Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Carpi-Mezzolara 3-1: vittoria convincente e primi tre punti in Serie D

Scritto da il 4 Settembre 2022

Il Carpi festeggia contro il Mezzolara anche nel debutto in Serie D

 

Carpi

Fonte foto pagina Facebook dell’A.C. Carpi

 

Una settimana dopo l’1-0 in Coppa Italia di Serie D, il Carpi si è imposto di nuovo contro il Mezzolara, battuto al Cabassi con un convincente 3-1 nella prima giornata del campionato di Serie D. I gol sono stati segnati da Sall al 12′, Arrondini al 48′, Jassey per il parziale 2-1 al 59′ e Beretta su rigore al 62′. I biancorossi hanno sfoggiato una prestazione decisamente migliore e più convinta nell’approccio, anche se va dato merito ai bolognesi di essere rimasti in corsa sia sul 2-0 che dopo il penalty del 3-1.

Il prossimo appuntamento per i ragazzi di Bagatti sarà domenica 11 settembre alle 15:00 in trasferta contro il Salsomaggiore.

 

Formazioni ufficiali

Il Carpi si schiera col 4-3-1-2: in porta Balducci; in difesa Sabattini, Boccaccini, Calanca e Navarro; a centrocampo Bouhali, Yabrè e Beretta; in attacco Cicarevic dietro Sall e Arrondini.

Stesso modulo per il Mezzolara di Nesi: in porta Malagoli; in difesa Cavina, Fiore, De Meio e Garavini; a centrocampo Landi, Roselli e Bertani; in avanti Dalmonte a supporto di Jassey e Bocchialini.

 

Primo tempo

Al 10′ il Carpi sfiora il vantaggio su un corner di Beretta: Calanca controlla in area e calcia forte, Malagoli risponde coi piedi e poi afferra un colpo di tacco di Arrondini che però era in fuorigioco. Passano due minuti e arriva il gol: Sall raccoglie una punizione di Beretta e fredda l’immobile Malagoli con un destro al volo che si spegne sul palo più lontano.

Il Mezzolara fatica a proporsi e il Carpi riesce a gestire il risultato sotto la spinta notevole del tifo presente in Curva Bertesi-Siligardi. Beretta prova la giocata individuale al 33′ sulla sinistra, salta Cavina e Malagoli si allunga a terra per togliere il piatto destro dall’angolino, poi la difesa spazza evitando il tap-in di Arrondini.

Al 41′ Balducci è attento su un colpo di testa troppo centrale di De Meio. Il Mezzolara chiude il primo tempo in attacco: al 43′, con una bella giocata sulla sinistra di Bocchialini, Balducci copre il primo palo con il corpo salvandosi in corner. Si va all’intervallo sull’1-0 per il Carpi dopo 1′ di recupero.

 

Secondo tempo

Bagatti inizia la ripresa sostituendo Cicarevic con Ranelli (Beretta va a fare il trequartista). Nesi invece toglie in difesa l’ammonito De Meio e inserisce Dall’Osso. Al 48′ il Carpi già trova il 2-0: Yabrè sradica un pallone a centrocampo e lancia lungo, Cavina di testa all’indietro cerca Malagoli e finisce col servire Arrondini che salta in portiere e deposita a porta vuota.

Al 55′, su un cross dalla sinistra di Landi, Jassey con una volée mancina non centra la porta per poco. Il Mezzolara è vivo e accorcia le distanze al 59′ con una mezza ripartenza: Dalmonte libera centralmente Bocchialini, Balducci gli respinge il tiro dal limite e Jassey ribadisce in rete al volo.

Al 62′ il Carpi ottiene un rigore contestato dagli avversari (l’arbitro Silvestri ci pensa qualche secondo prima di concederlo) per una trattenuta di Dall’Osso su Calanca durante un corner. Dal dischetto Beretta segna il 3-1 con un destro rasoterra a incrociare solamente intuito da Malagoli. Il 7 esce poco dopo tra gli applausi per fare posto a Olivieri (out anche Bouhali, sostituito da Laurenti).

Gli ospiti replicano al 66′ con una botta di Fiore sulla quale Balducci fa una prodezza sempre sul primo palo. Al 68′, su assist dalla sinistra di Garavini, Jassey si inventa una rovesciata e Boccaccini si sostituisce a Balducci respingendo davanti alla linea.

Si va da una parte all’altra del campo e le occasioni continuano a fioccare. Al 73′ Navarro sfonda e crossa per Arrondini che di testa impegna in due tempi Malagoli. Al 77′ l’ex Fiorenzuola, su invito di Olivieri, manca la doppietta quasi dagli undici metri trovando un gran intervento coi piedi di Malagoli.

Il finale di gara riserva poche emozioni e la rivalsa del Mezzolara comincia a calare. A tenere alti i decibel ci pensano i tamburi e i cori di una Curva Bertesi-Siligardi instancabile. Vengono dati 5′ di recupero, gestiti con serenità dal Carpi.

 

Carpi

 

Post-partita di Carpi-Mezzolara 3-1

 

. Massimo Bagatti, allenatore del Carpi.

Oggi la gara è stata indirizzata con l’atteggiamento giusto e lo abbiamo dimostrato con i primi due gol che sono arrivati nei primi minuti dei due tempi. Sapevamo che in alcuni momenti avremmo dovuto soffrire, ma sono soddisfatto perché ci sono stati dei passi in avanti, stiamo migliorando e potevamo fare qualche rete in più. Non dobbiamo avere paura di giocare il nostro calcio.

Arrondini è arrivato in forma perché aveva iniziato la preparazione con il Fiorenzuola. Sta confermando le cose che mi aspettavo da lui. Cicarevic era un po’ in difficoltà fisicamente e ho preferito gestirlo. I cinque giocatori che sono subentrati sono tutti dei titolari. Navarro è stato molto bravo. Gli do come voto dieci, o diez come si dice in spagnolo (sorride, n.d.r.)“.

 

. Davide Arrondini, attaccante del Carpi.

Siamo migliorati rispetto al match di Coppa Italia. Dobbiamo continuare così e potremo toglierci delle soddisfazioni.

Il 2-0 è uno dei miei gol. Sono uno che ci crede e corre dietro a certi palloni vaganti come quello di oggi. Non è la prima volta che segno in questa maniera. Lo dedico alla mia famiglia e alla mia ragazza.

Mi sento bene e sono contento di fare parte di un attacco molto forte. Mi fa piacere che il mister mi abbia confermato una settimana dopo la Coppa, però posso dare il mio contributo anche da subentrato“.

 

Carpi

 

. Roberto Beretta, centrocampista del Carpi.

Non potevo uscire in modo migliore dopo aver segnato il 3-1 (sorride, n.d.r.). Mi sono fatto avanti per calciare il rigore e i compagni me lo hanno permesso. Sul primo gol ho battuto la punizione e Sall è stato bravo a trovarsi lì per tirare in porta.

Avevamo studiato in settimana la partita di Coppa Italia contro il Mezzolara e, come voleva il mister, siamo partiti forti sia nel primo che nel secondo tempo e i gol sono stati il giusto premio.

La Curva è stata bellissima“.

 

Carpi

 

TABELLINO (Serie D Girone D 2022-2023 – 1a giornata – Andata)
CARPI-MEZZOLARA 3-1 (1-0 p.t.)
Reti: 12′ Sall (C), 48′ Arrondini (C), 59′ Jassey (M), 62′ (rig.) Beretta (C).

CARPI (4-3-1-2): Balducci 7; Sabattini 6, Boccaccini 6,5, Calanca 6,5, Navarro 6; Bouhali 6,5 (63′ Laurenti 6), Yabrè, Beretta 7 (63′ Olivieri 6); Cicarevic 6 (46′ Ranelli 6); Sall 6,5 (74′ Stanco s.v.), Arrondini 6,5 (90′ Villa s.v.). A disp.: Lusetti, Casucci, Laamane, Ferraresi. All.: Bagatti 6,5.

MEZZOLARA (4-3-1-2): Malagoli 7; Cavina 4, Fiore 6, De Meio 5,5 (46′ Dall’Osso 5), Garavini 6; Landi 6, Roselli 6 (76′ D’Este s.v.), Bertani 6 (76′ Benedettini s.v.); Dalmonte 6 (76′ Frignani s.v.); Jassey 6,5 (81′ Fiorentini s.v.), Bocchialini 6. A disp.: Wangue, Mari, Russo, Bovo. All.: Nesi 6.

Arbitro: Alessandro Silvestri di Roma 1.
Ammoniti: De Meio (M), Dall’Osso (M), Laurenti (C).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 1‘ p.t.; 5’ s.t.

 

Pagelle top

L’attacco del Carpi 7: a parte Cicarevic, tutti i giocatori offensivi di Bagatti hanno trovato la via della porta. Beretta, schierato prima da mezz’ala e dopo l’uscita di Cica come trequartista, ha disegnato su punizione un assist al bacio per il tocco al volo di Sall, ha messo in difficoltà Malagoli con una giocata personale e, pochi minuti dopo il 2-1 di Jassey, ha ridato tranquillità con il rigore del 3-1. Arrondini ha segnato il 2-0 in avvio di ripresa su gentile concessione di Cavina, si è visto negare per due volte la doppietta da Malagoli e ha confezionato varie giocate intelligenti per i compagni.

Balducci (Carpi) 7: compie due parate fondamentali su Bocchialini al 43′ (sul parziale di 1-0) e Fiore al 66′ (pochi minuti prima era arrivato il 3-1), coprendo in entrambi i casi il suo palo di competenza con riflessi notevoli. Sfortunato, dopo il tuffo sulla conclusione di Bocchialini, nel concedere il rimpallo nel 2-1 di Jassey. Quando è fuori causa, lo salva Boccaccini.

Il centrocampo del Carpi 7: presente, rognoso e aggressivo in tutti i suoi interpreti. Un reparto che un anno fa ha avuto troppe difficoltà e che è stato totalmente ricostruito con giocatori esperti per la categoria.

Malagoli (Mezzolara) 7: tiene in corsa la sua squadra con quattro parate di livello su Calanca al 10′, Beretta al 33′ (la migliore e in controtempo) e Arrondini tra il 73′ e il 77′. Dà sicurezza, ma viene tradito dalle ingenuità dei difensori.

Jassey (Mezzolara) 6,5: le migliori occasioni le ha tutte lui. Una la butta dentro e riapre la partita, nelle altre sbaglia per poco (55′) o trova Boccaccini davanti alla linea (68′).

 

Pagelle flop

Cavina (Mezzolara) 4: errore di valutazione davvero enorme nel 2-0 di Arrondini, bravo a raccoglie un colpo di testa all’indietro che in origine doveva essere per Malagoli.

 

Taggato come