Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Grana Padano Arena in festa: prima vittoria per gli Stings!

Scritto da il 9 Ottobre 2022

Mantova Cividale

La Staff Mantova (priva di Palermo e Morgillo) non delude alla Grana Padano Arena e batte una durissima Cividale per 78-73 conquistando la prima vittoria stagionale.

Partenza complicata per gli Stings che litigano costantemente col canestro, pur dimostrando una discreta solidità difensiva. Cividale si dimostra concreta nello sfruttare le opportunità concesse da Mantova e guida saldamente il primo quarto con uno scatenato Dalton Pepper. Gli Stings faticano dalla lunga distanza (0/3 da 3 punti al 10’), con Ross e Calzavara che tengono comunque in scia i biancorossi. Grazie anche alla precisione dalla lunetta, i virgiliani restano a -2 da Cividale, ma l’ex Battistini sigla il 17-21 alla fine del primo quarto.

Il secondo periodo di gioco viene inaugurato da due bombe consecutive del neo entrato Giovanni Veronesi che scuotono la Staff e il pubblico della Grana Padano Arena. Così gli Stings trovano il vantaggio, ma tra le fila di Cividale Battistini continua ad essere un fattore importante da ogni posizione. La Gesteco allunga di nuovo sul +3, ma è ancora una bomba di Veronesi a rimettere le cose a posto per i padroni di casa. Mantova prende sempre più fiducia e con Miles dà un nuovo strappo alla partita a fine primo tempo. Squadre negli spogliatoi sul 39-38.

Nella ripresa si sbaglia tanto da entrambe le parti, con la gara che fatica a sbloccarsi. A stappare definitivamente la gara è la bomba di Miles (42-39 al 23’), a cui seguono le realizzazioni di Janelidze e Veronesi che, per la prima volta nella partita, mettono 6 punti di distanza tra la Staff e la Gesteco. Il timeout di coach Stefano Pillastrini ridà slancio agli ospiti che si rifanno sotto con Miani (molto efficace anche in fase difensiva con ben 6 recuperi) chiudendo ogni spazio in difesa. Gli Stings devono fare gli straordinari per tornare a segnare e si affidano così a Ross e ad uno Janelidze in crescita. Miles sigla il +5 (53-48), ma nell’ultimo giro di lancette del terzo quarto Cividale accorcia fino al 53-52.

Nell’ultimo quarto la Gesteco parte meglio con un parziale di 8-2 che ribalta completamente l’inerzia dell’incontro. Mantova appare in difficoltà su entrambi i lati del campo, ma il minuto di sospensione chiamato da coach Valli rinvigorisce i virgiliani. Il solito implacabile Calzavara e Cortese pareggiano i conti (60-60 al 34’). Segue un botta e risposta continuo, con Mantova e Cividale che si alternano alla conduzione della gara possesso dopo possesso.

A rompere gli indugi è la tripla di Calzavara che firma il 71-68 al 38’. Cividale non molla e rimane in scia con Rota e Pepper. A 14 secondi dalla fine è 75-73, con Mantova che sbaglia il tiro, ma sull’azione di Cividale, arriva il recupero di Miles che in contropiede realizza i due punti subendo il fallo. Di fatto, questa giocata chiude l’incontro, con la Grana Padano Arena che può gioire per i primi due punti in campionato.

 

Gli Stings torneranno in campo domenica 16 alle 12.30 in trasferta contro la Nardò degli ex Gennaro Di Carlo e “Voja” Stojanovic.

Prima della partita, il presidente degli Stings Paolo Cenna e il presidente del San Pio X Diego Cavalli hanno consegnato due doni speciali a Leonardo Battistini, mantovano doc cresciuto nel settore giovanile del San Pio X. La stessa società mantovana è stata protagonista nel pre-partita e nell’intervallo con una sfilata di oltre 200 bambini e bambine del vivaio.

Coach Giorgio Valli: “Ovviamente c’è grande soddisfazione da parte di tutti. Cividale è una squadra vera, ci aveva messo in difficoltà anche nella gara di Supercoppa. Ancora una volta ha dimostrato grande affiatamento e un gioco ben oliato e orchestrato da un coach esperto come Stefano Pillastrini. Noi abbiamo dovuto tirare fuori le unghie per imporci. Abbiamo dovuto esprimere una pallacanestro di alto livello, soprattutto in difesa dove abbiamo ben contenuto i loro attacchi rapidi.

Onestamente, abbiamo avuto difficoltà nelle loro marcature a uomo e a zona. Non è stato facile giocare con sole 8 rotazioni (Morgillo assente per influenza, ndr), ma c’è stata una grande gara da parte di Calzavara e dei nostri americani. Veronesi? Aveva bisogno di una gara così, gli ha dato molta fiducia. Oltre ad essere importante in attacco, è utilissimo anche in difesa. Thioune? E’ in costante crescita e sono sicuro che migliorerà ancora. Ci voleva tantissima energia nel finale e l’abbiamo messa. Dobbiamo maturare nella continuità, ma siamo sulla buona strada. È stata una bella gara, speriamo che anche il pubblico si sia divertito e che sia ancora più numeroso nelle prossime volte. Nardò? È una squadra tostissima, ma ora godiamoci questa vittoria”.

Andrea Calzavara: “E’ un successo che dà tanto entusiasmo, è stata una gara complicatissima. Siamo molto contenti e soddisfatti, è un successo che ci dà tanto morale. Onestamente, siamo partiti male, non abbiamo avuto l’approccio giusto, poi siamo migliorato esponenzialmente. Da questo punto di vista, le triple di Veronesi nel primo tempo ci hanno aiutato tanto. Dobbiamo comunque limitare gli errori e migliorare il gioco già nelle prime fasi della partita. A mio avviso possiamo migliorare tanto in attacco e in difesa, dobbiamo essere ancora più uniti nelle difficoltà. C’è da dire, comunque, che nei momenti decisivi non ci siamo tirati indietro. Nel secondo tempo siamo cresciuti e nel finale siamo stati concreti”.

Giovanni Veronesi: “E’ un successo importante per tutti. Temevo questa gara, Cividale gioca un basket corale e di alto livello. I loro tagli offensivi ci hanno messo in difficoltà, ma nel momento cruciale della partita abbiamo fatto le cose giuste. È una vittoria che può dare ancora più entusiasmo a tutti. La mia prestazione? Mi sono infortunato due settimane fa e ciò mi ha dato tanto sconforto. Coach Valli mi è stato vicino durante il recupero, oggi sapevo di dover dare qualcosa in più alla squadra. Il pubblico? Ho visto una cornice di tifosi meravigliosa”.

Infine, c’è spazio anche per Leonardo Battistini, ex della partita: “Mi è piaciuta tantissimo l’accoglienza da parte degli Stings e del San Pio X, ho ricevuto tanto affetto. Per quanto riguarda noi, volevamo fare la nostra partita e ci siamo riusciti per buona parte dell’incontro. Possiamo fare meglio. Personalmente sento di avere tanti margini di crescita soprattutto dal punto di vista mentale. Segue sempre i consigli di coach Pillastrini e sono sicuro che migliorerò. Mantova? Ha giocatori di talento, ci ha reso la vita difficile al tiro. Gli Stings possono fare un buon campionato”.

 

 

Staff Mantova – UEB Gesteco Cividale 78-73 (17-21, 22-17, 14-14, 25-21)

Staff Mantova: Miles 21 (6/11, 1/5), Ross 16 (5/7, 0/3), Calzavara 13 (4/8, 1/1), Veronesi 12 (0/2, 4/7), Criconia 5 (0/0, 1/3), Thioune 4 (2/7, 0/0), Janelidze 4 (2/2, 0/0), Cortese 3 (1/4, 0/1), Vukobrat ne, Brusini ne, Lo ne, Catellani ne. Coach: Valli.

 

Tiri liberi: 17 / 17 – Rimbalzi: 30 10 + 20 (Ross 8) – Assist: 9 (Calzavara 4)

 

UEB Gesteco Cividale: Pepper 24 (2/9, 5/9), Battistini 14 (6/10, 0/0), Dell’Agnello 10 (4/8, 0/1), Miani 10 (4/9, 0/1), Cassese 6 (1/2, 1/3), Rota 5 (1/2, 1/3), Chiera 3 (1/4, 0/2), Mouaha 1 (0/1, 0/1), Nikolic 0 (0/0, 0/0), Micalich ne. Coach: Pillastrini.

 

Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 31 10 + 21 (Battistini 10) – Assist: 17 (Rota 9)

 

Arbitri: Cappello, Martellosio e Coraggio