Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Mantova, approvata la manutenzione degli edifici pubblici non residenziali per circa 600mila euro

Scritto da il 26 Maggio 2021

Edifici pubblici Mantova

 

La Giunta, nella riunione di mercoledì 26 maggio, ha approvato il progetto del servizio di manutenzione ordinaria del patrimonio edilizio non residenziale del Comune di Mantova per un periodo stimato di 24 mesi con opzione di rinnovo di un ulteriore anno. Si tratta di attività di manutenzioni specialmente sugli impianti idrico-sanitari. Il quadro economico totale di tale progetto è di circa 600mila euro.

Il Comune di Mantova è proprietario di vari edifici pubblici, sia di edilizia residenziale sia non residenziale, per i quali occorre eseguire periodicamente interventi di manutenzione ordinaria o pronto intervento da effettuarsi avvalendosi di ditte esterne dotate di specifiche attrezzature e di capacità professionali specifiche.

Al Comune di Mantova compete la manutenzione ordinaria degli immobili di proprietà definiti “non residenziali”, mentre quelli “residenziali” ad Aster.

Il patrimonio immobiliare di proprietà “non residenziale” ha la seguente consistenza di fabbricati: 9 adibiti ad uffici comunali, 4 asili nido, 13 scuole materne, 10 scuole elementari, 3 scuole medie, 3 musei e monumenti, 5 archivi e biblioteche e altri 25 edifici.

Il progetto del servizio di manutenzione ordinaria approvato dalla Giunta, quindi, prevede sinteticamente:

  • la manutenzione ordinaria di 72 immobili comunali di edilizia non residenziale;
  • durata contrattuale stimata di 24 mesi con opzione di rinnovo per un periodo di 12 mesi;
  • la gestione del servizio in modalità informatizzata;
  • spesa complessiva stimata in circa 600mila euro.

Il servizio di manutenzione è suddiviso in lotti autonomi, funzionali e prestazionali, al fine di favorire una più larga partecipazione alle procedure di gara da parte delle micro, piccole e medie imprese. Tale suddivisione in lotti ha dimostrato di aver portato nel tempo al miglioramento della gestione e all’aumento dell’efficacia degli interventi di manutenzione.

Si fa presente che le attività manutentive degli immobili sono da ritenersi prestazioni di servizi, dato che tali attività non si traducano in una essenziale e significativa modificazione dello stato fisico del bene.