Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Giornate Europee del Patrimonio 2021, il programma di Palazzo Ducale

Scritto da il 22 Settembre 2021

 

Le Giornate Europee del Patrimonio (GEP) sono una ricorrenza annuale che coinvolge tutte le istituzioni culturali del vecchio continente, promosse dai rispettivi Ministeri della Cultura. Durante il weekend del 25 e 26 settembre, Palazzo Ducale proporrà una lunga serie di aperture straordinarie e di visite guidate, impreziosite da un evento che celebra il legame tra Mantova e il sommo poeta Dante Alighieri.

Il tema delle GEP di quest’anno è l’inclusività: dietro al motto “Heritage: All inclusive” si intende sviluppare riflessioni che coinvolgano aspetti sensibili della nostra contemporaneità. Molti sostengono che la salute di una democrazia si misura dal benessere delle minoranze che la compongono. Non è la compattezza dell’ortodossia ma la cangiante lucentezza di un caleidoscopio a darci il termometro della società.

 

Il programma a Mantova

Chi si occupa di beni culturali sa bene che esplorare il ricco mosaico di culture europee promuove la fiducia e la comprensione, incoraggia la tolleranza e – di riflesso – rinsalda l’identità come atto discorsivoLa Convenzione di Faro sul valore del patrimonio culturale per la società (2005) afferma l’importanza dell’accesso “da parte di ciascuna comunità” al patrimonio culturale, consapevole che solo una fruizione il più possibile semplice e libera ai luoghi della storia può incoraggiare quel dialogo tra le componenti di una società moderna e viva.

Per rispondere a questa riflessione, Palazzo Ducale e Museo Archeologico Nazionale di Mantova hanno accolto la proposta di allargare il proprio orario di apertura nella serata di sabato 25 settembre, con un biglietto d’accesso al prezzo simbolico di 1 euro per dare a tutti i cittadini la possibilità di immergersi nella bellezza degli ambienti monumentali della reggia. La biglietteria chiuderà come di consueto alle ore 18.20 per riaprire alle 18.50 (primo ingresso ore 19), quando sarà possibile accedere agli spazi museali nella suggestiva cornice serale. L’ultimo ingresso è previsto per le 21.20, con chiusura alle 22.15. Ricordiamo ai visitatori che, per agevolare la visita di tutte le tipologie di pubblico, sarà prenotabile in prevendita online soltanto il 50% dei posti disponibili. Sono previste inoltre visite guidate alle ore 19.30 e 20.30, con prenotazione tramite call center (041 2411897) e partenza dalle adiacenze della biglietteria.

Ma il programma delle aperture straordinarie non finisce qui. Durante il weekend delle GEP infatti, con il biglietto ordinario del museo, sarà possibile ammirare il cosiddetto “Appartamento dei Nani” e l’Appartamento del Paradiso, voluti da Ferdinando Gonzaga (1612-1626), in un percorso che si estenderà fino alla Saletta dei Quattro Elementi (sabato e domenica ore 10.00-13.00 e 14.30-17.30). Nell’ambito dell’iniziativa Interno Verde Mantova 2021, dedicata alla scoperta dei più suggestivi giardini della città, sarà visitabile il Giardino dei Semplici, il cui nome deriva dalle essenze medicinali piantate ai primi del Seicento secondo il progetto del francescano Zenobio Bocchi per il duca Vincenzo I (sabato e domenica ore 10.00-13.00 e 15.00-18.30, ingresso sia con biglietto di Palazzo Ducale sia con quello di Interno Verde). E ancora sarà possibile visitare, a gruppi di massimo 5 persone, gli affreschi della biblioteca del Museo Archeologico Nazionale, una sorpresa nel panorama delle decorazioni del Cinquecento mantovano (sabato ore 10.00-13.00 e 14.30-17.30, domenica ore 10.00-13.00 e 14.30-17.30).

 

La lectura dantis e gli altri eventi

Per la serata di sabato alle ore 20.30 è prevista una lectura Dantis intitolata La nascita di Mantova nei versi della Commedia, in collaborazione con l’Associazione IX Deae. Nella suggestiva cornice della Sala di Manto, l’attore e dantista Mirco Cittadini reciterà alcuni versi della Commedia dedicati a Mantova e al mito della sua fondazione, dialogando con i dipinti murali di Lorenzo Costa il Giovane che trattano lo stesso tema. Nel XX Canto dell’Inferno Dante, nel suo viaggio sotto la guida di Virgilio, giunge alla quarta Bolgia dell’ottavo Cerchio e qui si imbatte in una nuova pena, quella “de l’indovini” e “de l’incantatori”. Il poeta latino, nel raccontare la storia dei personaggi che riconosce nella folla dei dannati in lenta processione, indicando Manto, figlia di Tiresia, espone a Dante (e a tutti noi lettori) quella che ritiene essere la vera storia delle origini di Mantova. Partecipazione su prenotazione (oppure al tel. 333 4910543, attivo il martedì e il venerdì dalle 10 alle 12) e con pagamento del biglietto d’ingresso al museo (1 euro), fino alla capienza massima di 50 posti.

Infine domenica alle ore 16 i più piccoli saranno guidati alla scoperta del Palazzo Ducale seguendo l’animale simbolo dei Gonzaga, l’aquila. Il percorso didattico Dove volano le aquile, a cura dei Servizi Educativi di Palazzo Ducale, proporrà a bambini e famiglie uno sguardo diverso sulle meraviglie della reggia, accompagnando la visita a un’attività laboratoriale. Partecipazione su prenotazione (tel. 0376 352152) e pagamento del biglietto didattica 5 euro, fino alla capienza massima di 15 posti.