakonia è una squadra che produce in casa 84 punti di media e fatica quando tiene i punti segnati al di sotto della media, anche perchè ne subisce 79.  Sono Markus Howard e Chima Moneke che si fanno carico del peso offensivo principale e della leadership, quindi una difesa sul piccolo americano ed il contenimento fisico del nigeriano è alla base di una vittoria.

I baschi hanno giocato ieri nella Liga e la stanchezza, oltre al roster di soli sette “titolari”, potrà incidere nel match di domani, ma anche la stagione intera. Decisivo sarà vedere quanto durerà l’effetto Ivanovic, considerando che l’attuale 4° posto non potrà essere difeso a lungo ed un cammino così come quello recente non potrà proseguire sempre, né in casa ma tantomeno fuori.

ARBITRI :

OLEGS LATISEVS ( LET) – UROS NIKOLIC (SRB) – DENIS HADZIC (CRO)

Bookmakers :

BASKONIA 1,60 – VIRTUS 2,30


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *