Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

LA VIRTUS DOMANI SULLE RAMBLAS

Scritto da il 30 Gennaio 2024

Il secondo posto con 15 vittorie e 8 sconfitte in EuroLeague ed un 3° posto con 14 vinte e 6 perse nella Liga dimostrano come il lavoro di Roger Grimau stia portando risultati ed un buon clima di squadra dopo la travagliata annata scorsa.

Delle 23 partite il Barca ne ha sinora disputate 11 fuori e 12 in casa, dove ha un record di 11 vinte ed 1 sola perse.  Delle ultime 6 partite nel 2024 son state 2 le sconfitte in altrettante trasferte mentre 4 le vittorie in casa con Zalgiris, Olympiakos, Baskonia e Real con una media nel PalaBlaugrana di 87 punti segnati e 78,5 subiti. Preoccupanti considerando gli 85 subiti ed i 77,5 segnati dalla Virtus in trasferta.

La squadra blaugrana 2023\24 che si era basata sulla rivoluzione legata all’addio alla panchina di Sarunas Jasikevicius e che, dopo le voci di spending review e la partenza di Mirotic, sembrava confermare il definitivo ridimensionamento dei catalani si è smentita facendo squadra attorno a Roger Grimau allenatore della squadra B e debuttante assoluto in Eurolega.

Questi, ha assorbito le pesanti partenze di Sanli, Tobey, Kuric, Higgins e Mirotic con le sole aggiunte di Brizuela, Parra , di Jabari Parker (10,6 ppp) , in cerca di rilancio dopo un anno di fermo ed una carriera deludente nella NBA, e del 2,11 Willy Hernangomez (11,3 ppp e 4,8 reb), strappato ai Pelicans.

Col suo arrivo e la conferma di Vesely i blaugrana hanno dato una decisa sfoltita al reparto lunghi, avendo di fatto solo due centri di ruolo. Pochi, ma affiancati da una serie di 4 e di esterni estremamente duttili in grado di coprire due o più posizioni, quali il 25enne tedesco-brasiliano di 2,06 Oscar Da Silva (5,6% da tre) e Parker stesso.

Nel reparto delle ali piccole oltre al 23enne 2,02 Joel Parra proveniente dalla Juventut è stato particolarmente efficiente quest’anno Alex Abrines (44,7%da tre) , anch’esso con una significativa esperienza nella NBA, ma sinora fuori per infortunio dal 14° turno ed in forte dubbio per domani.

La collaudatissima l’ala piccola Kalinic che tira col 46,5% da tre ma è anche usata da finto 4 (con 3,7 reb) spesso con Satoransky (38% da tre), a completare un quintetto definito “piccolo” ma non tale di fatto.

Ma la rivoluzione di Grimau è stata quella di mettere le point guard al centro dell’attacco alla ricerca di buone spaziature e col pick ‘n’ roll veloce di Nicolas Laprovittola (12,6 ppp) – Jan Vesely (13ppp) che favorisce l’arresto e tiro da 3 punti di Laprovittola (39,3% da tre).

Diverse le cose con Hernangomez (11ppp) , più portato all’isolamento in post basso e ad un pick ‘n’ roll centrale più profondo, soluzioni contro le quali Zizic e Dunston dovranno mettergli il corpo addosso.

Il limite delle guardie catalane è la tendenza a correre poco e la Virtus dovrebbe mercoledì alzare i ritmi,  oltre ovviamente attaccare i mismatch contro la modesta taglia di Laprovittola e di Dario Brizuela, 29enne di 1,88 cm arrivato da Malaga

Ma è Rokas Jokubaitis l’antidoto a questo gap. Ed il suo maggior utilizzo (18min) nasce dalla fiducia datagli dal nuovo allenatore che predilige la presenza contemporanea in campo di due trattatori di palla e dal fatto che lituano sta allargando il suo raggio di tiro.

La panchina catalana quindi non è però all’altezza dei titolari ma coach Grimau non rinuncia a distribuire più di 10′ di impiego a 11 giocatori e solo 5 sono oltre i 20′ : Vesely, Satoransky, Laprovittola, Parker e Kalinic.

 GUARDIE

ORIOL PAULI

DARIO BRIZUELA

TOMAS SATORANSKY

NICOLAS LAPROVITTOLA

ROKAS JOKUBAITIS

ALI

NIKOLA KALINIC

ALEX ABRINES (in dubbio)

JABARI PARKER

JOEL PARRA

OSCAR DA SILVA

CENTRI

JAN VESELY

WILLY HERNANGOMEZ

JAMES NNAJI

COACH

ROGER GRIMAU

 

ARBITRI

ILIJA BELOSEVIC (SRB) , UROS NIKOLIC (SRB) , GENTIAN CICI (ALB)

 

BOOKMAKERS: al momento il Barca è dato favorito 1,30  contro i 3,50 della Virtus.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *